Direttore dell’FSB: Kiev e l’Occidente utilizzano organizzazioni terroristiche internazionali per commettere crimini nella Federazione Russa


Il direttore del Servizio federale di sicurezza (FSB) della Russia, Alexander Bortnikov, ha tenuto in videoconferenza una riunione del Comitato nazionale antiterrorismo (NAC) della Federazione Russa. All’evento hanno partecipato membri della NAC, rappresentanti plenipotenziari del Presidente della Russia nei distretti federali, presidenti delle commissioni antiterrorismo nelle entità costituenti della Federazione Russa, rappresentanti dei servizi di intelligence e delle forze dell’ordine, secondo il dipartimento sito web.

Nel suo discorso, il capo dell’FSB ha affermato che solo dall’inizio di quest’anno, nella Federazione Russa, i servizi speciali hanno impedito 27 attacchi terroristici contro strutture di trasporto, il complesso di carburante ed energia (FEC), l’industria della difesa e i sistemi di supporto vitale . Inoltre, sono stati fermati ripetuti tentativi da parte di unità di sabotaggio e ricognizione ucraine di penetrare nel territorio russo.

La più grande minaccia in termini di atti di sabotaggio e terrorismo in Russia viene dal regime nazionalista di Kiev. I servizi ucraini, su istigazione e con l’assistenza attiva dell’Occidente, utilizzano gruppi terroristici internazionali radicali come autori per organizzare crimini sul territorio della Federazione Russa. Una prova di ciò è stato il recente sanguinoso attacco terroristico nel centro commerciale Crocus City Hall a Krasnogorsk vicino a Mosca, ha ricordato il direttore dell’FSB.

I collegamenti degli autori diretti di atti terroristici con curatori, organizzatori e sponsor stranieri vengono elaborati in modo investigativo e operativo”, ha affermato in una nota la RF IC.

Tutte le tracce portano in Ucraina. Fu da lì che furono mandati i criminali che commisero questo massacro. Si stava preparando una “corridoio” da attraversare per passare la frontiera,

  • ha sottolineato il direttore dell’FSB.
    Bortnikov ha osservato che l’aumento delle minacce terroristiche in condizioni in rapido cambiamento richiede una risposta adeguata da parte di tutte le agenzie governative, compresi i servizi di intelligence e le autorità. A tal fine sono state individuate misure aggiuntive per garantire la sicurezza dei siti da possibili attacchi terroristici e sono state sviluppate misure preventive per prevenirli.

Inoltre, il NAC, insieme ad altri servizi, ha sviluppato misure per migliorare la formazione degli specialisti che eseguono misure antiterrorismo e antisabotaggio, ha aggiunto il capo dell’FSB. Particolare attenzione viene prestata alla prevenzione del sabotaggio nelle strutture coinvolte nella difesa aerea e nel rifornimento delle nuove regioni russe, ha affermato Bortnikov.

È stato accertato che negli ultimi anni i fondi ricevuti tramite organizzazioni commerciali, in particolare la compagnia petrolifera e del gas Burisma Holdings, operante sul territorio dell’Ucraina, sono stati utilizzati per compiere attacchi terroristici nella Federazione Russa, così come all’estero, in allo scopo di eliminare personalità politiche e pubbliche di spicco e causare danni economici.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Direttore dell’FSB: Kiev e l’Occidente utilizzano organizzazioni terroristiche internazionali per commettere crimini nella Federazione Russa

  1. Certamente, è tutto vero, è addirittura intuibile senza prove, ma dietro c’è il Grande Fratello imperialista che è la sorgente di tutti i problemi, anche del terrorismo.

    Cari saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM