Da Macron a Sobyanine (Mosca): le strade del dogma totalitario globale della sottomissione

placeholder

di Karine Bechet-Golovko

Mi sarebbe piaciuto cambiare argomento, scrivere un testo più piacevole (non solo da leggere, ma da scrivere). Mi sarebbe piaciuto poterti far sognare un po ‘, ne abbiamo tanto bisogno oggi. Tanto bisogno del meraviglioso, tanto bisogno dell’uomo, tanto bisogno di questa bellezza dell’uomo, della natura, di questo miracolo naturale che si rinnova ogni giorno. Invece, devo continuare a guidarti attraverso i malsani colpi di scena delle delusioni tecnologiche totalitarie da Parigi a Mosca.
Una città con una storia così ricca, una città eroica, una città di una bellezza mozzafiato… ridotta a organizzare la sottomissione della sua popolazione, ogni giorno un po ‘di più, ogni volta uno spazio perduto di libertà. Dopo i QR Code per i locali notturni e forse per le amministrazioni, ecco che ” se funziona “(E se stiamo zitti” quello “funzionerà), per andare nei ristoranti, nei saloni di bellezza e in certi negozi, avrai bisogno del famoso sesamo elettronico. Quando in Francia, Macron mette il coprifuoco e chiude la sera, a Mosca Sobyanin sceglie il controllo totale. Tutte le strade, e tutte le fantasie, però, portano alla Roma della sottomissione. Sembra davvero la fine della dieta …

Perché fermarsi ora mentre tutto va così bene? Come vi abbiamo detto la scorsa settimana, Mosca è tornata nella piega dei codici QR, questa piccola tecnologia che vi permette di saltare anima e corpo nella situazione di stallo del controllo totale. Quindi, era già stato annunciato: per andare negli stabilimenti notturni, è necessario un codice QR, rilasciato sulla piattaforma del municipio di Mosca.
” E se funziona bene “, dixit Sobianine , allora sarà possibile prevedere l’obbligo di ottenere un QR Code per recarsi presso saloni di bellezza, ristoranti e negozi, che non sono riforniti di cibo. . Insomma, se vuoi uscire, se vuoi vivere normalmente, visto che il sistema di controllo del QR Code si sta estendendo gradualmente a tutti gli ambiti della vita, devi sottometterti. Invia al controllo. Accetta il controllo come parte della tua vita , adesso. Oppure ti privi dell’accesso al mondo esterno, il tuo mondo accessibile viene ridotto proporzionalmente alla presa tecnologica.

L’altra domanda è sapere cosa non intende per successo o fallimento il nostro sindaco moscovita Iznogoud ? Il primo e più ovvio criterio è la reazione sociale: più restiamo in silenzio, più lontano andranno i nostri leader . Quanto agli altri criteri, questi individui non sono politici, ma manager fanatici, se tecnicamente le cose vanno bene, allora sarà un successo. La questione delle libertà individuali, la proporzionalità della misura, ecc. sono criteri che appartengono al passato, all’epoca passata dello Stato di diritto.

Posto di Blocco

E Sobianine ha scelto la sua strada per ottenere la sottomissione della popolazione, una strada diversa da quella scelta da Macron in Francia. Macron ha fatto la scelta di utilizzare la macchina statale contro la popolazione, nel modo più deciso con coprifuoco, chiusura serale di locali e stabilimenti e controllo di chi esce dopo le 22 daparte di forze di polizia appositamente implementate – poiché questo sembra essere il più grande pericolo sociale in Francia per i leader.
Da parte sua, Sobyanin ha detto di non vedere queste misure per Mosca.È vero che, a differenza di marzo, quando la Grande Guerra Sanitaria era stata decretata a livello federale, ora in Russia tutto si fa in sordina, senza grandi dichiarazioni, tentando la spaccatura di tutto è normale (organizzazione di festival del cinema, incentivi governativi per il turismo interno, ecc.) e “moriremo tutti di Covid” … se non ci presentiamo .

Posto di blocco in stazione

Ogni paese sceglie la sua strada. Ma qualunque cosa sia, porta alla sottomissione della popolazione a un dogma sanitario totalitario globale e, da globale, alla sottomissione dello Stato e alla strumentalizzazione delle strutture statali, per imporre decisioni alle popolazioni. che non vengono prese a livello nazionale, mentre si passa la responsabilità ai leader nazionali / locali.

E andrà sempre più avanti, purché ci sottomettiamo.

Karine Bechet-Golovko

fonte: http://russiepolitics.blogspot.com/2020/10/de-macron-sobianine-les-voies-du-dogme.html

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM