Difesa russa: l’esercito ha distrutto le linee di rifornimento “NATO” verso l’Ucraina


Il ministero della Difesa russo ha riferito che l’Esercito russo ha preso di mira le linee di rifornimento della NATO sul fronte ucraino, e lo stesso ministero afferma che “rifornire l’Ucraina di carri armati occidentali non cambierà la situazione”.

Oggi, sabato, il ministero della Difesa russo ha annunciato che l’esercito russo ha distrutto le linee di rifornimento della NATO sul fronte ucraino.

La dichiarazione della difesa russa ha confermato che “il trasferimento di armi ucraine al fronte, comprese le armi della NATO, è stato interrotto a seguito dell’attacco alle forze ucraine”, osservando che “le forze russe hanno colpito tutti gli obiettivi”.

La dichiarazione ha sottolineato che le forze armate russe hanno effettuato un massiccio attacco missilistico con armi di precisione contro strutture che trasportano armi in Ucraina.

Le sirene dei raid aerei hanno suonato di notte in diverse regioni dell’Ucraina, secondo i dati sui raid aerei rilasciati dal Ministero della trasformazione digitale del paese.

La mappa online del ministero mostrava che gli avvertimenti sui raid aerei erano in vigore nelle regioni ucraine di Poltava e Dnipropetrovsk, così come nelle parti controllate dall’Ucraina della regione di Zaporizhya.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus