"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Contr’Appunti – Il lavoro, sfruttato per legge

di Luca Fantuzzi

Lo stracciarsi le vesti di giornalisti, sindacalisti e politici a seguito della notizia secondo cui Amazon avrebbe brevettato una specie di “braccialetto elettronico” per i propri lavoratori denota un grado di ipocrisia che si stenta a credere possibile.

Il PD e Liberi e Uguali (che, all’epoca, erano tutt’uno) hanno approvato il Jobs Act. Bene, il nuovo art. 4, c. 2, dello Statuto dei lavoratori, come modificato da Renzi e i suoi sodali, ha reso legali indipendentemente da previ accordi con i lavoratori i controlli attuati mediante “strumenti utilizzati dal lavoratore per rendere la prestazione lavorativa”.

Non a caso Amazon ha prima ricordato che il “braccialetto elettronico” avrebbe, come fine primo, quello di evitare errori del lavoratore nella scelta dei pacchi da spedire, quindi ha concluso di volere “sempre rispettare le leggi”.

Ma si tratta soltanto della punta dell’iceberg. Per dire, circa un anno da Il Sole 24 Ore rilanciava la notizia che Almaviva – i cui atteggiamenti verso i lavoratori sono noti – prevedeva di “ricorrere a strumenti di misurazione della produttività e della qualità, nel rispetto dell’art. 4 dello Statuto dei lavoratori“, per cui “i risultati della misurazione sarebbero stati visibili in tempo reale per non più del 60% delle ore lavorate settimanalmente” e “l’accesso alle informazioni sarebbe stato consentito al lavoratore, esclusi gli altri addetti appartenenti al suo team, che avrebbero invece avuto la possibilità di verificare la produttività media…“. In altri termini, lo sdoganamento della guerra fra poveri, del tentativo spasmodico di emergere a scapito dell’altro, eventualmente della delazione.

Delle terribili lotte sindacali contro queste norme aberranti si ricorda una manifestazione della CGIL, per giunta di sabato, e uno sciopero generale il 12 dicembre 2014 (tra l’altro, limitato dalla CISL al solo pubblico impiego). Fine. Ma è possibile che il cronista si sia distratto. Il confronto con quello che è successo in Francia al momento della approvazione della Loi travail è, comunque, davvero impietoso.

Si tratta – tra parentesi – della stessa CGIL che ha presentato due referendum sul Jobs Act: uno sui voucher che, chiaramente, mai e poi mai sarebbe arrivato alle urne; l’altro, sull’art. 18, che avrebbe davvero potuto scardinare il sistema, se non fosse stati scritto appositamente per non essere ammesso dalla Corte Costituzionale.

Allora, se si vuole fare un’operazione di verità, è necessario mettere in fila alcune ovvietà che, però, appaiono colpevolmente dimenticate.

In un sistema di cambi fissi come quello introdotto dall’Euro, per recuperare produttività – non potendo svalutare la moneta – è necessario svalutare il lavoro. Il Jobs Act serve proprio a questo e proprio per questo ci è stato caldamente richiesto dalla Banca Centrale Europea.
Le condizioni dei lavoratori in azienda sono funzione della disoccupazione del Paese. Se lo Stato non si impegna in politiche per l’occupazione, è complice di Amazon e delle altre imprese analoghe. Il problema è che, nell’attuale contesto normativo – pareggio di bilancio in Costituzione, Fiscal Compact, e simili – lo Stato non può stimolare la domanda, per cui si riduce a inutili politiche dal lato dell’offerta, che arricchiscono certi imprenditori ma non spostano di una virgola le dinamiche occupazionali.

Stop al CETA manifestazione in Germania

La globalizzazione (che non è un incidente di natura, ma il frutto di accordi internazionali sottoscritti dai governi, a partire dai Trattati UE e dal CETA) ci ha consegnato la desertificazione industriale del Paese e la terziarizzazione del lavoro. In sostanza, al posto di ingegneri, tecnici, ricercatori, operai specializzati, chimici, abbiamo tutto puntato su magazzinieri, camerieri, operatori di call center. Lavori che non richiedono particolari competenze e, dunque, rendono i lavoratori facilmente sostituibili, con altri lavoratori più “moderati” o, addirittura, robot.

La sinistra – con un tradimento ideologico e culturale che la sta facendo sparire da tutta Europa – ha dimenticato i lavoratori, sostituendolo con i “consumatori”. I consumatori sono tanto più soddisfatti quanto meno pagano beni e servizi. Il problema è che questo risultato si ottiene solo abbassando più che proporzionalmente i salari, e ciascun consumatore è, ahimé, anche e anzi prima un lavoratore. Una sinistra che tifa la disruption di Uber, per dire, o magnifica i voli low cost di Ryan Air, è un soggetto iperliberista che giustifica lo sfruttamento del lavoro gratuito per mezzo delle nuove tecnologie.

In questo contesto, è del tutto inutile ed anzi pilatesco blaterare di “boicottare” Amazon o di istituire una web tax contro Google. Le persone, prese singolarmente, fanno quello che ritengono il loro interesse di breve periodo, come è giusto che sia. Ma se Amazon dovesse rispettare, in Italia, serie disposizioni giuslavoristiche e se, semplicemente, ai prodotti confezionati all’estero e arrivati in Italia previo acquisto on-line, fossero applicati dazi consistenti, i problemi che tanto indignano in questi giorni sarebbero in larga parte risolti.

Lo Stato deve riappropriarsi della leva fiscale, in modo da poter incrementare la spesa pubblica e stimolare la domanda interna. Solo così aumenterà l’occupazione.

Lo Stato deve riappropriarsi della sovranità monetaria. Solo così potrà tornare a difendere il lavoro nel nostro Paese.

Lo Stato, a fronte di derive come quelle che abbiamo raccontato sopra, deve ricordarsi degli artt. 41 e ss. della Costituzione, oggi sostanzialmente disattesi.

Questo è l’unico programma serio.

Fonte: Il Format

*

code

  1. Geometrio ellittico 4 mesi fa

    Finalm4nte si ricomincia a disc8tere di stipendi. Tra tutte le notizie cosi importanti degli ultimin6 anni ,
    mai nessuno ha piu parlatodel problema. Come se davvero mi fottesse qualcosa di putin di trump di letta di grillo e
    di tutti gli stronzi citati dai giornali .
    Sfrutto questo spazio per ribadire l inutilita dei sindacati italiani che non si sono ancora accorti che per la lotta sindacale si devono rivolgere a bruxelles e non piu a roma.
    Che aquile che sono ma daltronde, se sei sindacalista ti manca il quid e la voglia di lavorare.
    Voglio ringraziare anche chi havucciso marco biagi . Maledetyi stronzi avete ucciso l uomo a meta dell opera, lasciandola incompiuta, a proposito, hanno poi trovsto il colpevole?
    Ultima cosa , i dazi. Non si puo piu sentire sta storia pervhe il dazio scatena sempre uns reazione, e il piu delle volte superiore alla provocaxione. Lavoratori, non pagate le tasse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. citodacal 4 mesi fa

    Un aneddoto riportato da Baudelaire: il grande poeta francese paragona il comportamento d’una certa classe politica d’allora allo stupore d’una sua giovane amica prostituta allorché, in visita ambedue al Louvre, ella rimane colpita da certe statue classiche ove fanno mostra anche le parti generalmente non esposte al sole, esclamando: “Oh, ma questo è osceno!”.
    (e siamo pronti a scommettere sull’ingenua buonafede della giovane professionista della pelvi, rispetto allo stomaco peloso d’una certa dirigenza: poco o nulla par essere cambiato)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. atlas 4 mesi fa

    sono anni che non col laboro. Mi riposo e per i miei trascorsi che non interessano a nessuno credo di essermelo meritato. Posso godere di una certa fortuna, ma mi rendo conto che non tutti hanno le mie possibilità. Non contribuisco a fare prosperare un sistema che scrivo necessitario di riforma e con il quale sono in dissenso. In nessun modo se non quando proprio vi sono obbligato. Ma ho le mie idee: rifare tutto. Costituzione, Codici, Diritti, tutto. Partire dal valorizzare le risorse umane nel rispetto della persona umana in quanto tale, senza classi e classificazioni. Chi è intelligente sarà interesse dello Stato farlo studiare a sue spese per prepararlo ed affidargli compiti idonei nella Società. Chi ha meno intelligenza e più forza fisica sarà compito dello Stato prepararlo all’operosità manuale. MA GLI STIPENDI DEVONO ESSERE GLI STESSI. E gli orari di lavoro pure, commisurate alle energie impiegate. Il dirigente ipotetico, se non c’è chi fa lo spazzino che gli pulisce la strada vivrà nell’immondizia o se la va a pulire lui. Può avere tutti i soldi che vuole, ma se non c’è chi gli va a pescare l’aragosta lui l’aragosta non se la mangia a meno che non se la va a pescare da solo. Nazionalizzazione di tutte le forze prospere dello Stato, Nazionalizzare TUTTO. E ridistribuzione popolare delle ricchezze. Corporazioni, Sanità gratuita, istruzione gratuita, lo Stato provvede a tutto. Tutto nello Stato, niente al di fuori dello Stato, nulla contro lo Stato. E naturalmente poi nessun vagabondo, tranne chi per inabilità necessita solo di assistenza; da parte dello Stato naturalmente. Questo in sintesi il Socialismo Nazional Popolare di Muammar Gheddafi che già fu in parte simile a quello di Benito Mussolini il quale mise al bando la massoneria e non la proprietà privata; ma certamente. E’ l’individuo che forma un corpo di Società che si corrobora nella Nazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      L’INDIVIDUO deve essere al centro dell’interesse dello Stato, rispettato da PERSONA UMANA, rispettate le sue proprietà, il suo Onore, la sua Famiglia; non mero elemento quasi meccanico utile a produzione materiale. Oggi si è lontani da tutto questo. Oggi la ue prevede una ‘disoccupazione strutturale’ che non scenda al di sotto del 12% per motivi inflazionistici. Oggi l’interesse nazionale semplicemente non esiste anzi, anche solo parlarne per i suinocrati corrotti dagli interessi del giudeo internazionale equivale a turpiloquio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Jack 4 mesi fa

      Mussolini mise al bando la massoneria? Che cos’è secondo lei la massoneria? Provi a leggere questo:ovviamente
      se ha tempo o voglia.
      P.S. Eventualmente,io e lei ci sentiamo domani sera,perchè domani starò a letto tutto il giorno con la mia ragazza
      (Fa freddo a Forlì..sà..non siamo in Tunisia..)
      Ciao

      http://proscritti.blogspot.it/2009/10/lettera-di-giovanni-preziosi-scrittore.html

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 4 mesi fa

        carissimo Jack, grazie di cuore per l’avermi fatto conoscere questo eccezionale e bel Documento storico che ho letto con passione dall’inizio alla fine e ho condiviso sulla mia pagina FB. Della massoneria penso tutto il male possibile, da Credente in Dio per me sono giudei e filogiudei che hanno preso satana per patrono, semplicemente. Anche in Tunisia faceva freddo e anch’io usavo i tuoi metodi per avere del calore umano, ma anche con più di una ragazza contemporaneamente. Io per vent’anni ci andavo ogni mese e in tutti i mesi. Ti auguro tutto il bene possibile per la giornata di domani a te e a chi ti vuole bene e per il prosieguo della tua vita

        p.s.: sei di Forlì o vivi a Forlì essendo originario di altra città ? Non ha importanza fondamentale, rispetto e stima cmq, se vorrai scrivermelo domani sera bene, ciao

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 4 mesi fa

          purtroppo non sempre mi è data la possibilità di votare i commenti, non so perché, cmq il tuo ‘mi piace’

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. atlas 4 mesi fa

        goditi la tua fortuna, te lo scrivo con tutto il cuore…io lì ho lasciato una donna con me da 10 anni e una ragazza stupenda con me da quasi 5; essendo sentimentale continuo a pensarle. Ma a volte quando prendo una decisione è irrevocabile. La Tunisia è diventata invivibile

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. max tuanton 4 mesi fa

    Non voglio FARE IL GUASTA FESTE Ma visto che nessuno lo dice lo dico io : IL PROPRIETARIO DI AMAZON E’ JEFF BEZOS EBREO DETTO FACCIA DA MATTO ,ORA cosa diavolo volete che interessi a lui dei diritti di NOI non ebrei considerati NEI LORO TESTI (VEDI IL TALMUD) BESTIE A SEMBIANZE UMANE nati Solo per servirli .E poi sulla questions Della Grana e’ natural che vada sempre peggio ,tutte le BANCHE sono in mano al nostro peggior Nemico l’ebreo , TUTTO andra ‘ sempre piu a scatafascio, perche’ ‘vi furono le leggi razziali ?proprio per allontanare quella Genia Dalle leve del potere adesso vedete con loro alla guida I risultati ,l’unico Vero credo DEGLI ebrei e” corrompere TUTTO morale spirito RELIGIONE finanza costumi TUTTO” su questo sono i N1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      vedi, io non voglio avercela con te e con nessun altro. Io ce l’ho col modo in cui scrivi e con cui ti relazioni. Sei ripetitivo, ossessionato, scrivi cose che mio figlio già a 6 anni sapeva, perché gliele ho insegnate io su chi è il cancro dell’umanità. Prenditi un po’ di riposo. Ti prego

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. HERZOG 4 mesi fa

    Atlas forse lei non lo sa ma Esiste il Fuso orario e per me e’ mezzodi’ mi dispace Per lei che mal mi Sopporta ma ormai per me e’ una Missione informare gli internauti Sul nemico occulto l”Ebreo che poi tanto Occulto non lo e’ piu’ ,se mi si facessepervenire una Bella moka potrei addolcirmi e lasciar ste storiaccie efinirla di Rompervi l’anima facendo I’ll guastafeste,ahh una Bella mokae’da una vita che non NE bevo una

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. PieroValleregia 4 mesi fa

    salve
    leggendo l’articolo mi è tornata in mente una celebre frase di Oswald Spengler, scritta nei primi anni venti del 1900:
    la sinistra fa sempre il gioco del grande capitale e poi, ironicamente, aggiungeva … a volte senza saperlo …
    Basta andare in qualsiasi biblioteca e chiedere le gazzette ufficiali (io lo feci anni fa) e scoprire che tutto lo stato sociale e gli
    “ammortizzatori sociali” son stati fatti nell’infausto ventennio del bieco tiranno; dal 1945 in poi si è pensato, prima a lottizzare e poi a distruggere.
    un saluto
    Piero e famiglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      commento sacrosanto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. max tuanton 4 mesi fa

    Visto che LA gente non ha tempo per andare in Bibliotheca BASTA digitare” le 100opere del duce video” davanti all’evidenza anche il piu comunista comincia a dare segni di squilibrio dopo tanti anni di rincoglionimento ,se parliamo dei musulmani African ebrei ecc invece vale LA teoria del Diego nazionale “prendete Cammello e a casa ” l’integrazione l’umanitarismo la solidarieta valgono tra ESSERE umani questi non lo sono ,vorrei vedere quell’Essere della Boldrini se avesse una figlia finita NELLA valigetta del nigeriano ah si vorrei proprio vedere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. PieroValleregia 4 mesi fa

      … il tempo, basta volerlo, si trova;
      Vedi caro mio il sito può venire considerato di parte, la Gazzetta Ufficiale, NO !!!
      un saluto
      Piero e famiglia

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Christian 4 mesi fa

        Piero Valleregia “Piero e famiglia”, oltre a scrivere qua, scrive anche sul sito Maurizio Blondet, e altri. I suoi commenti sono sempre graditi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. atlas 4 mesi fa
      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. gengiss 4 mesi fa

    “…se, semplicemente, ai prodotti confezionati all’estero e arrivati in Italia previo acquisto on-line, fossero applicati DAZI consistenti, i problemi che tanto indignano in questi giorni sarebbero in larga parte risolti”.
    Esatto, ed è proprio quello che l’Unione europea ci impedisce di fare, per qualsiasi bene o servizio. Il controllo delle frontiere per le merci è altrettanto importante del controllo delle frontiere per l’immigrazione. Il PROTEZIONISMO è essenziale per un’economia sociale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      sì, d’accordo, ma guardiamo all’atto pratico, non chiniamoci a cercare il pelo non accorgendoci della trave che ci infilano. Ti riferisci ad amazon ? Dio benedica amazon!!! Sono ameri cani, giudei, kissenefrega, per me i negozianti italici possono MORIRE DI FAME ! TUTTI. E ti spiego il perché. Io ad es. ho un impianto tv, pc, stereo, tutto collegato, di medio alta qualità. Con le nuove tecnologie, porta usb 3.0, cavo HDMI con relative velocità di trasmissione dati, commutatori, DAC etc., se non si studia bene l’acquisto OCULATAMENTE, si rischia solo di buttare soldi e senza avere la LIBERTA’ di scelta. Il negoziante ti propone quello che ha in casa, l’inserviente, al 99% un ignorante in materia, se ne sbatte il cazzo di spiegarti quello che non sa, se vuoi compri se no te ne vai affanculo, tanto lui lo stipendio se lo prende lo stesso. Io su amazon invece ho davanti IL MONDO riguardo a produzione, il prodotto me lo studio, anche 24H prima di ordinarlo, valuto le caratteristiche, leggo le recensioni, mi rendo conto di chi scrive troiate e chi no, guardo le foto. E poi me lo portano a casa il prodotto. Adesso attaccano amazon, sia in usa che qua, e ti pareva, quando una cosa funziona vogliono la tangente questi parassiti. Ma ci facessero vedere piuttosto COSA CAZZO MANGIAMO, ora che con le telecamere dappertutto si richiama il concetto di legalità: ci facessero vedere come fanno i succhi d’arancia senza arancia e i salsicciotti di pollo. E i formaggi molli che triturano tutto anche i cartoni poi elevano tutto alla massima potenza di calore per…non farci male …infami

      Rispondi Mi piace Non mi piace