Cresce la Resistenza in tutto il mondo contro le misure di confinamento e repressione

di Robert Bibeau

Mentre in Italia le TV di regime proiettano e descrivono con abbondanza di particolari ed enfatizzando le proteste che si verificano in Russia contro l’arresto di Navalny, neanche una parola sulle grandi proteste che sono in corso in quasi tutti i paesi occidentali contro i governi che hanno decretato il confinamento (n.d.r.).

Proteste di massa contro le misure di confinamento occultate dai media di regime.

Centinaia di migliaia di persone per le strade. Mentre le restrizioni sanitarie legate all’epidemia di Covid-19 sono mantenute o inasprite in tutto il mondo, negli ultimi giorni si stanno svolgendo diverse manifestazioni di protesta importanti in diversi paesi.

Tre notti di violenti scontri hanno scosso i Paesi Bassi dall’istituzione del coprifuoco sabato 23 gennaio, il primo dalla seconda guerra mondiale. Molti agenti di polizia sono stati schierati in particolare ad Amsterdam, Rotterdam e L’Aia, temendo la presenza di altri rivoltosi e nuovi atti di vandalismo contro le imprese. Almeno 184 persone sono state arrestate e dieci agenti di polizia feriti, nelle “peggiori rivolte degli ultimi quarant’anni” secondo il premier Mark Rutte.

In Israele , dopo i primi scontri di lunedì, sono scoppiate nuovamente le violenze martedì tra poliziotti ed ebrei ultraortodossi contrari alle misure sanitarie, a Gerusalemme, nel quartiere ortodosso di Mea Sharim.

In Danimarca , la polizia ha arrestato tre persone sospettate di aver appiccato il fuoco a un modello recante l’immagine del Primo Ministro durante una manifestazione a Copenhagen sabato.

Infine, in Spagna , migliaia di persone hanno manifestato sabato nel centro di Madrid contro le misure restrittive del governo per contenere l’epidemia, e denunciato “l’inganno” di un virus che secondo alcuni manifestanti “non esiste” .
Violenti disordini nei Paesi Bassi
Amsterdam, Rotterdam, L’Aia, Amersfoort, Geleen, Den Bosch, Haarlem … Nei Paesi Bassi, l’elenco delle città colpite dalle rivolte è cresciuto da quasi cinque giorni dopo l’istituzione del coprifuoco sabato 23 gennaio, il primo il paese dalla seconda guerra mondiale – tra le 21:00 e le 4:30

Disordini e proteste nei Paesi Bassi

Questi scontri tra manifestanti e polizia hanno portato domenica ad Amsterdam, secondo il municipio, a un centinaio di arresti, sullo sfondo di atti di vandalismo, lancio di pietre e cannoni ad acqua per disperdere la folla. “Non è una manifestazione, è violenza criminale”, si è ribellato lunedì il primo ministro olandese Mark Rutte. “Non prendiamo tutti questi passaggi per divertimento. È per combattere il virus. È il virus che, al momento, ci priva della nostra libertà! Il sindaco di Eindhoven, John Jorritsma, da parte sua ha stimato domenica che “se andiamo su questa strada, andiamo verso una guerra civile”.

Nei Paesi Bassi, gli scontri tra la polizia ei manifestanti durano da diversi giorni. ANP – STRIn Danimarca, un manichino con l’immagine del Primo Ministro “al rogo”
Anche nel nord Europa, i danesi hanno manifestato sabato a Copenaghen, dopo diverse mobilitazioni all’inizio di gennaio all’appello del collettivo radicale “Men in Black”, che protesta contro la “coercizione” e la “dittatura del semi-confinamento”. Da dicembre, la Danimarca ha chiuso i suoi bar, ristoranti e scuole per far fronte a una forte ripresa epidemica. Le autorità sanitarie hanno annunciato che queste misure saranno estese almeno fino al 7 febbraio.

L’evento, che si è concluso con una fiaccolata scandita da “Libertà per la Danimarca, ne abbiamo abbastanza! », Avvenuto con relativa calma. Domenica, a margine della manifestazione, sono state arrestate tre persone sospettate di aver eretto e bruciato un manichino con le sembianze del primo ministro Mette Frederiksen. La bambola gigante è stata addobbata con il messaggio “deve essere messa a morte”.

In Spagna manifestazioni contro il contenimento e il coprifuoco
Sabato gli spagnoli hanno anche battuto il marciapiede contro le misure sanitarie in vigore, tra cui il coprifuoco delle 22:00 e la chiusura di bar e ristoranti alle 21:00 a partire dal 25 gennaio. Migliaia di manifestanti, sotto il vessillo “per i nostri diritti e la vita”, hanno denunciato un “inganno” di fronte a un “virus che non esiste”. “Niente vaccino, niente 5G, niente maschere”, potremmo ancora leggere sul segno di un manifestante, tradendo un pubblico negazionista e partigiano delle teorie del complotto legate al Covid-19. La Spagna, che ha un tasso di incidenza di oltre 600 casi ogni 100.000 abitanti, è il Paese europeo più colpito dal virus.

In Israele, violenza tra polizia e ultraortodossi
Dopo i primi scontri di lunedì, martedì in Israele sono proseguite le violenze tra agenti di polizia ed ebrei ultraortodossi contrari alle misure sanitarie, nel quartiere ortodosso di Mea Sharim a Gerusalemme. Scontri sono scoppiati domenica anche in un quartiere di Tel Aviv, dove un autobus è stato incendiato secondo il canale israeliano i24news , così come ad Ashdod, oltre alla capitale israeliana. Un terzo blocco è in vigore nel paese dal 27 dicembre.

fonte: https://les7duquebec.net/archives/

Traduzione: Gerard Trousson

26 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 19:15h, 31 Gennaio Rispondi

    Chiaro che i “media” qui parlano soltanto degli arresti dei pochi complici del traditore navalny e della sua scrofa (anche questa giustamente arrestata).
    Mi confortano i disordini fra gli ebrei che occupano la Palestina, ma credo che questi disordini, anti-misure di confinamento, non raggiungeranno l’apice, men che meno in Italia …
    Forse ci sarà qualcosa di più fra alcuni mesi, quando decine di migliaia di commercianti saranno falliti, ma anche in quel caso i disordini, che non hanno motivazioni politche precise, non impensieriranno più di tanto i manovratori ….
    Piuttosto, abbiamo notato che gli ebrei occupatori della Palestina sono stati vaccinati in massa, senza ritardi, mentre qui da noi goym i vaccini subiscono ritardi nelle consegne …
    Non vi pare strano? Solo un caso?

    Cari saluti

    • Niko
      Inserito alle 19:45h, 31 Gennaio Rispondi

      a saperlo in Palestina, con che cosa sono stati “vaccinati” gli ebrei??

    • Sandro
      Inserito alle 23:27h, 31 Gennaio Rispondi

      Tu dici: “Non vi pare strano?
      – E non pare è strano che fin da subito tutti i capi di stato ad iniziare da Boris Jhonson hanno snobbato la pericolosità del virus contribuendone con il proprio comportamento la diffusione per poi, a cose fatte, hanno seriamente indebolito l’economia dei propri paesi nell’imporne il confinamento?
      – E non pare strano che tutti costoro, se contagiati, ne sono usciti indenni nonostante l’età critica?
      – E non pare strano che per la prima volta a memoria d’uomo, vengono autorizzati i medici di famiglia a non seguire i propri pazienti ai primi sintomi?
      – E non pare strano che la terapia da praticare a casa, consigliata per Covid dalle linee guida, prima dell’inevitabile ricovero ospedaliero, dovuta a quest’ultima, comporti l’assunzione di un antipiretico come il paracetamolo (tachipirina) che riducendone la temperatura corporea atta a combattere l’infezione ne facilita l’aggravamento?
      – E non pare strano che la terapia che ha dire di molti medici non solo italiani, a base di idrossiclorochina, azitromicina, e, all’occorrenza, eparina che ha salvato numerosissime vite umane, se somministrata ai primi sintomi, non è autorizzata dalle guide ufficiali?
      -E non pare strano che il Fondo Monetario Internazionale, abbia offerto a Lukashenko ben 940 milioni di euro per imporre il confinamento anti-Covid in Belorossia e che lo stesso abbia rifiutato l’offerta per non danneggiare l’economia della propria nazione e che i media non ne abbiano parlato?
      – E non pare strano che ho dovuto questionare animatamente con il mio medico per farmi prescrivere in via precauzionale una confezione di idrossiclorochina e che la stessa mi sia stata prescritta con ricetta bianca (a pagamento) che a differenza di quella rossa non è tracciabile?
      – E non pare strano che il mio farmacista che ha mi ha sempre consegnato ogni sorta di medicinale senza richiesta medica, per l’idrossiclorochina l’ha pretesa?
      -E non pare strano che il “lisozima”, efficace antivirale nonché antibatterico sia misteriosamente ed improvvisamente mancato in tutti i magazzini farmaceutici durante il picco della pandemia nel marzo del 2019?
      -E non pare strano che la “melatonina” che rafforza le difese immunitarie (non serve solo per predisporre al riposo notturno) nella concentrazione di 3/5mg. non possa essere commercializzata ma anzi vietata all’industria farmaceutica? (si può ottenere in galenico).
      -E non pare strano che girano in internet false notizie secondo cui il medico che prescrive, in galenico, la melatonina in una concentrazione superiore ad 1mg. , disponibile in farmacia, deve sottoscrivere nella richiesta che si prende la responsabilità personale di tale prescrizione quando per qualsiasi altra prescrizione ciò non è previsto in quanto ogni ricetta, per quanto gravata da pesanti effetti collaterali, è solo una proposta di cura e non un obbligo e che, per questo, esime il medico da ogni responsabilità?
      E di stranezze sul Covid, ve ne sono di altre, ma penso che, per ora, quelle elencate siano sufficienti per riflettere.

      • Mardunolbo
        Inserito alle 16:38h, 01 Febbraio Rispondi

        Tutto giusto Sandro ! Da medico “anti-sistema economico” approvo in pieno. Purtroppo però solo pochi, e qui ed in altri siti, si rendono conto del processo di restrizione in corso. Processo che ha richiesto decenni di preparazione demolendo ogni fede soprannaturale e demolendo la chiesa cattolica dal di dentro. Era l’unica forza che resisteva al dominio sionista , economico con strozzinaggio usuraio, da secoli. (Monti di Pietà organizzati dai francescani) Ora l’ateismo aiuta la demolizione di quella che era l’unica forza, ora corrosa all’interno da vescovi, cardinali e papi traditori della Parola di Dio per compiacere le nazioni ed i governi asserviti….
        Ora ci saranno solo rivolte, guerre , pestilenze volute ed ingigantite, massacri di anziani e bambini nel nome di Gaia e dei suoi idolatri.
        “Chi è ateo si fabbrica UN DIO PER Sè STESSO, DA ADORARE ! ”
        Meditate,meditate !

    • atlas
      Inserito alle 03:08h, 01 Febbraio Rispondi

      Weltanschauung Italia

      “è illusorio sperare che chi ha organizzato il grande reset molli la presa di sua spontanea volontà.
      Solo una rivolta su larga scala puó far cessare una vita fatta di mascherine, confinamenti e distanziamento sociale”

      aggiungo io, e per un ‘virus’ con tasso di sopravvivenza del 99,6%

      si può anche condividere, ma attenzione, cosa verrà dopo ? Le masse sono cieche e profane, i giudei non hanno previsto tutto ? E non hanno già preso le misure ? C’è tutta l’eurogendfor ancora da rodare e mettere in movimento. Dove c’è violenza di sistema democratico ci sono dietro i giudei. Io penso vogliano così, e prenderanno a pretesto per imporre regole sempre più repressive

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 11:10h, 01 Febbraio Rispondi

        Nel caso, sommamente improbabile, di estese rivolte e insurrezioni in Italia (la domanda è: chi le guiderebbe politicamente?) polizia e carabinieri, infiacchiti, invigliacchiti e vegetanti in commissariati e casermette, rischierebbero di essere inservibili.
        La famigerata eurogendfor (di stanza a Vicenza …) non credo che sarebbe sufficiente, per quanto goda dell’extra-territorialità e sia presumibilmente feroce …
        Non resterebbe che la nato, se la situazione si complicasse, perché l’esercito italiano è ridotto al lumicino.
        con la nato che occupa e reprime, fine dei giochi!
        Tuttavia, la mia è un’ipotesi per assurdo, perché quanto ipotizzato non accadrà, almeno in Italia.

        Cari saluti

        • atlas
          Inserito alle 15:55h, 01 Febbraio Rispondi

          caro Eugenio con tutto il rispetto e la stima, leggo il tuo commento un pò superficiale. E mi meraviglia, visto che come me non sei altro, credo, che ormai solo un pensatore costruttivo (io per lo meno non posso attualmente fare altro se non difendermi, o fare ‘sicurezza’ di ordinario livello quando ancora sporadicamente mi chiamano, a 55 anni non suonati, visto che sono pieno di fratture risalenti all’ormai 1998, eredi di un ‘incidente’ in Algeria)

          infiacchiti chi. Dimentichi forse le forze speciali militari dell’italia ? Alcune fra le migliori al mondo ? ComSubIn, Col Moschin, Gis, Nocs, Atpi, Goi etc. ? Tutte persone forti, eccellenti, ben armate ed equipaggiate. Che vengono ben prima dell’eurogendfor. Questi in divisa. Poi ci sono quelli non in divisa, i black bloc e altri … ricercavo un video postatomi circa 7 anni fa su fb su un gruppo paramilitare a Roma di sinistra a non l’ho trovato. In compenso ho trovato questo

          “finalmente i mediocri hanno trovato la loro eccellenza: restare a casa meglio degli altri. Eccoli lì, appagati e zavorrati al divano a spiare dal balcone chi trasgredisce all’autorità. La rivelazione più terribile di questa falsa epidemia sono loro, i “restoacasisti” pronti a inchinarsi al primo inquisitore che passa.
          Finalmente un’orda di mediocri che non avevano mai raggiunto nessun risultato degno di nota nella loro vita, che non avevano mai vinto neppure una partita di freccette all’oratorio, che non avevano mai creato nulla di bello (di più… che non avevano nemmeno mai ambito a creare qualcosa di bello), hanno trovato un modo per essere eccellenti: restano a casa, meglio degli altri. Tu da a un grande mediocre un piccolo vantaggio e quello te lo farà pesare per l’eternità. L’inazione elevata a valore supremo non per raggiungere un più elevato grado di coscienza, ma per mancanza di alternative plausibili. Il vuoto non come ideale di chi ha sondato l’impermanenza di ogni cosa, ma come mangime per ingozzare la propria falsa coscienza da delatori. Inazione & delazione. La formula del suddito perfetto.
          Eccoli lì, la barba incolta e il cuore liberato dalla libertà, a spiare dal balcone vicini di cui nulla sanno e nulla vogliono sapere… apparentemente (solo questo conta) trasgrediscono all’autorità, al mistero, al miracolo. I contagi scendono e salgono per miracolo, sì, dal momento che i restoacasisti neanche si pongono domande come quella sull’effettiva quantità di tamponi effettuati.
          Inventarsi tutti i giorni una vita là fuori è un bel casino, costa fatica, rimpianti e rimorsi. Una scelta dopo l’altra, rinunciare a un possibile futuro dopo l’altro. I bivi, le decisioni. Cambiare lavoro, difendere la propria dignità in un’email a costo di perdere una commissione, fare l’elemosina a quel barbone o investire nel secondo cappuccino, provarci con quella ragazza rischiando l’umiliazione del rifiuto. Che fare? Dall’altra parte, hai gli ordini. Che pace. Qualcuno che ti dice ciò che devi fare e basta, ti affranca dal peso di essere un individuo unico e fallibile. C’è chi ricorda la leva come il periodo più sereno della gioventù. Rifà la branda, destro, sinistro, march. Eccoli qui, appagati e zavorrati al divano dallo spirito di rivalsa e dal cibo in scatoletta, i nostalgici dei caporali.
          Basta mettere un punto interrogativo alla fine di una frase per suscitare questa reazione: si invoca la corte marziale e si allega una foto di medici eroi. Hai un dubbio? Bene, guarda i dottori in Lombardia, li stai uccidendo tu. Gente che non ha la minima idea (come del resto nessuno di noi) degli effettivi morti, contagi, metodi di trasmissione del virus. Né, naturalmente, di come ripartire. Stare a casa e basta, per sempre, fortissimamente. Tu ci stai ma cominci a pensare che “a oltranza” sia la pezza con lo smile per coprire un abissale vuoto politico? Bene, sei un traditore della patria. La rivelazione più terribile di questa epidemia è il bisogno diffuso (finalmente demistificato) di inchinarsi al primo grande inquisitore che passa”
          (tratto da una storica pagina anarchica fb ormai in disuso con cui mi confrontavo acriticamente sino a circa 10 anni fa)

          • atlas
            Inserito alle 17:00h, 01 Febbraio

            piuttosto oggi è 1mo Febbraio

            Emilio De Bono, Cesare Maria De Vecchi, Aldo Finzi, Italo Balbo e Attilio Teruzzi, furono incaricati dal Primo Ministro Benito Mussolini di formare una commissione per il reclutamento di volontari dai 17 ai 50 anni; l’Italia era uno dei pochi paesi dell’epoca, che ancora non possedeva una Milizia di squadre d’azione.

            La Milizia venne creata il 1moFebbraio 1923 e il Generale Italo Balbo, ne venne nominato Comandante.
            Con Regio Decreto del 4 aprile 1924, le Camicie Nere entrarono a far parte delle Forze Armate dello Stato, per cui, il servizio di leva obbligatorio poteva essere svolto anche all’interno della milizia.

            La struttura era presa a ispirazione al modello dell’antica Roma: Un gruppo di Legioni, corrispondeva a una Brigata, la Legione, corrispondeva a un Reggimento, la Coorte al Battaglione, la Centuria alla Compagnia, il Manipolo al Plotone e la Squadra, con una terminologia di ovvia origine romana. Anche i Gradi si richiamavano all’antica Roma: i Colonnelli della M.V.S.N. erano chiamati Consoli, i Capitani Centurioni e così via. La struttura della M.V.S.N. era a ordinamento ternario: ogni Legione si componeva di tre Coorti, a loro volta formate da tre Centurie; ogni Centuria era formata da tre Manipoli e ogni Manipolo da tre Squadre.

            Le Camicie Nere, disponevano anche di corpi speciali: il Corpo Forestale, Stradale, Ferroviario, Postelegrafonico e Portuale. C’era inoltre la Milizia Confinaria, quella Coloniale e la Milizia Universitaria, che aveva compiti d’istruzione premilitare. Nel 1930 vennero aggiunte la Milizia per la Difesa Contraerea e la Milizia Marittima.
            Vi erano, inoltre, organizzazioni giovanili della Milizia, come:
            l’Opera Nazionale Balilla, Fasci Giovanili di Combattimento, Gioventù italiana del Littorio e la Milizia Universitaria.
            Il Generale Auro d’Alba, invece, gestiva la Milizia dell’Ufficio Centrale di Stampa e Propaganda.

            Le Camicie Nere vennero usate con versatilità anche come affiancamento all’Esercito nella Seconda Guerra Mondiale.

            Il 25 Luglio 1943 il generale Pietro Badoglio dava quindi l’ordine alla milizia di rimuovere i fasci dal bavero della giubba e di sostituirli con le stellette. Badoglio inoltre, nominò comandante generale Quirino Armellini, che prendeva il posto di Benito Mussolini.
            Con l’armistizio dell’8 settembre 1943 i reparti schierati nel nord della penisola, in Francia e nei Balcani aderirono in gran parte alla Repubblica Sociale Italiana. I reparti della MVSN, comandati da Renato Ricci e passati alla RSI, furono assorbiti nel dicembre 1943 dalla Guardia Nazionale Repubblicana.

            Il 6 dicembre 1943 il Re Vittorio Emanuele III, su proposta del Capo del Governo Badoglio, per evitare una rivalsa Fascista del corpo delle Camicie Nere, decretò lo scioglimento definitivo della Milizia a partire dal 9 dicembre 1943.

            (e fu lo sfascio)

          • Eugenio Orso
            Inserito alle 08:50h, 02 Febbraio

            Non stavo parlando dei militari dell’esercito … ma di polizia e carabinieri.
            I corpi speciali dell’esercito ci sono, sono preparati militarmente, ma sono pochi numericamente.
            Qualche centianio di ComSubin contano poco in un’estesa (e molto ipotitica) rivolta con milioni in piazza …
            Considera che molti militari addestrati sono impiegati in “missioni all’estero”, per supportare le guerre usa.
            Rifletti …
            Anche i “gendarmi europei” sono pochi numericamente e, per quanto riguarda il grosso dell’E.I, ho qualche dubbio, pur non essedno più di leva ma solo di firma, che faranno azioni militari contro gli italiani.
            Polizia e carabinieri cerchieranno di restarsene – in grande maggioranza, per viltà e impreparazione – in commissariati e casermette, oppure se la batteranno.
            Davanti a duecento, fanno i gradassi con superiorità numerica e di mezzi, ma davanti ad alcuni milioni l’esito sarà diverso …
            Credi che non useranno la nato come ultima ratio?

            Cari saluti

  • giorgio
    Inserito alle 19:28h, 31 Gennaio Rispondi

    I sionisti sono stati vaccinati in massa e in fretta perchè il “popolo eletto” deve salvarsi assolutamente …..
    …… personalmente sono contentissimo che facciano da cavie e possibilmente ne paghino il prezzo ……

  • Trismegisto
    Inserito alle 19:56h, 31 Gennaio Rispondi

    “peggiori rivolte degli ultimi quarant’anni” secondo il premier Mark Rutte

    Come Rutte? Non doveva dimettersi dopo lo scandalo polemiche riguardante il caso di oltre 20mila famiglie che sono state ingiustamente tartassate dal fisco?

  • rossi
    Inserito alle 19:58h, 31 Gennaio Rispondi

    “se andiamo su questa strada, andiamo verso una guerra civile”. MAGARI!!!!!! Chi vuol esser lieto sia di doman non c’è certezza……………….

  • Gattonefra
    Inserito alle 20:51h, 31 Gennaio Rispondi

    Solo in Italia da perfetti sudditi non ci ribelliamo!

  • Farouq
    Inserito alle 20:56h, 31 Gennaio Rispondi

    Hanno previsto anche le proteste

    Strano funerale senza nessuna pura di contagio e neppure l’ombra di una repressione:

    https://youtu.be/x4DhtFyusuI

  • Farouq
    Inserito alle 20:58h, 31 Gennaio Rispondi

    Strano funerale senza paura di contagio e nessuna repressione:

    https://youtu.be/x4DhtFyusuI

    • Dewa
      Inserito alle 02:29h, 01 Febbraio Rispondi

      Ah ah ah speriamo che in questo caso il vaccino funzioni bene una bella sfoltita di sti parassiti sarebbe cosa gradita una manna dal cielo

      • atlas
        Inserito alle 03:39h, 01 Febbraio Rispondi

        parassiti ? Mica tanto, si danno da fare

        DIEGO FUSARO: Bill Gates pensa già alla prossima pandemia … e detta la linea sul da farsi !

        “prepariamoci alle pandemie come alle guerre”

        https://www.youtube.com/watch?v=pW9_BXNN2Jc

    • Sandro
      Inserito alle 10:02h, 01 Febbraio Rispondi

      Chi ha fede non teme nulla. Si sente sotto la costante protezione del “Principale”. Se poi cede sotto i colpi del Covid, allora è perché il Principale lo vuole al suo fianco.

      • Sandro
        Inserito alle 10:04h, 01 Febbraio Rispondi

        Per FAROUQ

      • Kaius
        Inserito alle 17:06h, 01 Febbraio Rispondi

        In verità che ha fede si adopera alla Giustizia.
        Non si sente protetto,anzi si adopera a protettore e giustiziere.
        Dio lasciamolo lì dove si trova.

  • antonio
    Inserito alle 21:17h, 31 Gennaio Rispondi

    coma la spagnola nel 1917 anche il covid, puzza da artifico dei Rock – Rotschil ?

  • Stefano
    Inserito alle 01:01h, 01 Febbraio Rispondi

    Il virus vi uccidera a tutti voi pecorelle Dovete obbedire tutti alle regole imposte dai vostri governi e stare chiusi in casa e uscire solo se e necessario altrimenti guai per chi non rispetta le regole. Dovete capire che nulla ritornerà come prima ed e finito il mondo delle feste degli incontri etc DISTANZA SOCIALE DISTANZA PECORELLE

    • Mardunolbo
      Inserito alle 16:49h, 01 Febbraio Rispondi

      un altro generale che ha ricevuto il premio “covidiota furbastro” da Bill Gates…
      Ma sai quanti ne può “premiare”, nel mondo ? Senza religione che serve avere regole morali ? La vita è solo una e non va mai sprecata; arraffa finchè puoi adesso e fotti tutti gli altri….

      • Mardunolbo
        Inserito alle 17:00h, 01 Febbraio Rispondi

        Mi correggo ! Il generale in questione ha arrestato il governo una settimana dopo la visita di ministro russo, con la motivazione di “elezioni truccate ” nel 2020 ! Forse hanno anche là usato il sistema “dominion”….Un nome così è tutto un programma !

Inserisci un Commento