Continua la escalation della guerra commerciale fra USA e Cina: Pechino eliminerà Windows 10 per timore di essere spiata e chiude tutti gli uffici negli USA

E’ iniziata la risposta della Cina al veto degli USA sulla Huawei e sulle altre misure anticinesi dell’Amministrazione Trump. La Cina, come prima risposta, ha deciso di eliminare il sistema Window 10 per timore di essere spiata da tutti i PC statali e in particolare dalle sue numerose forze militari.

Gli Stati Uniti avevano inserito la Huawei in una lista nera di società con cui non avere contatto, per motivo di una presunta possibile attività spionistica dei cinesi, cosa però non confermata e senza apporto di prove. Le misure fanno parte di una serie di provvedimenti protezionistici contro le società cinesi che sono nei primi posti nel mondo come fatturato.
Si è trattato di un attacco velato alla Cina, visto che si tratta di una delle prime azioni di guerra economica da parte degli USA a cui il paese asiatico risponde con l’eliminazione dei sistemi Window 10 dai PC pubblici e potrebbe essere questa una prima risposta di Pechino.

Cinesi con utilizzo di smartphone


Secondo la rivista militare Kanwa Asian Defence, la Cina che elimina questi sistemi li andrà a sostituire con uno proprio sistema operativo e potrebbe seguire per bloccarne l’utilizzo in tutto il paese, che è il secondo mercato al mondo di informatica.
Curiosamente la Cina si sta proteggendo di fronte a possibili casi di spionaggio da parte degli USA, un qualche cosa che si è verificato in passato, tanto da ritenere che gli invasori potrebbero entrare attraverso il sistema operativo di Microsoft. L’adozione di un proprio sistema operativo eviterà che agenzie di spionaggio USA possano accedere ai dati sensibili ed attaccare i sistemi informatici del paese asiatico.


Di fatto eliminare Window dai PC cinesi sarebbe un primo passo per proteggere l’integrità del paese e blindare lo stesso paese. Il passo successivo sarebbe cambiare il sistema di PLC utilizzato in Cina visto che la maggiorparte di questi sistemi sono sviluppati in Germania e sembra che la Cina già non si fidi e voglia trasformarsi in un paese ancora più oscuro a livello di reti. Se questo sarà possibile.

Fonte: computerhoy.com


Nota: Un analista della Cowen Krish Sankar ha sostenuto che ci sono fondati motivi per ritenere che la Cina andrà a proibire l’uso di prodotti della Apple americana, fra cui iPhone, iPad e Mac della Apple. La misura sarebbe una ritorsione alla proibizione della Huawei negli USA e causerebbe delle forti perdite in borsa alla società americana. Il problema preoccupa Wall Street e l’indice delle azioni della società ha subito già un notevole decremento.
L’analista ha descritto questo come un “caso estremo” della guerra commerciale in corso con le autorità di Washington che sta spingendo anche migliaia di cinesi ad abbandonare l’acquisto e l’utilizzo dei prodotti di origine nordamericana.

2 Commenti

  • eusebio
    4 Giugno 2019

    Ormai è evidente che la potenza cinese terrorizza così tanto gli USA che la guerra economica tra i due sarà senza quartiere.
    Alla fine il più debole sarà annientato ed un nuovo ordine globale sarà costituito.
    Gli USA non vogliono un nuovo ordine multipolare e cercano di “normalizzare” la Cina, la quale sarà obbligata a combattere per sopravvivere.

  • Woland
    5 Giugno 2019

    Paura che windows 10 possa essere usato per spionaggio?
    Non è paura, è certezza.

Inserisci un Commento

*

code