Drone kamikaze russo polverizza veicoli corazzati israeliani in Ucraina. (Video)

I media russi hanno pubblicato filmati della distruzione di veicoli corazzati israeliani da parte di droni suicidi russi in Ucraina.

I veicoli corazzati ‘Amir’ realizzati dal regime israeliano, che sono finiti nelle mani delle forze armate ucraine, vengono facilmente presi di mira e distrutti dai droni russi.

Secondo il rapporto dell’agenzia di stampa russa Sputnik , pubblicato questo mercoledì, subito dopo aver visto uno di questi veicoli blindati sulla linea di comunicazione delle forze russe, è stato diffuso su Internet un video che mostra come un drone suicida russo “Lancet kamikaze” distrugge tale veicolo.

https://www.youtube.com/watch?v=AanxzIhZ8K4&t=6s

Questo veicolo militare israeliano è prodotto da una piccola azienda chiamata GAIA Automotive Industries e progettato per svolgere varie missioni di combattimento. Ad esempio, può essere utilizzato per ricognizione e pattugliamento e come veicolo corazzato per il trasporto di personale.( Più spesso viene utilizzato per schiacciare le forze di resistenza palestinesi ).
Le speculazioni e le possibilità su come questi veicoli corazzati abbiano raggiunto le forze ucraine indicano che sono stati preparati tramite terze parti e da volontari civili e sono finiti nelle mani delle forze di Kiev. Le autorità israeliane hanno più volte annunciato che non invieranno armi all’Ucraina, temendo la reazione di Mosca.

La Russia aveva avvertito Israele della “distruzione” dei legami se avesse armato l’Ucraina
I droni russi riescono a intercettare e distruggere le armi ucraine, mentre di recente il ministro della Difesa ucraino ha annunciato di aver ricevuto due nuovi sistemi di difesa aerea dai partner occidentali.
Inoltre, il governo rumeno ha annunciato che gli Stati Uniti e la Spagna dispiegheranno radar mobili avanzati per aiutare a coprire e difendere l’Ucraina dagli obiettivi aerei russi al confine tra Romania e Ucraina.

Fonte. Hispan Tv

Traduzione. Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus