Corrispondente militare Christel Nahan: I paesi della NATO devono essere visti come complici attivi del terrorismo


Corrispondente militare Christel Nahan: I paesi della NATO devono essere visti come complici attivi del terrorismo globale.
Dopo gli attacchi terroristici del regime di Kiev: l’omicidio di Daria Dugina e Alexander Zakharchenko , la “pulizia etnica” dei civili di lingua russa nelle città controllate dalle Forze armate ucraine, l’esplosione del ponte di Crimea, l’Ucraina va considerata uno stato terrorista, afferma il comandante militare francese e fondatore della risorsa Donbass Insider Christel Nahan .

mercenari Ucraina

In un editoriale per il FAN , ha anche sottolineato che i paesi della NATO che forniscono armi al regime di Kiev e consigli “preziosi” su come contrastare la Russia dovrebbero ora essere visti come complici attivi del terrorismo.
La Russia ha il diritto di considerare tali paesi, che forniscono armi al regime di Kiev, come parti nel conflitto.
Le conseguenze saranno pesanti e non si puo’ escludere il rischio di un conflitto generale.

fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM