Continua le resistenza ai decreti del governo venduto alla finanza internazionale

di Luciano Lago

Sono ormai in tanti ad aver compreso la grande truffa collegata al Covid e sono moltissimi quelli che continuano a scendere in piazza per protestare nelle città italiane. Sono cittadini di tutte le categorie, non solo ristoratori e baristi ma soprattutto lavoratori, padri di famiglia, giovani precari e disoccupati, il nuovo proletariato urbano creato dal sistema neo liberista.

Questo avviene nonostante i divieti, nonostante il coprifuoco e sfidando anche il pericolo dei provocatori infiltrati che svolgono il compito di far deragliare le proteste nella violenza e screditare il popolo che scende in piazza.
Un facile gioco in cui sono maestri i giornalisti prezzolati delle TV e presentatori di prima fila, i falsari dell’informazione e maggiordomi del potere.
Dopo le prime proteste avvenute a Napoli, città che aveva fatto da apripista del risveglio, le proteste si sono propagate anche a Catania, a Salerno e poi a Roma. Il motto principale urlato a squarciagola è sempre lo stesso: Lavoro e libertà.
Il nord non è mancato all’appello e grandi manifestazioni sono avvenute a Torino, sebbene turbate da incidenti e teppismo dei soliti noti (centri sociali), seguita poi da Milano, Firenze, Bergamo, Trieste e tante altre città di provincia fra cui Piacenza e Terni dove la gente in strada non ha mancato di far sentire la priopria voce. .

La protesta contro le misure governative si è verificata anche a Roma, sebbene in tono minore per la dispersione avutasi nella cità capitolina dove si sono avuti diversi cortei in varie parti della città. Al centro di Roma sono avvenuti scontri, bombe carta e cassonetti bruciati. Naturalmente la stampa di regime mette in evidenza gli incidenti per criminalizzare la proteste denigrando quelli che hanno avuto il coraggio di sfidare l’imponente schieramento di polizia.

Da queste proteste stanno emergendo le prime forme di auto-organizzazione: si parla ormai di un movimento di resistenza nazionale che si sta formando allo scopo di coalizzare tutte le forze che si oppongono al disegno governativo di blocco economico. La strategia del governo e dei partiti che lo compongono è quella di utilizzare intere categorie come capro espiatorio e sacrificarle sull’altare della dittatura sanitaria, salvo poi decretare delle mancette, palliativi economici assistenziali per darsi l’alibi di aver provveduto aì bisogni più urgenti.

Le persone non vogliono rassegnarsi e gettare la spugna, c’è molta rabbia e poca rassegnazione. L’unica alternativa ad un avvenire di miseria è lottare con le proprie forze, essere in tanti, uniti e solidali e far sentire la propria voce, questo la gente lo ha capito.
Diventa sempre più chiaro il progetto delle elite dominanti di gettare in miseria le categorie produttive e renderle poi ricattabili ed assistite. Distruggere il ceto medio e abolire ogni tipo di garanzia e diritti, questa la vera finalità.

Nasconderanno il progetto confezionando qualche nuova etichetta, dopo il “Job Act” inventeranno il “Progress Act”, o il “Refresh Act” ma dietro queste sigle ci sarà sempre l’eterna legge dello sfruttamento e sopraffazione dei ceti dominanti sul popolo sfruttato e precarizzato.
L’Italia è ancora una volta un campo di sperimentazione e si applicano misure che in proporzione, risultano più rigorose di quelle applicate in altri paesi. Il progetto in ogni caso è transnazionale e non si esaurisce con il covid ma è destianto a proseguire con altre modalità, ne studiano sempre di nuove. Oggi il blocco economico per la pandemia, ieri le privatizzazioni per il libero mercato, domani chissà cosa altro escogiteranno.

La piazza in rivolta dei “negazionisti”, secondo le TV di regime

La sovranità del paese l’hanno già tolta da un pezzo espropriando l’Italia delle sue banche di interesse nazionale, delle sue aziende pubbliche, privatizzando la Banca d’Italia e mettendo tutte le leve dell’economia, della moneta e del bilancio nelle mani delle oligarchie di Bruxelles e Francoforte.
L’attuale governo è costituito da fantocci di questi poteri che di fatto governano con la complicità di una finta opposizione che sostanzialmente non si discosta dalle questioni essenziali come la subalternità alla UE, alla NATO, alle Banche, ai poteri forti ed alla ideologia liberista. I governativi adesso hanno deciso di togliere anche ogni libertà individuale, economica, di movimento e persino di cura, con il comodo pretesto del pericolo pandemia, alimentato da una ossessiva campagna mediatica di terrore e di psicosi. Loro eseguono le direttive che gli arrivano da fuori.
I governativi (PD, 5 S. e soci) sono ormai un blocco di potere che dispone di tutte le TV ufficiali, dei grandi giornali, della Confindustria, dell’appoggio del Vaticano, occupa le istituzioni e dispone della complicità di organismi di controllo che di fatto non controllano nulla che sia difforme agli interessi della casta di potere.
Loro stanno violando tutte le regole e le norme della costituzione, ieri lo facevano in nome del libero mercato, oggi lo fanno per prevenire la pandemia. Possiamo aspettarci di tutto come un processo di eutanasia di massa per eliminare la parte più anziana della popolazione e una ulteriore apertura all’immigrazione incontrollata per rendere sempre più svalutati i salari ed il lavoro italiano con la mano d’opera schiavistica importata da fuori. Quest’utimo espediente rappresenta anche il vantaggio di far crollare la coesione sociale e dividere le masse in una guerra fra poveri. “Divide et impera” è il sistema che da sempre le elite dominanti utilizzano per mantenere il potre.

Catania, piazza in rivolta

Cosa fare per resistere:

Se c’è un messaggio da dare ai nostri concittadini, ora come priorità, è quello di smettere di guardare la TV o almeno quella che pretende di essere “informazione”. Smettete anche di guardare piccoli messaggi informativi sui vostri telefoni cellulari, copie carbone dei media televisivi, intesi a spaventare e portare a casa il punto. Fate cose più interessanti, come parlare con i vostri vicini, i vostri amici, la vostra famiglia, la comunità e snobbare tutte le prescrizioni che vengono inviate, tracciamento, uso del contante, ecc…
Qualsiasi cosa è meglio che continuare ad ascoltarli. Smettete di essere intenzionalmente idioti! Non ha coda o testa, nè significato o futuro.
La strategia del potere oggi è basata sull’emergenza sanitaria della covid ossessione che sta provocando massacri. La stessa che porta a morte le nostre economie locali, che ci renderà tutti poveri e assistiti e ricattabili. Sicuramente questo è il loro vero obiettivo.

I personaggi vili e opportunisti da cui ci lasciamo governare e che ci impongono le loro direttive, ci spaventano e ci fanno sentire in colpa per giustificarci costringendoci ad essere solo schiavi consumatori docili. Ci hanno lanciato il guanto, raccogliamolo!

14 Commenti

  • Arditi, a difesa del confine
    28 Ottobre 2020

    un governo che passerà alla storia come traditore del popolo italiano esattamente come lo furono vittorio emanuele III e badoglio, vermi che vendettero la Patria e se oggi ci troviamo ad essere una colonia degli usa è appunto per le firme messe a Cassibile, guardate la Germania, combattè fino all’ultimo, ok è piena di basi come noi ma fa la propria politica ed è essenzialmente uno stato sovrano; il Giappone si prese due atomiche quando era ormai in ginocchio, anche loro hanno le basi, ma sono indipendenti in politica interna ed estera.
    noi no,non si muove foglia che washington non voglia, merde, merde, merde, e li hanno pure fatti rientrare in Italia quei venduti… e questi sono venduti ai francesi come loro, merde uguale

    • Giorgio
      28 Ottobre 2020

      Tutto vero Arditi, ma allora perchè non ti schieri con chi resiste ai dominatori anglo sionisti come Maduro, Ortega, Cuba, Xi, Kim Jong Un, Putin, Assad, Khamenei, e ieri Allede, Gheddafi, Nasser, Saddam, Ho Chi Min, Pol Pot, il Che, Hitler, Mussolini, Lenin, Stalin ecc.
      Ci sono tanti aspetti criticabili in alcuni di questi personaggi e delle società che hanno costruito, a seconda della nostra sensibilità e storia personale, ma tutti si sono opposti al dominio mercantile della società liberal globalista anglo sassone sionista …….

      • Arditi, a difesa del confine
        29 Ottobre 2020

        io non mi schiero coi comunisti, Pol Pot ? ma scherziamo ?????

        esiste solo la terza via, Italia sovrana e padrona di se stessa
        ma non è più possibile, anche se in cuore spero che le clausole di Cassibile siano per 99 anni così magari ho qualche speranza di vedere di nuovo uno stato italiano indipendente.

        ma tanto anche se fosse, quando vedi gente che va ad accogliere chi entra illegamente, chi difende tutto tranne che gli italiani, c’è speranza? no, ed è la stessa feccia che 100 anni fa spadroneggiava in nome del “proletariato”
        merde, ora sono i servi dei poteri forti.
        traditori dal 1921.

        • giorgio
          29 Ottobre 2020

          La demonizzazione di Pol Pot o dei comunisti in generale fa parte anche essa della strategia di diffusione della paura per dominarci meglio …… l’occidente democratico liberista globalista ha bisogno di additarci in continuazione mostruosi tiranni per avere le masse dalla sua parte …..

          Dovremo liberarci dalla propaganda e documentarci meglio su Pol Pot, Milosevic, Ceasescu, Castro, Gheddafi, Saddam, Xi, Kim Jong Un, Assad , Maduro e tutti quelli che ci vengono descritti come nemici della libertà e democrazia, e chiederci se nei paesi da loro governati le masse popolari vivevano meglio o peggio di ora.

          Verissimo poi che gli eredi rinnegati dei partiti comunisti occidentali sono i peggiori servi dei poteri forti …… e questo li rende più odiosi dei nemici di sempre, cioè di chi è da sempre schierato con la democrazia liberale anglo sassone ….

          Per me chi ha rinnegato i valori della giustizia sociale che fingevano di perseguire va passato per le armi ancor più dei nemici di sempre ….. cioè per essere chiaro Berlusconi, Agnelli, Monti, Benetton ecc. dovrebbero finire davanti ad un plotone di esecuzione, mentre Occhetto, D’Alema, Zingaretti ….. pure ma con doppia dose di raffiche ……

  • Farouq
    28 Ottobre 2020

    Non posso aggiungere altro, forza ragazzi, la libertà ha un costo

  • giulio
    28 Ottobre 2020

    sicuramente è un bene che della gente cominci a mobilitarsi contro quest’infame governo di leccapiedi e quaquaraqua ma finchè la gente continuerà a mettersi la mascherina totem, significherà che non si è davvero liberata dai condizionamenti della propaganda.
    Ho qualche dubbio che la maggioranza dei manifestanti sia rappresentata da lavoratori e precari!
    Spero di sbagliare ma ho l’impressione che invece si tratti soprattutto di ristoratori, baristi, commercianti ecc.
    Per carità! va benissimo che finalmente scendano in piazza ma non basta…il movimento deve allargarsi a tutti i ceti proletari…solo così diventerà dirompente specie se si smetterà di bendarsi con le stupide mascherine!

    • atlas
      29 Ottobre 2020

      a Palermo vi è stata un’operazione governativa di tipo paramilitare, già vista a Genova peraltro: la milizia di regime che presidiava minacciosa ha volutamente lasciato un solo spazio aperto durante tutto l’incontro popolare in piazza. Come la gente ha iniziato a sfollare perchè tutto finito, da quello stesso accesso si è prodotto un gruppo di incappucciati vestiti in uniforme nera e col solito rituale di bombe ‘carta’ ha provocato l’intervento delle divise mediante coazione fisica. Nessuno sa chi sono, nessuno indagherà su come si sono procurati il materiale, nessun fermato, nessun collaboratore, nè ci sarà mai

  • rossi
    28 Ottobre 2020

    (ANSA) – PESCARA, 24 OTT – Bambini seduti a tavola senza la distanza minima di almeno un metro: è quanto hanno accertato i Carabinieri del Nas di Pescara nelle mense di alcune scuole del capoluogo adriatico e di Teramo.

    Da non crederci…. stiamo solo sognando un incubo…. è fantascienza……???? No, i carrrrabbbinnieri si meritano tutte quelle barzellette su di loro!!!! Quanta ignoranza… quanta creduloneria…. quanta miopia e asservimento irrazionale…. l’occidente ha quasi raggiunto il fondo… perchè questa situazione paradossale l’ha creata l’occidente…. Polpot genio incompreso, avevano fatto bene i Khmer Rossi a deoccidentalizzare il loro popolo…. e questa messa in scena che stiamo vivendo è solo l’antipasto…. se la massa non si sveglia ne vedremo ancora di porcherie che non ci immaginiamo neppure….. ABBASSO LE MASCHERINE, AAFANCU.. I DISTANZIAMENTI, W LE ATOMICHE RUSSE

    • rossi
      28 Ottobre 2020

      SICUREZZA SANITARIA??? IN CAMBIO DELLA LIBERTÀ? IO MI CURO CON LO YOGA ( gloria e onore a Hiswara, ai Suoi piedi pongo tutte le mie opere ) OSPEDALI OCCIDENTALI = CATTEDRALI SATANICHE da starne alla larga, MEDICI OCCIDENTALIZZATI = TRUFFATORI asserviti al capitale, CITTADINI LOBOTOMIZZATI DALLE PRESSTITUTE = SCARAFAGGI di Kafkiana memoria praticamente già quasi postumani con un piede già all’inferno. Ho Dea Kartiaini maledici gli scarafaggi che per paura di morire non sono in grado di vivere.
      Il nostro corpo vive in simbiosi con batteri 10 volte più numerosi delle cellule eucariote e con virus 100 volte più numerosi delle cellule eucariote…. e la medicina?? occidentale muove guerra a loro…. sconvolgendo un equilibrio ancestrale, invece di fortificare le nostre difese, invece di assecondare la selezione naturale…. SATANASSI

      • Sandro
        29 Ottobre 2020

        Non farti sentir parlare così da uno che gira da queste parti. Lo irriteresti oltremodo.

      • keki
        29 Ottobre 2020

        Parole sante

  • Teoclimeno
    29 Ottobre 2020

    Il passato il presente ed il futuro, spiegati molto bene. Non rimane che agire. Peggio di così non potrà andare.

  • giorgio
    29 Ottobre 2020

    Ospedali = moderni lager
    virologi e biologi = demoniaci apprendisti stregoni
    popolo = gregge amorfo
    domina il profitto di pochi
    Se questa è la “civiltà occidentale” bisogna de-occidentalizzare l’occidente, meglio essere dominati da modelli culturali extra europei ……. o prendere il meglio da essi ……. Asia, America Latina, Medio oriente ……

  • Sandro
    29 Ottobre 2020

    “Loro stanno violando tutte le regole e le norme della costituzione, ieri lo facevano in nome del libero mercato, ………”. Si, stanno violando la Costituzione, molti, però, stranamente, se ne stanno accorgendo solo ora. La nostra Costituzione hanno iniziata a prenderla “a calci” già dal 1975 quando, ad es. lo si faceva “nell’interesse dei minori” allontanandoli dalla presenza dei padri, nel totale disinteresse e silenzio non solo di gente comune ma dei medesimi costituzionalisti. Era cosi importante “l’interesse dei minori” – così veniva detto – che cambiarono persino la normativa presso il tribunale di Strasburgo per impedirne l’accesso a chi volesse denunciarne l’abuso.

    “Possiamo aspettarci di tutto come un processo di eutanasia di massa per eliminare la parte più anziana della popolazione……..”

    La gravità di questa affermazione, necessiterebbe un chiarimento. La gente anziana muore in ospedale per malattia – covid compreso – , o per altro?

    Per tornare alla mancata osservanza della Costituzione, vi è da aggiungere che se venisse applicata almeno parte di essa si potrebbero salvare moltissime vite umane che ora si perdono per mancanza di un adeguato numero di strutture ospedaliere ritenute inutili e dunque rese inoperanti. Di questi provvedimenti se ne sono avvantaggiati numerosi privati che hanno aperto ed ampliato non pochi nosocomi di cui alcuni di importanza rilevante. Ciò detto se solo venisse applicato l’art. 42 della costituzione al capoverso 3°, avremmo un numero di posti letto di gran lunga superiore all’attuale. Ricordo che si tentò di applicare detto articolo requisendo un albergo e nell’intenzione di spropriarne altri per collocarci migranti africani.

Inserisci un Commento