Con l’arrivo di Draghi al Colle, l’uomo della grande Finanza, la commedia volge in tragedia

di Luciano Lago

Si poteva prevedere in qualche modo l’esito finale della crisi politica italiana ? Forse non tutti lo prevedevano ma si doveva capire dall’inizio che la crisi politica italiana, con la sovrapposizione della pandemia, sarebbe stato un ottimo pretesto per far procedere quel meccanismo di controllo e di presa in carico del governo italiano direttamente dai guru della grande finanza di Bruxelles e Francoforte.
Certo non si poteva lasciare la gestione di un paese importante come l’Italia alla miserevole banda dei 5 Stelle, assieme al “Partitone” di Zingaretti e cespugli vari, tutti sdraiati sull’incarico a Giuseppe Conte. “Conte o morte”, era lo slogan che masticavano i Di Maio Zingaretti e Bonafede, fino alla noia ma, con la prospettiva di un ritorno alle elezioni, probabile che i 5 Stelle scopriranno il Bluff e troveranno il modo di appoggiare il nuovo “costruttore” scelto dai poteri forti. Questo sarà, come al momento sembra sicuro, Mario Draghi, e lo voteranno o si asterranno anche i 5 Stelle manifestando qualche tardivo mal di pancia.


L’estrema capacità di trasformismo dei personaggi al governo e la loro inaffidabilità sulle parole e dichiarazioni pronunciate, vedi Luigino Di Maio (“mai con il partito di Bibbiano, mai rinnovo concessione autostrade ai Benetton, mai con l’Ilva, mai la TAP”, ecc..) fanno capire che le ultime dichiarazioni fatte dal capo parlamentare, Vito Crimi, lasciano il tempo che trovano. Il bluff dei 5 stelle sarà scoperto non appena sarà nominato Draghi e questi chiederà la fiducia.
Piuttosto che andare allo scioglimento delle Camere con la prospettiva delle elezioni e del ritorno a casa, Di Maio e soci voterebbero la fiducia anche ad un marziano.

tRimini: meeting comunione liberazione 2020 con la presenza MARIO DRAGHI EX PRESIDENTE BCE Bernhard Scholz ANSA/PASQUALE BOVE


Quindi sulla scena arriva il “grande regolatore”, Mario Draghi, il personaggio che sarà accolto dalle principali forze politiche, di sinistra, di centro e di destra, come il “salvatore” e che sarà portato in processione come un santo da tutti i grandi media e Tv di regime, con manifestazioni di ossequio e di stima che riempiranno tutti i giornali, le TV ed i talkshow in onda nei prossimi giorni. Un coro conforme di pensiero unico che già si intravede dai primi commenti.
La trovata di Draghi è opera del presidente Mattarella il quale giustamente, ancora una volta, si è preoccupato di non mandare gli italiani alle elezioni. Un fatto “pericoloso” in questo momento, ha giudicato paternamente il capo dello Stato, visto che potrebbe esporre i cittadini a “pericoli di contagio”, pericolo di non avere i soldi dall’Europa in tempi brevi, pericolo di tempi morti, pericolo di assembramenti incontrollati, ecc.. Gli italiani sono fortunati ad avere un presidente che tanto si preoccupa per loro. Le elezioni possono fare male, meglio un governo tecnico finanziario, ce lo chiede l’Europa “per il nostro bene”.
Dopo tutto si sente un gran bisogno di riforme strutturali, quelle che ogni governo proclama e non riesce a fare. Chi meglio di Draghi potrebbe mettere mano alle riforme strutturali?


Fronteggiare la crisi tagliando tutte le spese superflue, adeguare il sistema alle regole europee, partendo dalle imposte sulla casa, con la riforma del catasto, liberalizzando lavoro e contratti, riducendo la burocrazia con tagli decisi al settore pubblico, applicando le regole bancarie che vuole Bruxelles, privatizzando quello che rimane delle aziende pubbliche, contrastando l’evasione fiscale dei commerciani, idraulici, meccanici e tappezzieri con norme severe, abolendo il contante e informatizzando la Pubblica Amministrazione. Tutti a lavorare da casa con il telelavoro. Fare del “debito buono”, come ha predicato Draghi anche al meeting di Rimini, quello che offre un ritorno di utili al capitale finanziario, invece del “debito cattivo”, quello che finisce nelle tasche dei cittadini ed alimenta la spesa pubblica.
Questi, ci possiamo scommettere, i principali compiti di Mario Draghi nell’ambito delle ultime ricette del neoliberismo e dei mercati aperti. Una sorta di Vangelo a cui tutti i banchieri di Francoforte si sono sempre attenuti.

Sarà una primavera di “lacrime e sangue” ma, con Mario Draghi al timone, si può essere certi che la considerazione dell’Italia nelle capitali che contano, Bruxelles, Berlino, Parigi e Londra, sarà molto più alta, visti i vantaggi che la gestione di Draghi apporterà negli ambienti finanziari di queste capitali.

44 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 12:07h, 03 Febbraio Rispondi

    Valgono tutti i commenti che ho finora postato nell’articolo precedente a questo, che con ironia involontaria titolava il sistema globale è giunto al copolinea(?) …..

    Cari saluti

  • Giuseppe
    Inserito alle 12:19h, 03 Febbraio Rispondi

    In un momento in cui manca la personalità in politica non potremo andare peggio di come stiamo andando, quindi Sebbene Draghi sia un guru della finanza rappresenta comunque una personalità di rilievo all’interno di un vuoto che si era creato nel teatrino politico, direi di aspettare un attimo prima di giudicarlo, d’altronde senza l’europa non stiamo in piedi.
    Giuseppe

    • Monk
      Inserito alle 19:35h, 04 Febbraio Rispondi

      Tu non stai in piedi, globalista fottuto.

      • atlas
        Inserito alle 04:44h, 05 Febbraio Rispondi

        e quello dev’essere proprio un rottinculo monk

        vieni via

  • Giuseppe Masala
    Inserito alle 12:22h, 03 Febbraio Rispondi

    Lasciamo tentare Anche Draghi, senza l’Europa non si canta messa!

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 12:23h, 03 Febbraio Rispondi

    Vorrei solo fa presente che la manovra per far entrare draghi questa volta è stata molto più rapida della manovra, con lunga preparazione, per far entrare monti nel 2011 e non c’è stato bisogno, questa volta, di una lettera con i “consigli” della bce …
    renzi ha fatto la parte del killer, per “dismettere” conte ormai non più utile, e mattarella il basista istituzionale della troika (come lo fece, a suo tempo, napolitano) …
    Sarà “dismesso” anche il 6stalle (5stalle + conte) perché non più utile come binario morto per prevenire un’eventuale (molto eventuale) protesta popolare con riots.
    salvini si allineerà, ma forse sapeva a priori che non ci sarebbero state, mai e poi mai, elezioni.
    Lo farà abbassando la testa alla Voluntas Elite, magari assieme a meloni, la “pasionaria” delle elezioni subito …
    governo a giuda “tecnica” con “maggioranza ursula” terminale – mes, privatizzazioni, tagli alle pensioni, all’impego pubblico e al sociale, patrimoniale sui piccoli, svendita del patrimonio immobiliare, eccetera – e …
    IL SISTEMA GLOBALE SEMBRA PIU’ FORTE CHE MAI, almeno in Italia.
    Ai tempi del boia monti c’era nel parlamentuncolo italiano l’ABC a sostegno (ricordate? alfano, bersani, casini, autentici pezzi di merda), questa volta avremo, forse, un ZRST (zingaretti, renzi, speranza, tajani, i nuovi pezzi di merda ancor più puzzolenti) + qualcos’altro per fare i numeri richiesti … come gli “europeisti” della compagnia mercenaria di ventura al senato.
    salvini e meloni non serviranno e se ne staranno buoni buoni, magari facendo dichiarazioni di fuoco per mantere alla disperata qualche consenso dei polli spennati.
    E’ questa la democrazia, ancella del SISTEMA GLOBALE, con buona pace dell’autore dell’articolo predente (nel quale segnalo ancora i miei commenti!)

    Cari saluti

    • Niko
      Inserito alle 15:57h, 03 Febbraio Rispondi

      governo a “giuda” tecnica …. Non e’ stato un lapsus , o e’ stato un errore voluto ? )

      • Eugenio Orso
        Inserito alle 21:16h, 03 Febbraio Rispondi

        Sia l’uno sia l’altro … refuso, ma anche (alla veltroni) errore voluto.

        Cari saluti

  • atlas
    Inserito alle 12:47h, 03 Febbraio Rispondi

    siamo in mano alle mummie

    Due Sicilie libere dall’italia, dalla UE e dalla nato. Con la Russia. Chi vuole il ‘miracolo italiano’ vada con BerLuxCohen. I Duo Siciliani aspetteranno Il vero Messia. Un pò di pazienza

    • atlas
      Inserito alle 13:21h, 03 Febbraio Rispondi
    • Eugenio Orso
      Inserito alle 13:56h, 03 Febbraio Rispondi

      Quelle non sono mummie in procinto di disgregarsi … al contrario, sono killer (renzi), basisti della troika (mattarella) e quisling del grande capitale finanziario (draghi), quindi sono attivi, nel male che fanno, e lo sono fin troppo, sono anche efficienti perché il piano dell’élite, riguardante il saccheggio finale dell’Italia, l’hanno portato avanti con successo e il loro padrone sarà soddisfatto …

      Cari saluti

  • Alessandroparenti
    Inserito alle 13:39h, 03 Febbraio Rispondi

    I duo siciliani hanno fornito dal dopoguerra una serie di politici immondi che hanno contribuito a trasformare l’Italia nella barzelletta che è. Fossero stati da soli,marci come sono, si sarebbero venduti ai padroni ancora meglio, finendo per diventare una discarica di rifiuti nucleari, un’area poligono di tiro ed esperimenti bellici, è sicuramente un borsello per i vecchi turisti di oltreoceano. Invece hanno diluito la loro merda con la gente del nord Italia,impestando tutto il paese. Hai ragione, Atlas. Maledetto il Piemonte e Garibaldi!

