Covid, prof. Didier Raoult: “I vaccinati hanno cariche virali più alte, sono contagiosi come gli altri. Bisogna stare attenti”


Didier Raoult non è mai stato contro i vaccini, ma è scettico sulla capacità del vaccino di porre fine all’epidemia: ha detto verità scomode e ora si cerca di ‘farlo fuori’ professionalmente (in conformità al “pensiero unico” dominante).
“Abbiamo scoperto che le cariche virali sono più alte nelle persone vaccinate”, afferma il prof. Raoult.. “Non sappiamo perché. In ogni caso, non si può dire che le persone vaccinate e contagiate non siano contagiose. Sono contagiosi come gli altri, bisogna trattarli come gli altri e dunque stare attenti“.

E’ quanto dichiarato da Didier Raoult medico e microbiologo francese, specializzato in malattie infettive, e docente proprio di malattie infettive presso la Facoltà di Medicina dell’Università di Aix-Marseille. “Quando iniziamo a nascondere le cifre, è perché sappiamo che abbiamo già perso” ha precisato Raoult in un VIDEO che riportiamo nel link in calce all’articolo.

Raoult, nei mesi scorsi, ha fatto più volte parlare di sé, per via di quelle che sono state definite ‘strani trattamenti contro il Covid’, ovvero per curare la malattia, che altro non era se non una cura a base di idrossiclorochina e altre cure simili.

Poteste contro il pass sanitario in Francia

Intanto l’Assistenza pubblica di Marsiglia e l’Università di Aix-Marseille, membri fondatori dell’IHU Méditerranée Infection, hanno annunciato in questi giorni di non voler estendere il mandato del microbiologo all’Istituto ospedaliero universitario di Marsiglia. A riportare la notizia è Le Monde. Didier Raoult, al centro di molteplici polemiche dall’inizio della pandemia, potrebbe presto essere invitato a lasciare la direzione dell’IHU Méditerranée Infection, da lui stesso creata e che guida dal 2011.

Mentre il professore, tanto popolare quanto controverso, dovrebbe andare in pensione a fine agosto, la sua richiesta di occupazione e pensionamento congiunti non ha avuto quasi eco presso i vertici degli Ospedali-Assistenza Pubblica di Marsiglia. Eppure quello di Didier Raoult è uno dei nomi essenziali della crisi del Covid-19. Direttore dell’Institut hospitalo-universitaire (IHU) Méditerranée Infection, lo specialista in malattie infettive di Marsiglia, onnipresente sulla scena mediatica, ha diviso l’opinione pubblica, tanto quanto ha portato speranza difendendo la presunta efficacia dell’idrossiclorochina contro il virus. Ma ora, uno dei medici più famosi di Francia si trova spinto ad andare via.

Eppure, quello contro di lui sembra un vero e proprio boicottaggio, soprattutto in considerazione del fatto che non è mai stato contro i vaccini. È sempre stato a favore di una vaccinazione di consenso delle persone a rischio. Si è detto scettico sulla capacità del vaccino di porre fine all’epidemia e i dati, a ben vedere, gli danno ragione. Il vaccino limita le forme gravi, e questo è un fatto, ma non la trasmissione. E questo è un altro fatto del quale urge prendere atto.

Video: https://www.meteoweb.eu/video-gallery/covid-l-intervista-a-didier-raoult-e-la-sua-verita-sui-vaccini/id/589370213/

Fonte: Meteoweb

12 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 17:57h, 23 Agosto Rispondi

    È tutta una tragica pagliacciata e penso che sarà l’ultima per la casta al potere mondiale, scoperto il misfatto non ci sarà per loro un solo punto sulla terra per rifugiarsi
    In Cina hanno debellato il virus da tempo e bloccato la contaminazione clandestina ed è già questo il primo passo verso la loro cattura

    • Giorgio
      Inserito alle 18:27h, 23 Agosto Rispondi

      Mi permetto di aggiungere a completamento dell’ultima frase ……
      ……… il primo passo verso la loro cattura …….. e relativa e immediata esecuzione …….

  • Birratarelli
    Inserito alle 20:13h, 23 Agosto Rispondi

    bè considerando che noi siamo nel posto più democratico del mondo qui nel meraviglioso
    mondo occidentale ti obbligano a vaccinarti mentre nel brutto poco inclusivo non democratico razzista e militaresco ti lasciano la facoltà di decidere della tua vita.
    Che strano mondo sarà quello orientale

    • atlas
      Inserito alle 07:19h, 24 Agosto Rispondi

      siamo sotto un governo democratico internazionale e multinazionale di Pfizer

  • atlas
    Inserito alle 23:51h, 23 Agosto Rispondi

    “fra I giudei quasi tutti i ricoverati erano stati vaccinati”. E questo nella più grande democrazia del medio oriente, quella che ancora occupa la Palestina. Come godo. https://www.youtube.com/watch?v=H0SyOmvLCuI

    • atlas
      Inserito alle 00:11h, 24 Agosto Rispondi

      a volte sotto alcuni articoli il commento non si può postare, poi si materializza divinamente risultando doppio. Che palle, chiamate hulk

    • Giorgio
      Inserito alle 10:45h, 24 Agosto Rispondi

      Entità sionista: tutta la popolazione (8,5 milioni di abitanti) è stata vaccinata, il 63 % con due dosi, il restante con una dose …..
      Fonte:
      https://lab.gedidigital.it/gedi-visual/2020/coronavirus-le-vaccinazioni-nel-mondo/
      L’efficacia di chi si è vaccinato con due dosi scende dopo 5 mesi al 16 % e si ricorre alla terza dose ………
      Fonte:
      https://www.repubblica.it/esteri/2021/08/10/news/in_israele_la_protezione_del_vaccino_anti_covid-19_e_scesa_al_16_-313612067/
      E come riportato della pagina precedente del sito anche il New York Times (che non è certo il paladino della verità) avanza dubbi ……
      E noi saremo complottisti ?
      Un bell’aumento di mortalità (non da covid ma da vaccino) sveglierà tardivamente e farà crepare i tanti entusiasti del green pass ….
      cioè liberal democratici e sionisti ……..
      Insomma …… anche il peggiore dei mali ha un risvolto involontariamente positivo ……

    • Giorgio
      Inserito alle 10:47h, 24 Agosto Rispondi

      Un bell’aumento di mortalità (non da covid ma da vaccino) sveglierà tardivamente e farà crepare i tanti entusiasti del green pass ….
      cioè liberal democratici e sionisti ……..
      Insomma …… anche il peggiore dei mali ha un risvolto involontariamente positivo ……

      • TEOCLIMENO
        Inserito alle 13:15h, 24 Agosto Rispondi

        Egregio Signor GIORGIO, ha detto bene: l’aspettativa di vita dei vaccinati sarà presumibilmente di otto anni per coloro che si sono fatti iniettare la prima dose, e di 3 anni per quelli con la seconda dose. Non a caso hanno fretta di vaccinare più persone possibili, prima che l’orribile verità sia evidente anche ai covidioti. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

  • Monk
    Inserito alle 00:03h, 24 Agosto Rispondi

    La manifestazione ideale, diciamocelo chiaramente, i cortei che vediamo sono per i frocetti

    https://twitter.com/ResPubl79983835/status/1429891935951523853

  • TEOCLIMENO
    Inserito alle 10:43h, 24 Agosto Rispondi

    Il Dr. Didier, e tutti coloro che vogliono capire cosa sta succedendo, dovrebbero guardare “Il trionfo della medicina” https://www.youtube.com/watch?v=WGhG9Q5Y_PE, tratto dall’opera teatrale scritta nel 1923 da Jules Romains, trasmesso sul secondo canale Rai il 13 gennaio 1967. Allora come oggi le oligarchie, in quel caso locali, si erano coalizzate ai danni del popolo bue, usando l’atavica paura delle malattie e della morte. Come si vede, nihil novi sub Sole.

Inserisci un Commento