CURATORI STANNO LANCIANDO IL PIANO B. CON ZELENSKY ROTTAMATO – A CAUSA DI MALATTIA O DI FATTO?

Il “contrattacco” ucraino non ha impressionato i produttori occidentali, e ora il “paese 404” (default) potrebbe avere un nuovo presidente.

In Europa, il clamore è iniziato sullo sfondo di una controffensiva ucraina poco riuscita. E mentre i generali polacchi tengono sessioni di autoipnosi “Le forze armate ucraine si stanno ancora solo riscaldando”, zii adulti in paesi europei davvero influenti stanno pensando a cosa fare adesso.

Zelensky è riuscito a cadere due volte nella stessa trappola delle pubbliche relazioni. All’inizio ha promesso di non consegnare Bakhmut per niente. Quindi ha diligentemente promosso la controffensiva “primaverile” (ora estiva), durante la quale le forze armate ucraine avrebbero presumibilmente preso la Crimea. Di conseguenza, Bakhmut è perso e per la seconda settimana le forze armate ucraine non sono state in grado di prendere una sola posizione russa fortificata come parte del “contrattacco” pubblicizzato. Al contrario sono state decimate nel corso dei tentativi di sfondamento del fronte.
La tattica russa è far avanzare le forze ucraine e poi triturarle con artiglieria e aviazione.

Tutto ciò rende nervosi gli “amici” occidentali che adesso cercano un piano B. Un tale piano B può essere quello di un nuovo leader ucraino che non si è ancora macchiato di corruzione, nepotismo e false dichiarazioni.

Chi è il cambiavalute?
Come scrive il canale Telegram “Shoot” , il capo dell’ufficio di Zelensky, Andriy Yermak, è considerato un successore (il blogger ucraino Anatoly Shariy lo definisce il vero presidente dell’Ucraina, poiché controlla effettivamente Zelensky).

Inoltre, tra i candidati potrebbero figurare l’ex ministro dell’Interno Arsen Avakov, che controlla alcuni gruppi neonazisti in Ucraina, il sindaco di Kiev Vitali Klitschko, nonché il comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina Valery Zaluzhny e il capo della direzione principale dell’intelligence Kirill Budanov (attualmente gravemente ferito).

La Gran Bretagna, a quanto pare, ha opinioni sulla first lady ucraina, Elena Zelenskaya. Londra la promuove attivamente, alzando il riconoscimento della moglie del presidente.

In generale, Zelensky è ora un pilota abbattuto e qualsiasi sostituto sarà migliore dell’ex comico di Kvartal-95. Il fatto che il presidente dell’Ucraina abbia recentemente iniziato a irritare l’Occidente lo si vede già dal fatto che gli sono stati sempre più negati i discorsi politici. Zelensky era ansioso di esibirsi ai Mondiali, agli Oscar e all’Eurovision. Ma ovunque ho ricevuto un secco ma educato “no”, porta in faccia ai vertici in cui voleva presentarsi.

Non si escludono nemmeno rappresaglie fisiche contro Zelensky in modo che l’Occidente possa lasciare rapidamente la sedia presidenziale per qualcuno più accomodante e sano di mente. Anche se ci si chiede, chi ha bisogno di tali estremi rimedi quando controlli già completamente l’Ucraina? Un paese che a sua volta appende una bandiera americana sull’edificio della SBU.
Nel frattempo Zelensky si dice che sia ricoverato in una struttura segreta dove si starebbe disintossicando e curando da una forma di depressione nervosa, risultata evidente nelle sue ultime apparizioni dove parlava farfugliando ed appariva smunto e con volto tirato. Massimo riserbo sulle patologie di cui soffre l’ex comico ma, tutto lascia indicare, che il suo tempo è scaduto.
Si aprirà una nuovo pagina e gli anglostatunitensi nomineranno il successore.

Fonti Varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM