"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Cotti (5stelle): Yemen, Gentiloni ha le mani sporche di sangue

di Roberto Cotti

Oggi il premier Paolo Gentiloni è intervenuto a Roma all’apertura della 40/ma sessione della Conferenza biennale della Fao, davanti ai 194 membri dell’Agenzia delle Nazioni Unite. Con nostro sconcerto lo abbiamo sentito dire che “i conflitti spingono a crisi alimentari e che la pace è insieme condizione e obiettivo per la sfida “Fame Zero”, perché c’è una relazione tra i conflitti e la crescente malnutrizione”.

Gentiloni ha poi aggiunto che “nel mondo i conflitti hanno determinato 10 crisi alimentari su 13 e solo una umanità libera dalla fame sarà in grado di preservare la pace”, per poi concludere dicendo che “i paesi come lo Yemen stanno sperimentando una grave mancanza di cibo, che potrebbe tradursi nella peggiore crisi alimentare dalla seconda Guerra mondiale”. Ci vuole coraggio. E anche una bella faccia tosta.

Si, perché Gentiloni difetta di memoria e ha sicuramente dimenticato che i conflitti che hanno spinto alle crisi alimentari, quella pace perduta almeno in Yemen, sono il risultato dei bombardamenti e guerre condotte da paesi come l’Arabia Saudita, abbondantemente riforniti di armi dall’Italia, a cominciare dalle famigerate bombe prodotte in Sardegna.

E’ veramente paradossale dover assistere a certi imbarazzanti discorsi di Gentiloni, un premier che appena un anno fa, da ministro degli Esteri, è volato in Arabia Saudita per promuovere la tecnologia e il brand italiano (e certi inconfessabili accordi militari?), non certo gli aiuti umanitari e alimentari in un paese, lo Yemen, che già allora si trovata dal marzo del 2015 sotto il lancio delle bombe italiane, colpito da una devastante carestia, affamato e che all’epoca del suo viaggio contava 5000 vittime tra i civili, la metà dei quali bambini.

Gentiloni con i sauditi

A nulla è servito ricordargli, più volte, che la legge non solo vieta esportazioni di armamenti a paesi che si trovano in conflitto armato. E che tali operazioni devono essere regolamentate secondo i principi della Costituzione repubblicana che ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. Niente, ha tirato dritto e oggi a Roma invoca la pace criticando i conflitti armati che affamano i popoli? Neppure dinanzi a ben 2 Risoluzioni del Parlamento europeo, approvate a larghissima maggioranza (una delle quali chiede esplicitamente l’embargo di armi verso l’Arabia Saudita) ha mosso un passo indietro.  Diciamolo: Gentiloni oltre ad una bella faccia di bronzo ha pure le mani sporche di sangue.

di Roberto Cotti, senatore Movimento 5 stelle

Fonte: Pars Today

*

code

  1. nessuno 6 mesi fa

    A me sembra che le mani sporche di sangue le abbiano un po’ tutti in €uropa,
    non voglio scendere in dettagli, ma tutti conosciamo chi sono….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Quando l’Italia perse LA 2guerra mondiale I vincitori misero al governo i traditori, coloro che come Pertini davano suggerimenti agli americani per bombard are le zone migliori per abbattere lo spirito degl’italiani ,e da allora tutti I governi sono governi COLLABORAZIONISTI,tutta l’europa si e’ dovuta inchinare ai vincitori ,non c’e’ speranza ,l’unica forse c’e’ ma bisogna andare a predappio a fare una seduta spiritica

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mardunolbo 6 mesi fa

      E´cosi´, Daniele ! Siamo gestiti da un’accozzaglia di conigli o di iene o sciacalli. O cacciarli a bastonate o elimiñarne alcuni perche il resto giri al largo o si sottometta al popolo ,realmente, facendosi strumento della sovranita´popolare, non come adesso che sono strumenti della finanza internazionale.
      Anche per via della brama di potere (ovvero soldi) che spinge queste larve umane ad entrare in politica per essere almeno, qualcuno !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro 6 mesi fa

      Il dolce sapore della verità, traditori assassini, hai fatto bene a citare Pertini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Vincent 6 mesi fa

      Stai dicendo di riesumare Mussolini? Ti ricordo che il tuo compianto fascistello oltre a fare una dittatura portò l’Italia in guerra, perdendola, e aprendo la strada ai vincitori americani che non sono più andati via dall’Italia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. mardunolbo 6 mesi fa

        la dittatura fascista…che orrore, che orrore,vero Vincent ? forse non hai ancora realizzato che fu un errore si´portare l’Italia in guerra, ma fu un errore fatto pensando al bene della nazione mentre questi attuali se ne fregano “un belin” della nazione ! E la vecchia diatriba fascismo-antifascismo e´usata da alcuni sempre per dividere gli italioti che si scannino per cose morte e sepolte ma sulle quali costruire il nulla politico !

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. lister 6 mesi fa

        Non “riesumare”, bisognerebbe clonarlo!
        Ti ricordo che “il fascistello” fece grande l’Italia. La guerra, se non fossero intervenuti i gendarmi del mondo, era ormai vinta dall”Asse ROBERTO.
        Mi sapresti trovare -nel Mondo- un governo che, in vent’anni, abbia fatto ciò che “il fascistello” fece in Italia, per l’Italia?
        Per tua conoscenza, visto che non ne sei al corrente e considerato il nido di pulci (Tex Willer docet :D) che ti hanno messo al posto del cervello,
        prova a leggere questo articolo:
        http://centoopere.blogspot.it/

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. lister 6 mesi fa

      Gradirei che quel signore che ha postato un “non mi piace”, ci facesse conoscere il suo punto di vista rispetto alla opinione di Daniele

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    Vedevo ,economisti Sapelli Cazzullo Bagnai parlare di Germania Italia Grecia come se fossero stati sovrani ,nel video “l’europa e’ una colonia Scott Ritter ” chiaro semplice dal 45 siamo una colonia Ebrea .L’economia e’ un monopolio EB… ,tutti sti giornalisti economisti guai se si azzardano a dire LA verita’ che tutte le banche sono degli EB…,una congiura del silenzio vergognosa,prostituti dell’EB… a tutte le latitudini,fanno finta di litigare danno cifre quando sanno benissimo che non c’e’ nessuna copertura in oro o altro,parlano solo per non dire niente venduti fino al prepuzio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giorgio 6 mesi fa

    Che tristezza!!
    I politici, senza alcuna esclusione, sono sepolcri imbiancati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 6 mesi fa

    A parte che non sono fascista se mai Nazista alla facciaccia della Boldrini Del Rio e Poletti traditori che se non in questa vita ma nell’altra dovranno rispondere di tradimento razziale ,gl’italiani si suicidano xche’ perdono il lavoro e sti politici – massoni venduti al soldo EB…fanno venire altri disperati ! prima si aiutano gl’italiani poi si vedra’ ma cosi e da dementi.Poi visto che LA dittatura non va bene prendetevi gli LGBT dove non so fate voi ,poi piu che parlare di guerra perduta parlerei di guerra venduta assieme alla flotta navale che si e’ data al nemico a Malta .Poi se vogliamo parlare come Mr coprofagia Santoro mi sta bene scendero’ di livello

    Rispondi Mi piace Non mi piace