“Difesa russa”: l’eliminazione di centinaia di mercenari polacchi nella provincia di Kharkov

Il ministero della Difesa russo conferma che l’aviazione russa ha eliminato centinaia di mercenari nella Repubblica popolare di Donetsk e nella provincia di Kharkov e indica di aver raggiunto una serie di obiettivi.
Oggi, venerdì, il Ministero della Difesa russo ha reso noto che l’aviazione russa ha effettuato un bombardamento con armi ad alta precisione, che ha portato all’eliminazione di circa 200 soldati polacchi nella provincia di Kharkov, oltre a più di 100 mercenari della Legione Straniera nella Repubblica popolare di Donetsk.

La dichiarazione del ministero recitava: “I bombardamenti effettuati dall’aeronautica russa con armi ad alta precisione sulle aree di schieramento di mercenari polacchi nella regione di Veliky Khotora nella provincia di Kharkov hanno ucciso quasi 200 militanti”.

Ha spiegato che “l’Air Force ha eliminato più di 100 mercenari affiliati alla cosiddetta Legione straniera nelle regioni di Seversk e Slavyansk della Repubblica popolare di Donetsk, distruggendo un carro armato, due veicoli corazzati e 8 veicoli”.

Si era saputo da una recente indagine che centinaia di mercenari stanno combattendo al fianco di Kiev sotto gli auspici della “NATO”

Mercenari polacchi

Il rappresentante della Difesa ha sottolineato che “i sistemi di difesa aerea hanno abbattuto 4 droni ucraini nelle regioni di Mirnaya Dolina, Vershina e Novoandrivka nella Repubblica popolare di Donetsk e Zaliman nella Repubblica popolare di Luhansk”.

Inoltre ha indicato che “5 missili dei sistemi missilistici a lancio multiplo Himars e Failaka sono stati intercettati nelle regioni delle regioni Kremnaya e Popasnaya di Lugansk.
Uno dei motivi della guerra è quello per cui la NATO sta cercando di espandersi verso est vicino ai confini della Russia, annettendo l’Ucraina. La Federazione Russa ha rifiutato questo avanzamento della NATO ed ha chiesto garanzie di sicurezza, quindi, inascoltate le richieste, ha riconosciuto le repubbliche di Luhansk e Donetsk, e ha lanciato un’operazione militare nella regione del Donbass, a causa ai ripetuti bombardamenti delle forze ucraine sulla regione. L’operazione militare russa ha l’obiettivo di mettere al sicuro le popolazioni russofone che risiedono nel Donbass e denazificare l’Ucraina.

Fonte: AL Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM