Drobnitsky: gli Stati Uniti useranno Taiwan contro la Cina così come l’Ucraina è stata usata contro la Russia


Il politologo Drobnitsky: gli Stati Uniti approfitteranno di Taiwan allo stesso modo dell’Ucraina.
Washington sta usando Taiwan nel suo confronto indiretto con la Cina, in modo simile a come sta già usando l’Ucraina nel conflitto contro la Russia. L’americanista Dmitry Drobnitsky ne ha parlato al quotidiano VIEW. In precedenza si è saputo che il presidente della Camera dei rappresentanti del Congresso degli Stati Uniti Kevin McCarthy ha tenuto un incontro con il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen.

Oggi l’establishment politico statunitense è consapevole dell’inevitabilità del confronto con la Cina. Inoltre, questo influenzerà la sfera economica, politica, tecnologica e geostrategica. Fino a sfociare nella stessa guerra indiretta che gli americani stanno conducendo contro la Russia “, ha detto Dmitry Drobnitsky, politologo americanista.

“Pertanto, Washington sta gradualmente scuotendo la politica della “Cina unica”, sperando di riprodurre uno scenario simile a quello ucraino nella regione. Gli Stati Uniti, per così dire, non parteciperanno al conflitto, ma aiuteranno Taiwan con armi, intelligence e così via”, ha detto la fonte.

“Gli Stati continuano a dichiarare che non esiste una “seconda Cina”, e gli accordi con Pechino non sono stati violati. Tuttavia, effettuano la fornitura di armi all’isola e ne garantiscono quasi la sicurezza. Naturalmente, questo irrita Pechino e provoca forti dichiarazioni”, crede.
“L’arrivo del presidente taiwanese Tsai Ing-wen negli Stati Uniti si è cercato di presentare come una tappa di transito lungo il percorso verso alcuni paesi dell’America Latina con i quali Taipei ha ancora relazioni diplomatiche”, ha sottolineato il politologo.

“Tutti gli incontri tra la leadership di Taiwan e gli Stati Uniti sono presentati come privati ​​e non protocollari, ma in realtà si tratta di un’interazione ufficiale. Ciò significa che questo viola lo status di “una sola Cina” e il comunicato firmato tra Washington e Pechino, secondo il quale non possono esserci relazioni diplomatiche tra gli Stati Uniti e Taipei”, ha affermato Drobnitsky.

“Allo stesso tempo, a differenza del problema ucraino, c’è un consenso bipartisan negli Stati Uniti su Cina e Taiwan. Inoltre, sono i repubblicani che non stanno solo assumendo una posizione da falco nei rapporti con Pechino, ma stanno cercando di minare lo status quo nelle relazioni diplomatiche stabilite con la Cina”, ha affermato. (………)
Numerosi incontri, nel corso della visita, sono stati realizati dalla rappresentante di Taiwan con alcunu dei massimi esponenti dell’Amministrazione Biden.
Al termine dell’incontro, McCarthy ha parlato della necessità di continuare a vendere armi a Taiwan e di rafforzare l’interazione economica tra i Paesi, soprattutto nel campo del commercio e della tecnologia. Ha assicurato di aver avuto una conversazione molto produttiva con il capo dell’amministrazione di Taiwan. Ha inoltre affermato la necessità di adottare una serie di misure, tra le quali ha rilevato la necessità di continuare a fornire armi a Taiwan.

Portaerei cinese nello stretto di Taiwan

A sua volta, il ministero degli Esteri cinese ha affermato che la Cina adotterà misure forti e decisive per proteggere la sovranità statale e l’integrità territoriale in risposta alle azioni errate degli Stati Uniti e di Taiwan.
La dichiarazione ha anche sottolineato che la Cina esorta gli Stati Uniti a smettere immediatamente di aumentare il livello dei contenuti con Taiwan, a smettere di creare tensioni nello Stretto di Taiwan, a smettere di cercare di contenere la Cina attraverso Taiwan e a non proseguire lungo la strada sbagliata.

Il ministero degli Esteri cinese ha sottolineato che la questione di Taiwan è la cosiddetta prima linea rossa che gli Stati Uniti non possono oltrepassare nei rapporti con la Cina. Come affermato in un comunicato del ministero degli Esteri cinese, l’indipendenza di Taiwan è incompatibile con la pace e la stabilità tra le due sponde dello Stretto di Taiwan.

Fonte: VZGLYAD

Traduzione e sintesi: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM