Draghi porta l’Italia in guerra, promesse truppe italiane per “contenere” la Russia.

Ucraina, Draghi dal summit Nato: “8mila soldati italiani pronti” (alla guerra con la Russia)

Il “super Mario” questa volta ha preso un duro cipiglio a Madrid ed ha promesso l’invio di truppe fresche italiane per difendere Zelensky e l’Ucraina. Mancava solo un dichiarazione roboante del tipo, “l’ora delle decisioni irrevocabili è arrivata”. Forse lo farà al suo rientro in Italia ma nel frattempo si mobilitano le truppe, bersaglieri, alpini, paracadutisti, San Marco, saranno tutti a disposizione della NATO di Stoltenberg e di Biden.
I complimenti di questi ultimi non tarderanno ad arrivare per tanta disponibilità del governo Italiano.
Il premier Draghi al vertice Nato a Madrid lo ha dichiarato: intanto da subito 2mila soldati italiani dislocati in Romania e Ungheria, in seguito altri 8mila pronti se necessario.
Stoltenberg ha dichiarato: gli alleati devono essere preparati a una lunga guerra. Un nuova campagna di Russia predisposta dalla NATO per “punire” Putin e dare una lezione ai russi.

Draghi si è vantato in pubblico:
“Noi (Italia) abbiamo assunto il comando Nato in Bulgaria e aiutiamo anche la Romania, c’è un pattugliamento aereo dei Baltici già da vari mesi. Le forze che verranno mandate in Romania e in Ungheria sono circa 2mila soldati, 8mila sono invece di stanza in Italia, pronti, eventualmente fosse necessario”.


Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, a margine del vertice Nato a Madrid, ha risposto così alle domande dei giornalisti sulla partecipazione italiana alla “campagna di Russia” per aumentare le forze di intervento rapido della Nato.
Scettici i commenti dei tedeschi che hanno commentato: l’ultima volta che gli italiani hanno inviato un contingente in Russia in nostro supporto non sono stati di molta utilità.
Ma oggi i tempi sono cambiati, sono arrivati gli alleati (della NATO), ha detto qualcuno.
L’Italia portata in guerra dal super banchiere e di suoi fidi collaboratori con Gigino Di Maio pronto a ispezionare le truppe.
Attenzione! Non è un film o una sceneggiata ma è quello che sta avvenendo davvero, grazie alla classe politica al governo, tutta schierata (inclusa la finta opposizione) con la NATO e con l’America di Biden. Quello che loro decidono, deve andare bene per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM