"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Dai documenti filtrati di Macron si evidenziano i piani segreti per l’islamizzazione della Francia

Come molti già sanno, nelle ultime ore della giornata di ieri sono stati pubblicati in rete una serie di documenti riservati sulla campagna elettorale del candidato alla presidenza francese Emmanuel Macron.
Come ci si poteva aspettare, nella terra della “Libertà, Uguaglianza e Fraternità”, la Commissione Nazionale per il Controllo della Campagna Elettorale ha proibito la pubblicazione di questi documenti nei media ufficiali.
Pirati informatici hanno tuttavia pubblicato in rete un grande archivio di documenti sulla campagna elettorale del candidato Macron.

La filtrazione di questi documenti è avvenuta negli ultimi minuti del Venerdì, prima dell’inizio della giornata di riflessione, in vista delle votazioni per il secondo turno delle presidenziali in svolgimento Domenica in cui Macron andrà a confrontarsi con la Marine Le Pen.

Nel comunicato della Commissione elettorale si avverte circa la responsabilità penale associata alla pubblicazione di questi documenti intimando sanzioni contro chi non ottempererà al divieto. Guai seri  per chi oserà “disturbare” la campagna per la elezione del candidato  preferito dall’establishment, il “figlioccio” dei Rothshild.
Naturalmente lo staff di Macron ha segnalato che nei documenti pubblicati sono contenuti diversi “falsi” e questi sono stati ottenuti con una operazione di pirataggio informatico. Si sono altresì premuniti di avvisare che ci sono tentativi in corso di destabilizzare la campagna per le elezioni presidenziali e si sospetta della mano di Vlady  Putin e di altri “loschi personaggi”.

Documento riservato

Da tutti questi documenti si comprende che, se Macron vince le presidenziali, è finita la Francia come la si conosceva nel mondo, un paese orgoglioso della sua cultura, delle sue tradizioni e della sua identità.

La mole dei documenti è comunque apparsa in un portale web che permette agli usuari di leggere i testi, dopo di questo sono stati diffusi anche nel foro 4chan, come segnala Reuters. Questo portale gode di popolarità in tutto il mondo, soprattutto negli ambienti della ultra destra statunitense.
Fra i vari documenti filtrati si trovano piani concreti per l’islamizzazione delle Francia e dell’Europa. A questo bisogna riferirsi quando dicono che questi documenti potrebbero “destabilizzare” l’andamento della campagna presidenziale, visto che si presuppone che sia perfettamente normale per un politico europeo cercare l’islamizzazione del proprio paese.
In questi documenti filtrati vi sono proposte segrete che condurrebbero alla islamizzazione della Francia e dell’Europa. Questi possono essere visionati in una presentazione fatta attraverso Power Point che sembra provenire dall’Istituto Montaigne.

L’armonizzazione della educazione tra i paesi di entrambe le sponde del Mediterraneo risulta  uno degli obiettivi fondamentali della dirigenza politica vicina a Macron.

Documento riservato 2

Nei documenti si suggerisce come procedere:
1) creare testi scolastici comuni fra i paesi come Spagna, Marocco, Algeria, Tunisia, Francia, Italia, per mettere in prospettiva i contributi storici e le convergenze religiose tra le due sponde del Mediterraneo; 2)  creare una Commissione di storici in comune per realizzare quanto sopra; 3) sviluppare negli scolari un senso di appartenenza ad una Storia comune; 4) ridurre le fantasie di vittimismo da una parte e di superiorità di civilizzazione dall’altro.
Il documento raccomanda anche l’introduzione dell’insegnamento della lingua araba nelle scuole francesi, incluse quelle bilingue, questo si giustifica con l’affermazione che gli scolari mussulmani stanno ricevendo la loro dose di arabo nelle moschee, dove corrono il rischio di essere “radicalizzati”.
Tuttavia i francesi possono dormire sonni tranquilli, questa islamizzazione blanda serirà per arrestare la completa islamizzazione della Francia.

Documento riservato 3

La soluzione prospettata si inquadra nell’idea che, se vivi in una società già islamizzata, non potrà esistere una paura verso l’islamizzazione. Il contagio della jihad -molto di moda in Europa- ha ottenuto i suoi risultati. Gli unici che avranno beneficio di questo saranno i personaggi della Elite al governo per causare disordini civili, scontri nelle piazze, per dividere e conquistare le masse.

Altre misure previste per islamizzare la Francia includono la facilitazione per costruire moschee semplificando le regole burocratiche per ottenere i finanziamenti e le previsione di aree mussulmane riservate nei luoghi pubblici, nei cimiteri, nelle piazze, nelle aree commerciali, ecc,..

Se i documenti sono autentici, come tutto lascia supporre, con la elezione di Macron, questa faciliterà la creazione di un “Islam francese” (che sarà d’esempio anche ad altri paesi come l’Italia).

Fonte: Argentina Today

Traduzione: Alejandro Sanchez

*

code

  1. Giorgio 5 mesi fa

    Non servono “i falsi” per capacitarsi dell’islamizzazione della Francia e più in generale dell’Europa meridionale, è sufficiente fare un giro per le città perché, per adesso, nelle campagna quasi non si nota.
    Indietro non si torna e non oso immaginare il futuro che a mio avviso sarà un mosaico di ghetti, una sesquipedale schifezza.
    I genitori usciti dal ’68 hanno allevato dei figli “la qualunque” ce soccomberanno nei confronti delle usanze importate, perché i costumi sono praticamente assenti.
    Auguri alla famiglia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo 5 mesi fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 5 mesi fa

        Cosa vuol intendere con questo video?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mardunolbo 5 mesi fa

    analisi psichiatrica di Macron ! DA VEDERE !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 5 mesi fa

      Grazie per la segnalazione.
      Che dire??????
      Non credo che i francesi si siano scelti un personaggio simile come presidente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giovanni 5 mesi fa

        non é che tutti i fessi siano qui da noi….anche lá, abbondano. Come in austria e olanda

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 5 mesi fa

          Intendevo che le votazioni sono una burla.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Citodacal 5 mesi fa

      Sarei curioso – sebbene relativamente, poiché conoscendo certe cose, altre ne vengono dedotte – di vedere il profilo psichico di molti altri soggetti che occupano posti di potere, di riferimento culturale e di attrazione di massa. In realtà si salverebbero in pochi e non certo per un “merito” strettamente innato, quanto piuttosto per lo stesso fatto per cui Socrate, a chi gli fece osservare di possedere i tratti somatici d’un satiro ammaliante, rispose sostanzialmente: “Ora potrai farti un’idea di quanto mi sia costato perseguire la via della virtù”. Venuta meno la percezione che l’essere umano sia in perenne oscillazione tra il sublime e il corrotto, e che la piena acquisizione del primo polo – o quantomeno lo scongiurare che il secondo prorompa più o meno facilmente nella psiche – possa avvenire soltanto attraverso una vita di non facile pratica interiore di consapevole autodisciplina, sia essa d’ordine morale, filosofico o religioso – viepiù per soggetti che reggano responsabilità cospicue nelle loro mani –, ebbene accantonato tutto ciò non resta che l’emergere dei “fenomeni” allo stato brado, passati ed incensati per “naturalezza” e “spontaneità” del carattere (evidentemente tanto quanto quelle che animavano Caligola ed Eliogabalo, a cui di certo prediligere l’ “asciutto” e poco appariscente Marco Aurelio); e ciò non fa che confermare il vaticinio emesso a suo tempo da un altro fenomeno, ovvero Andy Warhol, secondo il quale chiunque avrebbe potuto avere il suo momento di notorietà, a prescindere dall’effettivo valore intrinseco riconosciuto e, in qualche modo, universale: sicché la decadenza nell’arte, di cui Warhol fu protagonista indiscusso, e per chiarir la quale soggetti come Sedlmayr hanno profuso opere importanti quanto contrastate, ha riflettuto, andandovi di pari passo, quella del sentire sociale.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Riki 5 mesi fa

      I fase flag e le psyops sono uno strumento dell’Elite per causare un disordine percettivo della realtà nella gente. Macron è la “soluzione” (nella strategia problema – reazione – soluzione)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Fabrice McFab 5 mesi fa

      @Mardunolbo

      ecco invece una notizia bomba su Macron ovviamente censurata del tutto, eccola arriva!!

      BREAKING: #MacronLeaks Show @EmmanuelMacron Is On Gay Mailing List, Top Aides Buying Drugs Online, And More

      http://gotnews.com/breaking-macronleaks-show-emmanuelmacron-gay-mailing-list-top-aides-buying-drugs-online/

      Ciao! Fabrice

      PS questa news l’ho beccata orginariamente su thetruthseeker.co.uk ( sito incluso in quella famigerata lista dei 200 siti…!! ) nell’articolo col titolo:

      Leaks Show Macron on Gay Mailing List, Aides Buy Drugs Online

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mardunolbo 5 mesi fa

        Avevo già sentito della “gayaggine” di Macro-sion! Ma a che vale ? Tanto i francesi come gli italiani, sono ingolfati da cacchiate che assorbono la loro vita.
        Se Fillon, considerato cattolico, ha spinto a votare per Macron invece che la Le Pen, significa che hanno tutti messo la testa nel sacco e non c’è più verso di fargliela tirar fuori…
        Parliamo dell’Italia ! Qualcuno spera in Salvini che qualche tempo fa dichiarò che noi siamo nella Nato e la Nato ci protegge ?
        Salvini che andò pure lui in Israele per ottenere , evidentemente, l’approvazione sionista a quanto fa ?
        la Meloni che celebra la presa di Porta Pia in Roma, senza sapere che fu il finale della distruzione italiana organizzata dall’Inghilterra massona, con la manovalanza diretta del Piemonte ed i Savoia (massoni) ?
        Berlusconi con il suo Dudù e la sua novella amante coetanea di una figlia che lo induce, con la Brambilla, coscialunga, a vezzeggiare un agnellino ?
        Ma, per favore ! Anche noi siamo messi male, molto male !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Fabrice McFab 5 mesi fa

          @Mardunolbo

          non sono d’accordo, nel senso che questa notizia come l’altra ossia quella secondo la quale Macron ha un gruzzolone nascosto alle Bahamas ( paradso fiscale! ) le hanno entrambe censurate pesantemente, addirittura sulla seconda si sta muovendo la magitratura francese ( ovviamente esegendo ordini ai piani alti francesi!! ) per persiguitare legalmente chi ha diffuso quella seconda notizia!!

          Se fosse come dici tu, tutta questa grande censura non l’avrebbero fatta!!

          My 2 cents!

          Ciao! Fabrice

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Silvia 5 mesi fa

          Non sono d’accordo sulla presa di Porta Pia. L’unificazione italiana si presta a molte critiche, pero’ anche prima l’Italia non era certo messa bene.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mardunolbo 5 mesi fa

    Per chi ha avuto la pazienza di guardarsi il video, risulta chiaro , ancora una volta, come le leite cerchino personaggi “fragili” psicologicamente per poterli gestire al meglio e come si vuole !
    Macron è uno di questi ed ha somiglianze incredibili, dal punto di vista psicologico, con un italiano, che ha raccolto la nausea di molti elettori per gestirla al meglio e dirottarla là dove non poteva più disturbare.
    Tranquilli, non è il M5S !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 5 mesi fa

      …elite… chiedo scusa !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Pierino 5 mesi fa

      Non serve che ce lo dica la psichiatria che è una pseudo-scienza inventata dalla stessa elite e adoperata come braccio coercitivo. Lo psichiatra stesso non è altro che un pubblico funzionario camuffato da medico che deve il suo esercizio esclusivamente all’elite… Si può dire che non sia psico-manovrabile anche lui? La storia della psichiatria, con i suoi cognomi celebri (ebraici), ci dovrebbe aver insegnato qualcosa…ma farse non la conosciamo o per per orrendo timore non osiamo interrogarla…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 5 mesi fa

        Deve leggere il tutto in modo ironico: “Il diavolo insegna a fare le pentole ma non i coperchi.”, sempre di figli di Levi si tratta.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Pierino 5 mesi fa

          Sì, infatti, se la suonano e se la cantano come vogliono.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Citodacal 5 mesi fa

        Più che la psichiatria, che procede comunque da una base medica e clinica cercando di attenervisi, è la psicologia ad essersi autoreferenziata attingendo un po’ ovunque e senza una vera e propria base, né propriamente sperimentale, né fondatamente tradizionale. Basti citare come in qualsiasi tradizione reale il senso e il concetto di “anima” sia ben differente, più ampio, articolato, e strettamente relazionato all’indefinibile Spirito (ad esempio secondo la nota triade di Corpus, Anima, Spiritus), che non ciò che la psicologia intende come “psiche”, ovvero l’aspetto più determinato, contingente, accidentale e soggetto a mutamenti, nonché condizionamenti, dell’essere umano.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Eugenio Orso 5 mesi fa

    Ho conosciuto molti anni fa Adriano Segatori e sono alcuni anni che non lo vedo. Non ho motivo di dubitare delle sue parole, essendo psichiatra di lungo corso, con attività sul campo, che non ha mai rinunciato all’approfondimento e all’aggiornamento professionale.
    Ha scritto libri, fra i quali, se non ricordo male “Lavoro”, in cui conclude che i soggetti più integrati, in questo sistema, sono anche i più malati.
    Inizialmente, nella struttura psichiatrica pubblica del goriziano, si è occupato di alcolismo, per poi passare, dopo una decina d’anni alla psicosi. Negli ultimi anni avrà sviluppato altri interessi nel campo della psichiatria. E’ un’analista e un medico affidabile. L’inquietante profilo psichiatrico che ha tracciato di Macron, perciò, mi convince, oltre a mettermi in allarme.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Stefano 5 mesi fa

    Chi vuole la fine dell’Europa..?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massimo 5 mesi fa

      Sempre gli stessi dal 711

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giovanni 5 mesi fa

      la boldrina, renziloni, hollande ( ora macron) la merkel, superciuk juncker ecc ecc. In troppi vogliono la eurabia. A che pro? popolo misto, popolo debole e quindi piú facilmente manovrabile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Mardunolbo 5 mesi fa

    Quel che mi ha disgustato infine, in questa votazione delle masse francesi , che sono manipolate come tutte, è stato sapere che la Le Pen si sarebbe congratulata col vincitore Macron !
    Invece di minacciare rivolta contro un sistema corrotto che porterà a maggior degrado la Francia e l’Europa, come lei stessa diceva !
    Non c’è più nulla da fare: sono tutti politici asserviti al sistema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 5 mesi fa

      Ma tanto i cittadini le rivolte non le vogliono fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. nessuno 5 mesi fa

        Adesso fanno festa ma tra qualche mese li vedremo tutti nelle strade a manifestare conto la disoccupazione
        il caro vita, il degrado, insicurezza e altro……Cosa volete…. Sono Francesi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 5 mesi fa

          “Sono francesi” e ha detto tutto, cioè gli stessi che hanno sterminato i catari e che accolgono i terroristi italiani e che puzzano in modo nauseabondo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mardunolbo 5 mesi fa

            Per fortuna ,almeno i catari, li hanno eliminati in tempo ! Altrimenti avrebbero avuto altri giacobini intenti alla ghigliottina da usare.

            Mi piace Non mi piace
      2. Giovanni 5 mesi fa

        in tutta eurabia la gente ha la pancia piena ( anche se i poveri aumentano) e poi, ogni giorno c’é una partita da vedere. Poi ci sono gli europei, i mondiali, le olimpiadi, le olimpiadi invernali cc ecc….non c’é tempo per le rivoluzioni per cercare di fermare le invasioni volute dai cattocom.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Riki 5 mesi fa

          annientati dal nichilismo senza accorgersene minimamente

          Rispondi Mi piace Non mi piace