Dopo una giornata di combattimenti, l’esercito di Kazan sta riprendendo il controllo ed eliminando centinaia di terroristi e banditi

Ad Alma-Ata, i combattimenti sono ripresi con l’inizio della notte, gli scontri avvenuti nella zona di Piazza della Repubblica, riporta Sputnik Kazakistan.

Le immagini dell’operazione antiterrorismo nel centro di Almaty, oggi, 6 gennaio. Si sentono spari ed esplosioni, ed è significativa la presenza di mezzi corazzati e mezzi delle forze dell’ordine. La pulizia è in corso in tutta la città di Almaty.

Le forze speciali, sotto la copertura di mezzi blindati, stanno arrestando i radicali. Sequestrate decine di armi. A quanto pare, nell’operazione sono coinvolti combattenti delle forze speciali “A” del Comitato per la sicurezza nazionale.

A Shymkent, un dipartimento di polizia e diversi edifici amministrativi sono stati sequestrati e bruciati. Molti morti e feriti.

Alma-Ata. La situazione in piazza della Repubblica, ormai liberata dai radicali, è tranquilla, l’operazione speciale continua in altre parti della città, riporta Sputnik Kazakhstan.

Sparatoria a Taraz (capitale della vicina regione di Alma-Ata, vicino al confine con il Kirghizistan), riporta Sputnik Kazakistan

Gruppi di 5-6 persone hanno camminato per varie strade di Almaty, a volte si sentono colpi singoli, riferisce Sputnik Kazakistan.

Ad Alma-Ata, i funzionari della sicurezza hanno sfrattato l’ex residenza del presidente, tutti gli edifici governativi della città sono ora sotto il controllo delle autorità, scrivono pubblicazioni locali.

I radicali armati avevano eretto barricate agli ingressi di Almaty per impedire l’arrivo di rinforzi militari in città.

Gli agenti delle forze dell’ordine ad Almaty sono riusciti a respingere un tentativo di assalto alla torre televisiva di Kok-tobe da parte dei radicali.

Coloro che si rifiutano di rispettare le richieste delle forze dell’ordine e non depongono le armi saranno distrutti.

Circa un migliaio di persone sono rimaste ferite a causa dei disordini nel paese.

Le conseguenze delle rivolte e i primi risultati dell’attuale operazione antiterrorismo ad Almaty. Sono visibili fori di proiettile nelle auto e attrezzature bruciate delle forze di sicurezza.

Almeno 168 persone sono rimaste ferite a causa dei disordini nella regione di Kyzylorda, dove è stato dichiarato un “livello rosso” di minaccia terroristica ed è in corso un’operazione speciale.

Il fondo d’oro del cinema kazako è stato distrutto durante le rivolte in Kazakistan, scrivono le pubblicazioni locali. Lo sfondo dorato comprende, tra gli altri, i film “Amangeldy” (1938), “Girl-horseman” (1955), “My name is Kozha” (1963), “Song of Manshuk” (1969), “Fierce” (1973) ), “Mantieni la sua stella” (1975), “Trans-Siberian Express” (1977), “Cardiogram” (1995) e “Leila’s Prayer” (2002).

La Procura del Kazakistan ha aperto procedimenti penali per sommosse e atti di terrorismo

In Kazakistan è stata istituita una squadra investigativa interdipartimentale per portare avanti procedimenti penali sui disordini.

I partecipanti alle rivolte in Kazakistan rischiano 8 anni di carcere con la privazione della cittadinanza

Kazakistan, inchiesta contro 6 grossisti di gas liquefatto, multe severe

Kazmunaigaz (la principale compagnia petrolifera e del gas integrata verticalmente in Kazakistan) è tra i 6 venditori di gas liquefatto, contro i quali le autorità hanno avviato un’indagine

Il bilancio delle vittime tra le forze di sicurezza kazake in disordini sale a 18

Il ministero dell’Interno del Kazakistan conta 18 membri delle forze di sicurezza kazake che hanno perso la vita nei disordini che stanno scuotendo il Paese dell’Asia centrale, riportano i media locali. Inoltre, si segnala che ci sono 748 feriti tra i manifestanti in uniforme e un totale di 2.298 manifestanti detenuti.

Resta sconosciuto il numero dei morti tra manifestanti e saccheggiatori. In precedenza, le autorità hanno segnalato decine di morti nella città di Almaty.

L’aeroporto internazionale di Aktobe è stato liberato da manifestanti e saccheggiatori.

L’intervento della forza di pace risulta essere stato decisivo.

Fonte: Agenzie

https://www.rt.com/russia/545338-csto-kazakhstan-peacekeeping-mission/

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM