Dare Una Pausa Al Venezuela? Alle Truppe Statunitensi è stato Ordinato Di Lasciare La Colombia

CARACAS / WASHINGTON, DC – Alle truppe statunitensi è stato ordinato di sospendere le attività in Colombia per 48 ore dopo che un tribunale della Colombia ha stabilito che la loro presenza nel paese sudamericano era illegale.

La scoperta è arrivata dopo che un’azione legale è stata avviata da un gruppo di senatori dell’opposizione, sostenendo che il presidente Ivan Duque aveva deliberatamente violato il requisito costituzionale secondo cui l’ingresso di truppe straniere in Colombia deve essere discusso in Senato, secondo quanto riferito da Morning Post.

Almeno 53 mila soldati statunitensi sono stati inviati in Colombia il 1 ° giugno come parte di una cosiddetta Brigata di assistenza alle forze di sicurezza, apparentemente per condurre operazioni anti-narcotici. Ma il vicino Venezuela ha costantemente messo in guardia sull’attività delle truppe statunitensi in Colombia, che a maggio è stata utilizzata come trampolino di lancio per un tentativo di colpo di stato contro il governo democraticamente eletto del presidente Nicolas Maduro.

Il tribunale amministrativo di Cundinamarca ha sostenuto la richiesta legale dei senatori con il magistrato Bertha Lucy Ceballos Posada ordinando a Duque di riferire al Senato sulla presenza di truppe statunitensi. Fino ad allora, i soldati statunitensi devono sospendere tutte le loro attività.

Forze speciali USA


I settori nazionalisti della Colombia iniziano a rifiutare la situazione di totale vassallaggio agli USA a cui il governo Duque ha ridotto il paese. Molti osservatori del paese ritengono che Washington voglia utilizzare la Colombia per le sue operazioni di cambio di regime in Venezuela ed in altri paesi dell’America Latina e questo è considerato anticostituzionale ed inaccettabile da una buona parte dell’opinione pubblica.
La popolazione colombiana si è sempre considerata affratellata con il popolo venezuelano per i forti legami familiari ed economici sempre intercorsi fra i due paesi.
Milioni di colombiani emigravano nel passato in Venezuela ed erano ben accolti quando il paese registrava il suo boom petrolifero negli anni ’70/80. Al contrario sono adesso milioni i venezuelani emigrati in Colombia per sfuggire alla crisi del paese.

Fonti: El TiempoTelesur

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

5 Commenti

  • Teoclimeno
    6 Luglio 2020

    Contrariamente all’Italia sembra che in Colombia ci sia ancora qualche magistrato indipendente.

  • Eugenio Orso
    6 Luglio 2020

    Dubito che la fecciaglia armata usa si ritirerà in blocco e dubito ancor di più che siano lì per contrastare i fantomatici “narcos”.
    Sono lì contro il Venezuela libero e, in un modo o nell’altro, ci rimarranno, dato che la colombia è sotto il loro controllo.

    Cari saluti

    • Teoclimeno
      7 Luglio 2020

      Egregio Signor Eugenio Orso, è vero, la “fecciaglia” anglo-sionista rimarrà in Colombia perché vuole prendersi il petrolio del Venezuela. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • antonio
    6 Luglio 2020

    gli yankee dove c’ è droga si aggrappano, Colombia ed Afganistan insegnano, e hanno il coraggio di definirsi il paese della libertà, sì la libertà di rubare ed ammazzare

    • Teoclimeno
      7 Luglio 2020

      Egregio Signor ANTONIO, “libertà di rubare ed ammazzare”, aggiungerei impunemente. Moliti cordiali saluti. TEOCLIMENO

Inserisci un Commento

*

code