Conte promette centinaia di milioni a Bill Gates mentre i lavoratori italiani aspettano ancora la cassa integrazione

di Luciano Lago

Il fatto nuovo riguardo alla pandemia del coronavirus è quello che i bravi medici italiani di Pavia e di Mantova hanno trovato la cura che risolve la malattia e che ha prodotto il risultato di zero morti dove è stata applicata. Questa cura consiste nel plasma dei guariti dal Covid-19 che contiene gli anticorpi e diventerebbe un potente medicinale per la cura dell’infezione.
Tuttavia questa cura, essendo in pratica quasi gratuita, rappresenta un problema per gli interessi del Bih Pharma, ovvero per le potenti multinazionali del farmaco che hanno interesse a produrre e vendere un vaccino ed assicurarsene il monopolio. I piani delle multinazionali del farmaco potrebbero saltare e non permetterebbero di incassare profitti miliardari da questa pandemia, le cui cause sono ancora molto sospette ma il cui utilizzo strumentale da parte delle elite finanziarie inizia a diventare sempre più chiaro.
Ecco quindi che interviene l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) finanziata e sostenuta da Bill Gates, il miliardario che si ritiene il nuovo profeta dei vaccini e che ha grandi interessi dietro questi, per lanciare un monito al governo italiano e scongiurare l’eventualità di una cura autoctona che sarebbe in contrasto con gli interessi di queste potenti organizzazioni.
Il governo Conte in videoconferenza ha già promesso milioni di euro per un fondo destinato alla ricerca di un vaccino, denaro che andrebbe alla fondazione privata gestita da Bill e Melinda Gates.
La cosa lascia molto perplessi considerando che il governo italiano non riesce ancora a erogare la cassa integrazione ai lavoratori che hanno perso il posto per causa del blocco deciso dallo stesso governo Conte, adducendo ritardi e mancanza di fondi sufficienti. Conte riesce a trovare centinaia di milioni dal bilancio dello Stato per erogare denari a un fondo privato estero gestito da miliardari con interessi nei vaccini.


Una promessa che fra l’altro risulterebbe in contrasto con l’interesse italiano a brevettare la cura trovata dai bravi medici italiani che renderebbe superfluo l’utilizzo del vaccino.
Questo spiega la fretta con cui Bill Gates ha preso contatto con il premier Conte per assicurarsi non solo l’appoggio finanziaro del governo italiano (lui che potrebbe comprarsi mezza Italia con i suoi miliardi) ma sopratutto per garantirsi un campo di sperimentazione per i suoi vaccini presso la popolazione italiana che sarebbe destinata a fare da cavia per i suoi vaccini sperimentali.
Tuttavia, tutto non è così semplice e l’interesse di Bill Gates per la vaccinazione non è nato oggi o ieri, ma molti anni fa. Questo interesse è collegato non solo ad un istinto filantropico, ma anche ad altri obiettivi piuttosto concreti.
Da notare che lo stesso Gates è accusato di crimini per aver sperimentato vaccini su bambine di famiglie povere in India che hanno causato malattie collaterali, paralisi e infertilità e alcuni decessi, tanto da essere cacciato, lui e la sua organizzazione dal paese.
A proposito delle attività sperimentate dalla Bill & Melinda Gates in India, l’Economic Times of India” ha pubblicato una informativa in Agosto del 2014 in cui si rendeva pubblico che sono state fatte prove con i vaccini VPH in bambine appartenenti a famiglie marginali. Questo non comprendeva pochi casi ma niente meno che 16.000 casi nella regione di Andhra Pradesh, in India, dove si è somministrato il vaccino Gardasil.

Bill Gates e i vaccini


La KP Narayana Kumar ha informato che, un mese dopo la vaccinazione, molte bambine sono cadute malate e per il 2010 ne sono morte cique. Si è informato di altre due bambine morte in Vadodara, Gujart, dove si sono vaccinate altre 14.000 bambine con un’altra variante del vaccino VPH Cervarix, prodotto dalla Glaxo Smithe Kline (GSK) che di sicuro, è stata accusata di versare il virus della polio in un fiume in Belgio.

https://www.controinformazione.info/bill-gates-affronta-un-processo-in-india-per-aver-sperimentato-dei-vaccini-in-modo-illegale-su-bambine-di-famiglie-marginali/


Questo è il personaggio che oggi, dopo il ritiro dei finanziamenti dal governo USA all’OMS, si trova quale principale finanziatore della stessa OMS e che sarebbe il destinatario dei finanziamenti che il “generoso” governo Conte vorrebbe assegnagli per poi fare dei cittadini italiani le cavie obbligate dei suoi test dei vaccini. Il tutto nell’interesse del Big Pharma con cui Gates è strettamente collegato.
Emergono in modo evidente quali siano gli interessi che il governo Conte tutela nel caso di questa pandemia e della psicosi di paura creata in modo artificiale: sono sempre di più quelli delle elite economiche e delle grandi lobby finanziarie e sempre meno quelli del popolo italiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus