Con l’eliminazione dei capi militari del gruppo terrorista di Idlib, Putin ha inviato un preciso messaggio a Biden

di Luciano Lago

Il 10 giugno, Abu Khalid al-Shami, portavoce e capo militare di Hayat Tahrir al-Sham (HTS), è stato ucciso nel villaggio siriano di Ablin. Lui e altri due funzionari del principale gruppo jihadista nella provincia di Idlib – il capo dei media militari Abu Musab al-Homsi e il comandante senior Muataz al-Nasr (Abu Tamir al-Homsi) – sono morti nel corso di un attacco aereo mirato dell’aviazione russa che ha ucciso fino a tredici persone, fra i capi terroristi e loro accompagnatori. I russi dispongono di apparati elettronici li localizzazione e seguivano le tracce del gruppo.
Secondo l’analista Aaron Zelin del Washington Institute, l’incidente dovrebbe essere visto nel contesto dei negoziati delle Nazioni Unite tra Stati Uniti e Russia sul mantenimento degli aiuti “umanitari” transfrontalieri in territori al di fuori del controllo del regime di Assad. Uccidendo i leader di HTS, Vladimir Putin sembra inviare al presidente Biden due messaggi prima del loro incontro programmato il 16 giugno a Ginevra:

l leader terrorista ucciso dai russi a Idlib

(1) Idlib è ancora gestito da un gruppo terroristico designato dagli Stati Uniti, quindi non è necessario fornire aiuti umanitari a quell’area; (2) Nulla di quello che fa Washington cambierà il fatto che la Russia detiene tutta la leva militare in Siria e continua a perseguire le sue politiche da una posizione di forza.
Implicazioni dell’evento
Finora, Abu al-Shami era un capo terrorista che godeva di un certo prestigio presso tutti gli elementi di HTS, compresi i suoi migliori ideologi, l’ala militare, l’ufficio per le relazioni con i media, i gruppi di combattimento locali e il denominato governo della “salvezza civile” (il tipo di “salvezza” fornito di tagliagole).
Sebbene le conseguenze immediate della sua morte siano difficili da prevedere,al-Shami sarà probabilmente sostituito con qualcuno fedele alla visione riformista jihadista del leader dell’HTS Abu Muhammad al-Jawlani, che pretende di offrire una “terza via” divergente sia da al-Qaeda che dall’Islamismo di Stato, per compiacere gli USA e i suoi patrocinatori della CIA e del M-16 britannico che stanno cercando di “imbiancare” l’immagine del gruppo terrorista, fornendo loro una veste più moderata e accettabile ad uso dei media occidentali.

Alcuni dei leader del gruppo Hayat Tahrir al-Sham, sostenuto dall’occidente


Per quanto riguarda le implicazioni sulla politica degli Stati Uniti, sebbene Washington abbia una alleanza formale con questo gruppo HTS, è risaputo che questi terroristi vengono riforniti di armi ed attrezzature militari da Washington e da Ankara, l’analista sostiene che gli (anglo) americani dovrebbero rendersi conto che gli attacchi russi contro il gruppo sono un altro modo per Putin di lanciare il suo messaggio per cui è la Russia a controllare il futuro della Siria e, di conseguenza, non permetterà agli USA di riprendere il loro piano (fallito) per il cambio di regime e per la balcanizzazione del paese.
Quindi, l’analista statunitense scrive che ” continuare l’approccio mite che ha caratterizzato la politica degli Stati Uniti in Siria dall’intervento della Russia nel 2015 accoglierà solo una maggiore flessione dei muscoli, sia a Idlib, durante gli incontri di Ginevra, sia prima di altre decisioni diplomatiche chiave”.


Anche la Siria si prevede che sarà oggetto dei colloqui fra i due statisti ma Biden deve capire che la Russia non cederà di un millimetro e che la sua posizione si è ulteriormente rafforzata nell’area siriana e mediorientale.A buon intenditor……poche parole”.

Nella foto in alto il gruppo Thair al-Sham sostenuto ed armato d patrocinatori anglo-USA e turchi, mentre procede in formazione (definiti dai media occidentali “ribelli siriani”).

12 Commenti
  • ARMIN
    Inserito alle 19:35h, 12 Giugno Rispondi

    L’Asse della Resistenza, cioè le Forze Armate dell’EST ne hanno uccise di pantegane in Siria! Ma tante tante pantegane!!!!!!!! CIFRE COLOSSALI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi meravigliavo come mai le élite sempre più JELLATE non avevano inviato le amate pantegane in Libia o nello Yemen a risollevare le sorti dei TROMBATI FILOOCCIDENTALI.
    La risposta è questa:
    LE PANTEGANE SI SONO ESTINTE come i dinosauri!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Ma non per colpa di un meteorite o di un virus, ma PER L’INFERNO DI FERRO E FUOCO PROPINATO
    DALL’EST.
    Sic transit gloria Mundi.
    Auguri.

  • eusebio
    Inserito alle 22:17h, 12 Giugno Rispondi

    Sarebbe meglio se Russia e Iran trasferissero in Siria uno o due milioni di sciiti afghani Hazara, con l’appoggio economico dei cinesi che così guadagnerebbero un corridoio diretto dall’Asia centrale al Mediterraneo, altrimenti la minoranza sciita afghana sarà l’obbiettivo prediletto di talebani, Isis e bombardamenti USA.

    • atlas
      Inserito alle 01:01h, 13 Giugno Rispondi

      eh no, non metterla su questo piano perverso. L’asse della resistenza dev’essere Sociale, Nazionale e Sovrana, nè democratica nè liberale, e nemmeno materiale ma certamente religiosa. Ma se lo sciismo deve prevalere su tutto allora possiamo tranquillamente affilare le lame

  • Hannibal7
    Inserito alle 15:27h, 13 Giugno Rispondi

    Boh…mi sembra che il messaggio di Putin a Biden sia chiaro
    Poi…bisogna vedere se la mummia col pannolone yankee la recepisce
    Ora aspetto solo con ansia l’incontro tra i due
    Saluti né

    Ps: ehm….precisamente l’M-16 britannico…cos’è??????
    Forse l’autore voleva scrivere MI6….no perché l’M-16 è un fucile di fabbricazione USA

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 15:41h, 13 Giugno Rispondi

      l’M-16 non sa cosa sia? Possibile non abbia mai visto un film di James Bond (quelli con buonanima Sean Connery, i migliori)

      M-16 sta ai porci inglesi come il Mossad agli infami ebrei, servizi segreti

      Dio stramaledica gli inglesi

      • Hannibal7
        Inserito alle 15:50h, 13 Giugno Rispondi

        È più comunemente noto con il nome di MI6 (Military Intelligence, Sezione 6)
        …..
        No comment
        …..è una I (come Imola) e non un 1… ziofa’

        • atlas
          Inserito alle 06:39h, 14 Giugno Rispondi

          hannibal, hai fatto bene a segnalare l’errore, quì si costruisce. Quindi la sezione 5 dovrebbe essere l’ufficio che si occupa dell’interno giusto ? Così come lo Shin Bet per i giudei …o sbaglio ? Quindi il “Dio stramaledica gli inglesi” scritto da un pezzo di merda perde tutto il suo significato Fascista originario vero ? O l’ardito è un redivivo Gale cazzo Ci ano … (quì non metto nessun punto interrogativo)

Inserisci un Commento