Direttore dei servizi segreti esteri: Le autorità francesi nascondono il dispiegamento e le perdite dei loro militari in Ucraina

Il governo francese cerca di nascondere il coinvolgimento dei suoi militari nella crisi ucraina, mentre le truppe francesi che partecipano ai combattimenti in Ucraina subiscono perdite significative, nascoste anche da Parigi. Lo ha riferito l’ufficio stampa dei servizi segreti esteri della Federazione Russa riferendosi al capo del dipartimento Sergei Naryshkin.

Il capo dei servizi segreti esteri ha inoltre osservato che i dipartimenti francesi coinvolti nell’invio del loro personale militare in Ucraina si stanno affrettando alla ricerca di soluzioni ai problemi pratici che ne derivano, compresi quelli relativi all’organizzazione della sepoltura dei morti, pagando risarcimento alle loro famiglie, nonché il calcolo dei benefici per i feriti. Tutte queste procedure richiedono una documentazione adeguata, tuttavia, tale “doppia contabilizzazione della morte” può portare a una serie di azioni legali da parte dei parenti del personale militare coinvolto nella crisi ucraina.

Secondo Naryshkin, l’esercito francese sta subendo perdite significative in Ucraina, come Parigi non vedeva dai tempi del conflitto armato in Algeria (1954-1962). Il personale militare francese ha espresso estrema preoccupazione per questa tendenza.

Solo in seguito alla distruzione del punto di schieramento temporaneo dei mercenari stranieri vicino a Kharkov da parte delle forze armate russe il 17 gennaio di quest’anno, diverse decine di cittadini francesi sono stati eliminati. Da allora attacchi simili si sono ripetuti più volte.

Nota: Il governo di Macron nasconde le presenza dei suoi soldati, istruttori militari e tecnici che operano in Ucraina e tace sulle perdite che questi hanno subito da parte dell’offensiva delle forze russe. Tutto però inizia ad emergere e le bugie di Macron e della Nato non stanno in piedi.

Fonte: Top War

Traduzione e nota: Luciano Lago

12 commenti su “Direttore dei servizi segreti esteri: Le autorità francesi nascondono il dispiegamento e le perdite dei loro militari in Ucraina

  1. Possiamo solo essere contenti e felici se tali perdite fossero vere e confermate, magari anche in numero molto maggiore. Tale è il mio disprezzo per Macron, piccolo, viziato e patetico Napoleone, e la sua squallida cricca. Peccato non poter confutare personalmente ma della fonte ufficiale russa dei servizi segreti possiamo (e vogliamo) fidarci. Forza Russia.

  2. I mercenari nazisti non Ucro sono, francesi, polacchi, tedeschi, italiani, inglesi, lettoni, per quanto riguarda gl’ europei. Ma anche americani e sudamericani. Stimati tra i 15 ed i 20 mila, fonte ufficiale Tass. Una vera crociata occidentale antirussa, ed in azione almeno da l’ anno scorso. Già l’ abbattimento, fatto di ieri, dell’ Mq9 riper americano dovrebbe loro far presagire che la rappresaglia russa sul campo sarà devastante!

  3. Il napomakron dovrebbe studiare bene la storia, considerando attentamente l’azzardo del 1812 e la fine che fece Grande Armée, forte all’inizio della campagna di Russia di oltre 600.000 uomini, di cui soltanto una piccola parte tornò a casa … Ma quella volta senza che li inseguissero i droni, gli ipersonici, i balistici e le bombe a planata russe.

    Cari saluti

  4. Faccio comunque brevemente, non sono stato il solo, notare a questa comunità ed a questa spettabile redazione che..stasera nel talk show della Gruber sulla 7 Caracciolo il finto analista da 4 soldi destroide di Limes, e i redattori delle testate di destra invocavano a gran voce l’ invio anche delle nostre truppe in Ucraina come peacekeeping, secondo loro, ma senza egida Onu. Armatevi e partite. Ho la nausea, la deriva totale e’ in atto.

    1. Ricevete vedere quella vestali dei fuochi di guerra della Boldrini nella trasmissione di Bianca Berlinguer: era partita spavalda, al solito esce finita balbettando che occorreva trattare e negoziare con Putin perche lei, per chi nin se ne fosse accorto e lei non se ne fosse dimenticata, è pacifista, ma embedded e atlantista, quando c’è qualche nemico degli U.S.A. da eliminare. Aveste visto! Una figuraccia da quella cretina completa che è, dalla punta dei capelli dalla pettinatura da ragazza da marito (salutami le tue coppie monosessuali, sora Boldrini) attempata ai tacchi delle scarpine da ballerina per il regime multipartitico a Pensiero Unico: faceva pena, povera pon pon girl delle guerre perse e delle cause farlocche!
      N.B. Lollo73, permettimi: per riconoscere da che parte sta la ragione e dove sta il marcio in cui prolifera chi lo sparge in giro con guerre per ribadire la propria egemonia non occorre essere comunisti né di Sinistra. Io, per esempio, non lo sono: credo non lo sia neppure la Russia di oggi. Ma, se anche fosse comunista o l’ex U.R.S.S. rediviva, non avrei difficoltà a riconoscere che ha ragione a difendersi dall’aggressione e dall’azione destabilizzante condotta sin da prima del crollo dell’U.R.S.S. per smembrare la Russia e papparsela come una ghiotta riserva di energia, risorse minerarie, vasti territori da controllare e sottomettere. Da nazionalista sovranista e populista che rispetta l’indipendenza, la libertà, la sovranità degli altri popoli e la dignità di tutte le nazioni contro globalismo, speculazione finanziaria, capitalismo di rapina e della sorveglianza, avrei detto quello che grido adesso:
      Slava Rossii!

      1. Ciao Warrior, concordo con te. Infatti ho detto destra e sinistra non comunisti o fascisti. Ma era solo un aggettivo per riconoscere dei veri mentecatti. Si so bene che specie in Italia ormai non ci sono più differenze. Ma se pensare più a politiche sociali come sanità, ridistribuzione statale delle ricchezze prodotte, politiche per la famiglia, piuttosto che a militarizzazioni ed a politiche neocoloniali fa di me un socialista ebbene lo sono. Anche se atipico. Io coi migranti avrei chiuso gl’ afflussi ed effettuato i rimpatri, aumentando al contempo gl’ aiuti alla famiglia italiana per fare più figli. Altro che vitalizi politici. E penso pure che la piattezza su politiche americane e sioniste ci viene dettata dalla UE, da cui sarebbe prioritario uscire!! Saluti!

        1. Caro Lollo73, sono d’accordo con te. Ci sarebbe molto da dire su questo scadimento complessivo “dell’offerta politica” e dei venditori di fumo negli occhi: mi basta solo ricordare Massimo D’Alema che qualche anno fa rivendicava come un merito della Sinistra di governo di avere attuato i tagli alla Sanità chiesti dall’Ue, cui pare non si possa dire di no, perché la Destra al governo non li aveva attuati. No, non casco più nel gioco dei due compari e un pollo. Da sempre di Destra, alle ultime politiche ho girato per Democrazia Sovrana e Popolare. Alle europee sono orientato, anzi, mi dà proprio che voterò per Marco Rizzo: perdona seria, onesta, anti-Ue e anti-N.A.T.O., visto che la Destra sociale da quest’orecchio non ci sente più.
          Ciao, Lollo73.

  5. Concordo con Massimiliano.
    Se vai in guerra, può essere che ci resti, se facevi il cassiere al Carrefour sopravvive i.

  6. Questi mercenari a favore delle forze del male ………… non hanno fiuto …………………. ma non capiscono che vanno incontro alla morte a tutta birra !?
    Scemi e più scemi !

  7. Noi non facciamo la guerra in casa nostra per i nostri diritti, andiamo a fare la guerra per gli altri, roba da psichiatria, chi vuole andarci , libero di farlo ma parli per se soltanto senza coinvolgimento di altri che non condividono la vendita della propria pelle.

  8. USA & NATO hanno invaso il Vietnam e hanno pure perso la guerra alla grande !
    Dopo quella brutta figura di merda Televisiva della fuga disperata e vigliacca dei soldati USA & NATO INVASORI SCONFITTI IN VIETNAM IN FUGA COME FEMMINNUCE ISTERICHE I MILITARI USA & NATO nel 1975 HANNO DECISO DI CENSURARE OGNI FORMA DI LIBERA INFORMAZIONE !
    Perciò nessuno nei paesi USA & NATO vi darà informazioni sulle migliaia di mercenari privati sottopagati e sulle migliaia di soldati Statali Privilegiati dei paesi USA & NATO morti-feriti-mutilati in Ucraina !
    Ad occhio è croce sicuramente è certamente i paesi USA & NATO hanno perso almeno 40-50 mila uomini tra morti ed invalidi e scemi di guerra !
    Però nessuno vi confermerà tale dato !
    Quando la guerra finirà presumo questa estate 2024 e la censura USA & NATO verrà parzialmente tolta e qualche dato realistico inizierà a circolare anche in Italia !
    Nel 2044 forse saprete le perdite USA & NATO esatte subite in Ucraina tra il 2022 e il 2024 !

  9. Gli atlantisti e gli ucraini cantano vittoria in trasferta perché i millantati “partigiani russi” avrebbero “liberato”, anche se temporaneamente, qualche villaggio russo di confine. Ci mostrino filmati e foto, ci facciano vedere come sono stati accolti i “liberatori”, cu facciano vedere quanti russi “liberati” esultano per quella che è una vera e propria invasione perché non si tratta di terre ucraine che la Russia avrebbe inglobato e l’Ucraina rivendicato da tempo. È chiaro che si tratta di sconfinamenti illegali sotto ogni profilo condotto come rappresaglie e azioni diversive senza incidenza sull’andamento del conflitto: azioni terroristiche da parte di uno Stato terrorista, quello ucraino, che è tale nei confronti dei propri cittadini e figurarsi degli altrui, come i russofoni che vivono nelle terre assegnate all’Ucraina e mai ucraine; di un regime dittatoriale, che ha privato e cittadini ucraini delle libertà per cui il regime sostiene di combattere e come tale, un regime che non può “liberare” né un villaggio né un campo di calcio in nome della libertà o delle leggi internazionali in base alle quali, semmai, andrebbe perseguito e contro cui gli atlantisti, autonominatisi campioni di libertà, dovrebbero scendere in guerra per abbatterlo. Siccome la farsa messa su dalla super-potenza egemone e dai suoi servi è a patto rovesciate, i Russi rovescino in tragedia lo spettacolo hollywoodiano in programma da anni dagli strateghi di Washington: e il film di propaganda sia girato fino alle conclusione contro chi ha scritto un copione ignobile e disumano.
    Slava Rossii!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM