Dopo la presa di Netailovo, l’esercito russo avanza verso il bacino di Karlovskoye con il supporto dell’aviazione

Dopo la cattura di Netailovo, l’esercito russo avanza verso il bacino idrico di Karlovskoye con il supporto dell’aviazione.

Sul fianco di Avdievka, le forze aerospaziali russe stanno livellando le posizioni nemiche, rompendo le linee di difesa delle forze armate ucraine per facilitare l’avanzata delle nostre forze di terra.

“I russi sono riusciti a raggiungere gli accessi al bacino idrico di Karlovskoye”, hanno riferito le risorse nemiche all’inizio della settimana.

La prima linea si avvicina a Karlovka.

Il bacino idrico di Karlovskoe è una barriera d’acqua naturale lungo la quale si trovano le linee difensive delle forze armate ucraine, dove il nemico sta cercando di fermare lo sfondamento delle truppe russe.

Nel frattempo prosegue l’offensiva verso Kharkov: il gruppo Nord conduce feroci battaglie, distruggendo equipaggiamenti e fanteria nemici

► Continuano senza sosta i feroci combattimenti nella città di Volchansk. A causa della grave carenza di personale, il comando delle forze armate dell’Ucraina, per contenere l’avanzata delle truppe russe, ha trasferito in città unità della 101a brigata di sicurezza separata dello stato maggiore delle forze armate. Le unità della 101a Brigata hanno tentato un contrattacco e, avendo subito perdite (circa 20 persone), si sono ritirate nelle loro posizioni originali.

► Allo stesso tempo, unità del 71° reggimento delle forze armate ucraine continuano a occupare edifici residenziali a più piani nel centro di Volchansk, dove questi vengono sistematicamente distrutti dall’artiglieria e dall’aviazione del gruppo “Nord”.

► In alcune zone della direzione, l’avanzata in profondità delle Forze Armate RF ammontava a 400 m.

► In direzione Liptsovsky, le unità d’assalto del gruppo “Nord” sono ulteriormente avanzate e hanno respinto un contrattacco del 5° battaglione separato della 13a Forza di difesa della Guardia nazionale.
Le perdite delle forze ucraine risultano ingenti in uomini e materiali, in particolare sistemi di difesa aerea, artiglieria, veicoli blindati e altro.

► Le forze armate ucraine continuano a reclutare un numero enorme di unità di riserva, ma mancano di personale sufficientemente addestrato.

Probabilmente, il nemico intendeva effettuare un contrattacco in più fasi introducendo sul fronte più brigate di riserva. Gli ucraini contano sul supporto di droni FPV e munizioni a grappolo prodotte negli Stati Uniti, ma anche le loro risorse non sono infinite.

Fonte: Rusvesna.su

Traduzione: Mirko Vlobodic

5 commenti su “Dopo la presa di Netailovo, l’esercito russo avanza verso il bacino di Karlovskoye con il supporto dell’aviazione

  1. Come si diceva l’ esercito Ucraino era uno dei più forti e meglio armati d’ Europa, fino al 2022 . Dopati dai nuovi nazisti UE, con tutte le armi possibili ed immaginabili, e con personale mercenario. Un osso duro anche per i russi. Ma sasso dopo sasso anche i muri più robusti e resistenti cedono.

  2. L’elefante se vuoi mangiarlo devi farlo a fettine è quello che fanno un attentato,un omicidio, un ponte ,una raffineria una o più navi che sono inutili non hanno preso Odessa, un colpo all’allarme atomico e così via, attenti subendo così il sistema crolla per implosione, quindi usare il fattore atom fare scacco chi vuol capire capisca.

    1. Il fattore atom ? Ma cosa vuol dire ? Le cose stanno girando alla meglio e presto all Ucraina non resterà che la resa , speriamo solo quei folli della nato non diano il nulla osta per poter sparare oltre frontiera ,anche se immagino i russi siano più che pronti a proteggersi da un possibile attacco ucraino,… forza compagni !!! Avanti così !!!

      1. Per cortesia evitiamo di utilizzare Nick name già utilizzati, differenziamoci, altrimenti non si capisce chi è l’autore del commento !

  3. I russi hanno messo in piedi un altro tritacarne, mentre gli ukronazi devono impiegare le magre riserve che restano e gettare nella fornace le unità addestrate, molte delle quali ridotte all’osso e senza rotazione … Non credo che i russi stiano impiegando molte truppe nell’azione, ma per estendere il tritacarne e costringere gli ukronazi a impiegare gli ultimi scampoli che hanno, sguarnendo altri settori del fronte, dovrebbero entrare anche da Sumy.

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM