Cosa fanno le forze Russe al confine con l’Ucraina: Lavrov ha dato una “risposta semplicissima”


Cosa fa la Russia al confine con l’Ucraina: Lavrov ha dato una “risposta semplicissima” ( Primavera russa ).
Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha risposto alla domanda sollevata di recente da Kiev e dai suoi sostenitori occidentali su ciò che la Russia sta facendo al confine con l’Ucraina.

Durante la conferenza stampa finale dopo i colloqui di oggi con il ministro degli Esteri egiziano Samekh Shukri Lavrov ha dato una risposta laconica e semplice.

“Ci si chiede cosa sta facendo la Federazione Russa al confine con l’Ucraina. La risposta è molto semplice: viviamo lì, questo è il nostro paese ”, ha detto il ministro russo.

A questo ha aggiunto la sua domanda sulle azioni degli Stati Uniti, che richiede davvero un chiarimento.

“Ma quello che gli Stati Uniti stanno facendo sotto forma di navi, ingente personale militare, che organizzano costantemente un qualche tipo di eventi attraverso la NATO in Ucraina, a migliaia di chilometri dal proprio territorio, questa domanda rimane senza risposta”, ha sottolineato Lavrov.

In altro punto delle sue dichiarazioni Lavrov ha detto:
La situazione potrebbe finire male: circa il possibile crollo del regime di Kiev. Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha valutato la situazione di tensione intorno al Donbass oggi dopo i colloqui con il ministro degli Esteri egiziano Samekh Shukri.

Forze russe in Crimea

Secondo Lavrov, un possibile crollo del regime di Kiev per azioni sconsiderate potrebbe finire male.

“Penso che le lezioni avrebbero dovuto essere apprese nel 2014. Purtroppo non è ancora così. Finora non abbiamo visto conferma di questa verità, assimilata, come speravamo, da tutti coloro che hanno incoraggiato i sentimenti anti-russofobi della leadership ucraina e che hanno incoraggiato l’assenza di qualsiasi desiderio sia dal governo passato che da quello attuale in Kiev per adempiere agli accordi legali internazionali sanciti nella risoluzione del Consiglio Sicurezza, che ha approvato gli accordi di Minsk ”, ha detto Lavrov durante la conferenza stampa finale.

La conseguenza di ciò, come ha sottolineato il ministro russo, potrebbe essere il passaggio del regime al potere a Kiev ad azioni sconsiderate a causa del catastrofico calo del suo rating.

“Potrebbe finire male, perché nel tentativo di ripristinare il suo rating, l’attuale regime di Kiev potrebbe benissimo sfociare in azioni sconsiderate”, ha avvertito il capo del dipartimento di politica estera.

Lavrov: ” noi siamo nel nostro paese, che ci fanno invece le truppe USA in Ucraina a migliaia di Km. dal loro paese” ?

Inoltre, Lavrov ha affermato che non può esserci fiducia nelle parole del team di Zelensky sul loro impegno per una soluzione pacifica, così come sul fatto che non intendono attaccare il Donbass.

“Quando ora i rappresentanti dell’amministrazione Zelensky dicono che Kiev non ha in programma nulla nel Donbass, perché Kiev non può combattere la sua stessa gente, questo non è vero. Kiev, dopo la stessa “rivoluzione della dignità”, che in realtà è stata un colpo di stato, ha attaccato il suo stesso popolo e da allora ha intrapreso una guerra contro il suo stesso popolo (i residenti del Donbass), dichiarandolo terrorista. Sebbene i residenti del Donbass non hanno attaccato nessuno in Ucraina ”, il ministro degli Esteri russo ha ricordato il corso dello scatenamento della guerra contro i residenti del Donbass.
Nota: Riportiamo le significative dichiarazioni del ministro degli esteri Sergey Lavrov che sono sistematicamente ignorate dai media occidentali i quali ripetono i dispacci trasmessi dal Dipartimento di Stato USA e nulla di più.

Источник: https://rusvesna.su/news/1618234673

Traduzione: Sergei Leonov e nota: Luciano Lago

19 Commenti
  • Riki
    Inserito alle 18:42h, 12 Aprile Rispondi

    La merkel e macron sono seduti su wc con la diarrea fissa; forse stanno cominciando a capire cosa significherebbe un confronto militare con la Russia! Stanno cominciando a realizzare cosa succederebbe….

  • Alfonso
    Inserito alle 18:49h, 12 Aprile Rispondi

    D’accordissimo con RIKI!!!

  • Riki
    Inserito alle 19:02h, 12 Aprile Rispondi

    E il bibitaro é andato a strisciare un po’ da biden….poi torna strisciare da Xi. È bipolare:. una fanta.. una cocacola.

    • Riki
      Inserito alle 19:08h, 12 Aprile Rispondi

      Grazie Alfonso. La nonna di macron…pardon…sua moglie gli chiede: cosa stai disegnando tesoro? E macron risponde la linea maginot – ha bisogno di un dottore, é seduto sul wc da stamane!!!!

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 19:34h, 12 Aprile Rispondi

    Lavrov è sempre misuratissimo, ma molto chiaro e, soprattutto, … è un diplomatico di lungo corso che conosce il suo “mestiere”, ai massimi livelli, degno di rappresentare all’estero una Super Potenza come la Russia.
    L’Italia, invece è un paese occupato che non ha più nulla, fra poco neppure i colori nazionali sulle code degli aerei passeggeri ex-alItalia (per diktat eurpoide).
    Logico che l’Italia semi-stato sia rappresentata all’estero da un nullafacente giovinastro come di maio …

    Cari saluti

    • Mario69
      Inserito alle 20:47h, 12 Aprile Rispondi

      Per quello che riguarda ALITALIA, in un paese normale dovrebbe fallire e ricominciare con altro nome e/o compagine societaria, e con il personale che serve. Invece sappiamo tutti che non funziona bene, altrimenti non sarebbe finita male così spesso. Le altre aziende in giro per l’Italia falliscono, e la gente viene lasciata a casa senza tanti complimenti, probabilmente perché non ha santi in Paradiso come tanti dipendenti Alitalia.

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 01:41h, 13 Aprile Rispondi

        bravo, i dipendenti e l’indotto Alitalia sono tanti, e quelli sono tutti voti
        sappiamo tutti a roma quanta gente campa con ste cose, già chi comanda (pd) ha un’emorragia di voti enorme (ma rimangono sempre tanti quelli che votano quei scellerati traditori della Patria), se gli tolgono pure quelli dei dipendenti Alitalia rischiano di non raggiungere il 5%, poi così diventa difficile truccare le elezioni per vincere come fanno da 10 anni…

  • Riki
    Inserito alle 19:47h, 12 Aprile Rispondi

    Ci sono gli aerei francesi rafale nome da aereo frocio che a mach 2 perdono i pezzi come gli F35 – avete notato come i servi dell’elite si vestono tutti uguali come burattini radiocomandati? abito blu scurissimo, camicia bianca e cravatta azzurro scuro.

  • Gio
    Inserito alle 20:44h, 12 Aprile Rispondi

    Purtroppo il nostro amico putin rimarrà come in siria,come in Libia e come in Armenia con le briciole tra le mani,io sono abituato nella vita a parlare poco e fare i fatti,quello che dovrebbe fare putin,nn l ha fatto in siria xk sia americani e turchi stanno ancora li,nn l ha fatti in Libia dove per poco erdogan nn cacciava i russi,dove idem in Armenia la Turchia ha fatto kappotto a putin,in ucraina sarà lo stesso,l unica soluzione sarebbe che la Cina mandasse un messaggio di sostegno a putin condividendo l appoggio,come fa putin x la Cina su Taiwan….la Cina in parola povere dovrebbe mandare nel mar nero 5 navi militari e allora si può ragionare

    • Hannibal7
      Inserito alle 21:25h, 12 Aprile Rispondi

      GIO,questa volta Putin non starà a guardare

      • Riki
        Inserito alle 10:15h, 13 Aprile Rispondi

        Gio ho letto l’articolo di Andrey martyanov in testa su comedonchisciotte blog. Spiega perché gli Usa vogliono guerra in donbas: per criminalizzare la Russia spaventare l’Europa e cancellare il NS2. Il quale sarebbe la fine per l’egemonia usa nato. È una partita scacchi.

    • silvia
      Inserito alle 06:15h, 13 Aprile Rispondi

      Forse Putin avrebbe dovuto fare di piu’, pero’ non e’ vero che non abbia fatto niente. Per esempio, in Armenia ha salvato gli Armeni del Karabach dal massacro.

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 21:05h, 12 Aprile Rispondi

    Ennesimo bombardamento delle bestie/cani sciolti della nato ukrainofoni sulla periferia di Donetsk.
    Grottesca la dichiarazione del ratto europoide peter stano, portavoce dell'”alto rappresentante” ue josep borrel, il quale stano chiede “alle autorità russe di astenersi da qualsiasi azione che porti ad ulteriori tensioni e ad attuare gli accordi di Minsk. Contatti sono in corso a vari livelli”. :
    Le Autorità Russe devo astenersi da qualsiasi reazione e, cosa ancora più infame dell’infame europoide, devono attuare gli accordi di Minsk!
    Del resto, con una popolazione “liberal” idiota e di scarto come quella europoide, anche queste vili balle passano per verità!

    Cari saluti

  • antonio
    Inserito alle 21:53h, 12 Aprile Rispondi

    USAe GB sono il Regno di Sauron la terra di Mordor, il male non ha logica, non puoi parlargli, mente, imbroglia, tradisce, avvelena, come la Gorgone Medusa di Perseo
    vade retro satan

  • antonio
    Inserito alle 22:07h, 12 Aprile Rispondi

    ricordiamo il macello compiuto in Cile ed in Argentina da USA e Kissinger, dr Strangelove

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 01:47h, 13 Aprile Rispondi

      Henry Kissinger, nato Heinz Alfred Kissinger (Fürth, 27 maggio 1923), in una famiglia ebraica tedesca originaria di Bad Kissingen; suo padre, Louis Kissinger, era un insegnante, sua madre Paula una casalinga che accudiva la casa e i due figli, Heinz e Walter, più giovane di un anno.
      Era una tipica famiglia ebraica, piccolo borghese.

      serve aggiungere altro?

      • giorgio
        Inserito alle 08:59h, 13 Aprile Rispondi

        Si !
        Serve ribadire che Kissinger è uno dei peggiori criminali viventi …….

  • giuseppe sartori
    Inserito alle 11:02h, 13 Aprile Rispondi

    kissinger non è un criminale, è semplicemente NAZISTA; lo aveva capito fin dagli anni 60 kubrik; ma guarda è anche ebreo…non l’avrei mai detto!!!!

  • Hannibal7
    Inserito alle 12:46h, 13 Aprile Rispondi

    https://www.vietatoparlare.it/documento-del-g7-intima-alla-russia-di-ridurre-immediatamente-le-tensioni-con-lucraina/
    ….pazzesco…adesso vogliono far passare i russi per aggressori….ma in Europa ci sono o ci fanno?????

Inserisci un Commento