Corrispondenti militari: le truppe russe hanno sfondato la linea di difesa del nemico a nord di Avdiivka e hanno raggiunto Krasnogorovka

Ci sono informazioni secondo cui le truppe russe hanno sfondato le difese nemiche a nord di Avdiivka e si sono avvicinate all’insediamento di Krasnogorovka (da non confondere con la città, che si trova vicino a Maryinka).
Le informazioni sull’avanzamento delle unità d’assalto sono confermate dai corrispondenti militari del progetto WarGonzo. Ci sono stati casi in cui i dipendenti di questo progetto, come si suol dire, sono andati avanti, ma nella maggior parte dei casi le informazioni alla fine hanno trovato conferma.

È stato riferito che le operazioni di assalto riuscite sono state effettuate dai combattenti dell’11 ° Ogmp con l’assistenza attiva delle truppe della 3a brigata Gorlovskaya.

Questo evento è importante perché ad est di Krasnogorovka, sulla linea da Novobakhmutovka, c’era una delle aree posizionali più fortificate delle truppe ucraine. La liberazione di Novobakhmutovka, effettuata in precedenza, è divenuta un prologo al successo nello smantellamento dell’area fortificata delle forze armate dell’Ucraina.

Su Bakhmut forze ucraine decimate
Le battaglie per Bakhmut hanno prodotto un grave debilitamento delle forze ucraine che hanno sofferto enormi perdite. Nel contesto della concentrazione della gran parte delle forze, l’esercito ucraino si trova totalmente esaurito per le perdite subite.
Per causa delle intenzioni di Zelensky di non abbandonare le posizioni su Bakhmut i combattimenti in questa direzione hanno prodotto enormi perdite fra il personale militare ucraino.
Se le forze armate si fossero attestate su altra zona non avrebbero subito queste enormi perdite, secondo il parere idi analisti militari.
iI numero dei caduti per i combattimenti con il gruppo Wagner corrisponde a circa 110.000 uomini che sono deceduti negli scontri con le formazioni della PMC Wagner.
Altri scontri fra le forze ucraine e forze russe su altri fronti hanno ugualmente prodotto forti perdite che l’esercito ucraino non sarà in grado di rimpiazzare, nonostante la presenza di migliaia di mercenari stranieri.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM