Dal Soviet alla Cupola

di Marcello Veneziani

La sinistra è un’associazione di stampo mafioso che detiene stabilmente il potere e lo esercita forzando la sovranità popolare, la realtà della vita e gli interessi della gente. Usa metodi mafiosi per eliminare con la rituale accusa di nazifascismo (o in subordine di corruzione) chiunque si opponga al suo potere. Si costituisce in cupola per decidere la spartizione del potere ed eliminare gli avversari, tutti regolarmente ricondotti a Male Assoluto da sradicare e da affidare alle patrie galere o alla gogna del pubblico disprezzo.

Si serve delle camorre mediatico-giudiziarie e intellettuali per imporre i suoi codici ideologici per far saltare i verdetti elettorali, per forzare il sentire comune e il senso della realtà, per cancellare e togliere di mezzo chi la pensa in modo differente. E si accorda con altri poteri tecnocratici e finanziari, per garantirsi sostegni e accessi in cambio di servitù e cedimenti: Mafia & Capitale. Metodi incruenti, ma di stampo mafioso, e tramite forme paradossali: perché calpesta la democrazia e si definisce democratica, viola le leggi, perfino la Costituzione – sulla tutela della famiglia, sulla difesa dei confini, sul rispetto del popolo sovrano – ma nel nome della legalità e della Costituzione.

Su Panorama di questa settimana ho ricordato che giusto mezzo secolo fa un grande polemista e scrittore come Panfilo Gentile pubblicava un libro che ha descritto la parabola della democrazia italiana dalla partitocrazia alla mafia politica. S’intitolava Democrazie mafiose. Il notabilato del nostro tempo, di stampo mafioso, ha un chiaro imprinting radical-progressista, più una spruzzatina liberal, tecno-europea. Prima di lui Antonio Gramsci notava che quando una classe politica perde il consenso non è più dirigente ma dominante. E aggiungeva che era in atto “una rottura così grave tra masse popolari e ideologie dominanti”. Parlava del suo tempo, ma descriveva il nostro; gli attori di oggi sono mutati perché le ideologie dominanti oggi sono quelle eurosinistresi che hanno ripreso il potere in Italia pur essendo sconfitti dal voto, servendosi del camaleontismo dei grillini, che come alcune specie animali mutano pelle per salvarla. Spettacolare è stata la circonvenzione d’incapace intentata dai grillini per dare l’impressione di un’investitura della base al governo con la sinistra, una legittimazione di democrazia diretta, col surreale referendum della piattaforma Rousseau.

A me ha ricordato un settembre di 220 anni fa, quando i giacobini nel 1799 intimarono all’arcivescovo di Napoli di fingere che San Gennaro avesse fatto il miracolo, il sangue si era sciolto, e dunque era favorevole alla Repubblica Napoletana, nata all’ombra dello Straniero, l’esercito francese repubblicano. Loro, i giacobini franco-napolitani, i nemici atei e “illuminati” della devozione superstiziosa, la usarono nel modo più cinico, più becero e blasfemo per ingannare la gente. Era la piattaforma San Gennaro…

De Benedetti Renzi i “due c”ompari

Voi direte, dai, ma associazione di stampo mafioso è un po’ eccessivo. Ma si tratta di fronteggiare in modo adeguato la violenza ideologica e propagandistica della sinistra e rispondere sul loro stesso terreno, col loro stesso lessico. Da una parte sapete che abuso disinvolto di etichette mafiose è stato fatto verso chiunque si opponga alla sinistra e ai loro compagni; ogni associazione anche semplicemente di truffatori o di arrivisti è diventata poi associazione di stampo mafioso; per chi non era proprio dentro alla cosca, s’inventò la formula curiosa di “concorso esterno” all’associazione mafiosa.

Dall’altra parte pensiamo a cosa viene detto e scritto in modo martellante contro chi difende la sovranità nazionale e i suoi confini, la civiltà cristiana, la famiglia naturale: è trattato alla stregua di nipotino di Hitler, di nazista, di razzista. Accuse criminali, ma da parte di chi le rivolge, a vanvera, stabilendo un nesso infame e automatico tra amor patrio e xenofobia, difesa della civiltà e razzismo, amore della famiglia e omofobia. Ma perché chi ritiene prioritari quei principi, chi ha una visione diversa del mondo, per giunta in sintonia con la tradizione, col sentire comune e con la grande cultura che è alle nostre radici, e magari preferisce sul piano politico chi, seppure in modo grossolano, li difende o dice di farlo, dev’essere trattato in quel modo infame, silenziato e oltraggiato e non deve potersi difendere? Se dovessi compilare la lista delle infamie dovrei raccontare tanti episodi di intolleranza, di aggressione verbale, di disprezzo, di censura; ma non amo il vittimismo.

C’è un uso mascalzone dell’antifascismo che serve per isolare e interdire il nemico e poi nel nome della democrazia in pericolo per l’incombente minaccia della Bestia Nera, sono consentite le alleanze più ibride, senza limiti, da Grillo a Berlusconi, i patti più loschi e persino i golpe bianchi più indecenti.

Per questo è giusto alzare il tiro e accusare la sinistra tornata ancora una volta al governo senza passare dalle urne, di essere un’associazione di stampo mafioso, di pensare e agire come una cupola, di calpestare la gente e gli avversari con l’arroganza e la presunzione di essere dalla parte del Giusto da ricordare i più fanatici regimi comunisti.

A proposito. Il comunismo promise libertà e uguaglianza ma una volta al potere fu il sistema totalitario più sanguinario e repressivo che la storia abbia conosciuto; ora, mutati i tempi, si vende come garante della libertà, della legge e della democrazia ma si ripresenta come associazione di potere di stampo mafioso. Dal Soviet alla Cupola.

Fonte: Marcello Veneziani

20 Commenti

  • Fernando
    8 Settembre 2019

    Una lucida analisi di ciò che sta accadendo. Oggi si può essere comunisti, ormai sconfitti ed innocui, ma nessuno può definirsi nazional-socialista.
    Chi avrà il coraggio di fondare un nuovo partito Nazional-Socialista che meglio risponde alle esigenze di una giusta società?

  • Vindelp
    8 Settembre 2019

    Se, come è vero, siamo una colonia degli USA dal dopoguerra, non ci sono dubbi da dove provenga questa perversione della sinistra già in atto dai tempi di Berlinguer se non prima. Secondo me anche la Lega risponde a questa perversione manovrata oltreoceano, basti pensare alla suicida caduta del governo. Cacio sui maccheroni poi è stato l’ingresso nella UE manovrata dai mafiosi di Bruxelles…siamo messi bene!

    • Sed Vaste
      8 Settembre 2019

      Ma scusate ma credete veramente che Salvini non sapesse quel che sarebbe accaduto ? Ma Salvini e’ un burattino come tutti I politici , e come tutti I politici e’: preposto ad un solo incarico difendere gli interessi Della Giudaglieria e Della massoneria le scelte le decision I avvengono in loggia e in sinagoga poi per fare un po di sceneggiata che va sempre bene vanno in parlamento e in TV a litigare un po per sviare per eludere le critic hee Le Accuse di inciucio che invece avvengono sempre prima in Loggia o in Sinagoga di Satana , non capite niente blondet vi ha istruiti da buoni soldatini

      • paolo calvo
        9 Settembre 2019

        Salvini, servo di Sion…

  • Sarmata
    8 Settembre 2019

    Sinistra???…che sinistra???

  • nicholas
    8 Settembre 2019

    Allora siamo fritti. Se non c’e’ nessuno che fa gli interessi del popolo.
    Non abbiamo un futuro. saremo schiavi…….

    • atlas
      9 Settembre 2019

      se al ministero per la famiglia ci dev’essere uno del partito di Bibbiano meglio che prendano tutto in mano i militari …

  • Sed Vaste
    9 Settembre 2019

    Ma ve lo dicono pure in faccia ,il teatrino Della politica oppure per gli avventati che rischiano in borsa viene usato il termine ” il parco buoi ” il Bue e’ l’animale piu ‘ stupido per gli asiatici e gli Ebrei provenienti dalla kazaria son Asiatici , tutti I siti servono solo a rimbambirvi ,credete a me o che ritornate al Fascismo del 22 o e meglio che facciate le valigie Se non Volete lasciare le vostre donne in mano ai nuovi Italiani colorati loro si cosi comprensivi e civili, un Veto capitombolo nella mer… Ma come diavolo siete potuti Ad arrivare cosi in basso !!!!!

  • paolo calvo
    9 Settembre 2019

    Incommensurabile Marcello Veneziani…

  • Sed Vaste
    9 Settembre 2019

    Veneziani e’ ebreo come Massimo fini detto CIO’ bisogna sempre pararsi il didietro da sti qui hanno sempre dei scondi fini , sul Film ricordo Che il regista monicelli seppur fascists come tutti a guerra persa ha fatto dietro front e con l’appoggio Della massoneria alla. Quale apparteneva ha cominciato a sputtanare I’ll Ventennio , Gino cervi Aldo Fabrizio amedeo nazzari Toto ecc ecc Erano tutti massoni ,LA massoneria E gli ebrei hanno vinto LA 2 guerra mondiale America e Russia son 2 colonie Giudaico massoniche solo che da esserini quali siete vi piace credere in Putin trump xi ping Puah !

    • atlas
      9 Settembre 2019

      mi devi fare una gentilezza: a me di Marcello Veneziani che scrive da sistemico in più giornali di più aree politiche non frega nulla, ma se fai un’affermazione ne devi citare una fonte che lo comprovi e dimostrarne a tutti coloro che frequentano questo sito l’indirizzo. Che Marcello Veneziani sia ebreo, facendo una ricerca, io non l’ho letto da nessuna parte. Ma perchè continui a prenderci tutti per il culo ? Se hai un qualcosa da postare postala non che ci indichi digitate di quà e digitate di là. Ma ti credi che siamo tutti cretini ? Vorrei sapere se da mesi che ci scrivi di digitare i tuoi vaneggiamenti ci sia stato mai qualcuno che abbia accolto il tuo invito. Ma che rottura di coglioni, ma perchè degradare un sito come questo a livello di asilo … e porco giuda !!!

  • Max Dewa
    9 Settembre 2019

    Lei non trova atlas perche non cerca e poi se ci mette LA sua ormai risaputa ignoranza comunque I’ll cognome e’ ebraico come questi in fila: Velicogna Venezia Veneziani veneziano Ventura Veroli Verona Verreano vitale Vitali … Come Giorgio Quel Vecchiaccio che imperversa su accademia Della liberta e su altri siti fascisti ,gli ebrei vogliono sempre essere loro a Comandare anche l’opposizione

    • atlas
      9 Settembre 2019

      sì ho capito max/sed, cognome da città o similare, ma chissà a quante generazioni fa si potrebbe riferire, non c’è nulla di certo per l’attuale

      ti scrissi già che anche il mio cognome potrebbe essere di origine ebraica. E cmq risalente a più di 7 generazioni fa, visto che fino ad allora la mia Famiglia è tutta cristiana

      io poi, veramente non ne posso sentire nemmeno l’odore di quella gentaglia, non come te che ci scrivi di darci in pasto agli ameri cani

  • Max Dewa
    9 Settembre 2019

    Gli ebrei proprio per meglio mimettizzarsi si compravano I cognomi magari da Famiglie di nobili decaduti oppure si imparentavano con loro oppure si storpiavano il Cognome esempio elkann – canaan Levi – Levine – Levis ecc ,Cohen – khun ecc ora se lei Atlas si chiama reho che e’ un cognome smaccatamente ebraico non se ne deve dolere ANZI a maggior ragione deve se ci Crede smascherare le truffe perpetrate Dai suoi avi , esempi carddeo , roger dommergue il Paolo Medici eroico con ” riti e costumi degli ebrei confutati” e tanti altri ebrei eroici che hanno smascherato I loro fratelli infami ,io da qui faccio qel che posso mi soon fatto fin LA maglietta con scritto ” Fiano mai… “

    • atlas
      9 Settembre 2019

      non è detto, non è sicuro che sia di origine ebraica, Reho può essere anche proveniente della magna Grecia, infatti ve ne sono solo nella mia Regione

      per il resto quando ogni tanto scrivi cose utili come queste a me stai bene

  • Eugenio Orso
    10 Settembre 2019

    Dal Soviet alla Cupola (mafiosa) può starci ….
    Io ci aggiungerei dall’Internazionalismo Proletario (1848, Manifesto) alla Globalizzazione (neoliberista ovviamente, dagli anni 90), nonché dalla Lotta di Classe, cioè da un Sogno Egualitario di massa, al “Sogno Europeo”, incubo per le masse e preludio a un governo mondiale e alla moneta elettronica planetaria.
    Tutti questi passaggi storici (e opportunistici!) riguardano i sinistroidi, passati attraverso la catena involutiva PDS-DS-PD.

    Cari saluti

    P.S.: i sinistroidi sono arrivati anche alla “Postverità” e al “Transumanesimo”, che volete più di così?

    • atlas
      10 Settembre 2019

      vorrei proprio l’abolizione delle classi sociali di fatto

      come ci fu chi le creò, Marx, ci riuscirà qualcun altro ? Magari Gesù …

  • paolo calvo
    16 Dicembre 2019

    INCOMMENSURABILE MARCELLO VENEZIANI!

Inserisci un Commento

*

code