  • Alessandroparenti
    Inserito alle 13:41h, 03 Febbraio Rispondi

    Intendevo un bordello. Penso che si sia capito

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 14:22h, 03 Febbraio Rispondi

    Andate a leggervi anche i “sondaggi elettorali”, vincendo lo schifo.
    Hsnno mobilitato anche i sondaggisti mercenari, che strombazzano, alcuni, il “crollo della lega e di fdi”, e altri “Gli italiani non vogliono andare alle elezioni, il 65,3% chiede di trovare un’altra soluzione.”
    La manovra pro-draghi è generale, l’attacco è finale e risolutivo.
    Costantinopoli cadrà in breve, senza neppure la difesa della catena tesa nel Bosforo … (metaforico, ovviamente)

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 19:40h, 03 Febbraio Rispondi

      cmq non sarebbero stati i crollati a fare crollare nulla, sono sempre partiti itali ani

      io penso alla libertà della mia Nazione, liberandoci da tutti gli Alessandro Parenti, cioè la merda che si diverte a sfottere. Se riesce a scrivere insieme 2 parole per lui è come masturbarsi davanti al video ‘20.000 seghe sotto i mari’

      oppure “2002 odissea nello schizzo”

      • alessandro parenti
        Inserito alle 22:36h, 03 Febbraio Rispondi

        Grande Atlas! Così ti voglio. Infantile, stizzito, ma sincero. Di sicuroo..un uomo vceeerooo…(Freak Antoni).

  • Laura
    Inserito alle 15:11h, 03 Febbraio Rispondi

    Ora, con la scusa del Covid, sarà più semplice dilapidare l’Italia.
    Qualcuno, dietro le quinte, non aspettava altro.
    Mi chiedo solo se a perire economicamente saranno anche i grandi risparmiatori che hanno sostenuto questi governi per anni senza battere ciglio.
    Almeno la soddisfazione di veder rovinati questi ipocriti.

    • Eugenio Orso
      Inserito alle 21:32h, 03 Febbraio Rispondi

      Ricordarsi che tutti possono arricchire tranne i poveri, ma, soprattutto, con la trappola del liberismo, tutti possono impoverire tranne i ricchi!
      i “grandi risparmiatori” [da Bezos e Musk in giù] non impoveriranno mai perché il sistema globale stesso li difende e gli gonfia il ventre …

      Cari saluti

  • Sarmata
    Inserito alle 16:08h, 03 Febbraio Rispondi

    Quando le borse esultano a noi ce lo mettono in culo…. dovrebbero capirlo anche gli idioti

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 16:14h, 03 Febbraio Rispondi

    salvini continua a blaterare che la via è il voto, forse consapevole che sarà escluso dalla “maggioranza ursula” aggravata da un “tecnico” al comando come presdelcons.
    Del resto, ha voluto recitare la parte del “sovranista”, nella sceneggiata sub-politica italiana che copre le manovre elitiste, quindi essendo un “cattivo” l’avrà dura …
    Il 6stalle (5stalle + conte) prende le distanze, almeno per ora, ma credo che sia nel marasma e senta odor di inculata finale.
    l’infame renzi giubila e si appella ai “costruttori” (espressione inventata ad hoc per i volta gabbana in vendita) per sostenere il suo draghi … probabilamente il nuovo mostro di Rignano e Sandicci sente odor di mes.
    Pacciani Pietro, il primo mostro con compari di merende, ripreteva “non l’ho fatto io questo male”, ma oggi, il nuovo mostro renzi è fiero di strombazzare che questo male all’Italia l’ha fatto lui.
    Stavolta neppure le mutande blindate salveranno gli italiani, che in fondo se lo meritano, inerti e condiscendenti fino in fondo.

    Cari saluti

  • Anonimo
    Inserito alle 16:44h, 03 Febbraio Rispondi

    Mario Draghi , il salvatore dal disastro di Mario Draghi l’altro !

  • amroccor
    Inserito alle 18:25h, 03 Febbraio Rispondi

    Per ALESSANDROPARENTI: I traditori veri sono in maggioranza del Centro-Nord: Andreatta (divorzio Tesoro-Banca d’Italia), Prodi( svendita dell IRI), Ciampi, Draghi, Casaleggio e Grillo, Monti, Carli, Berlusconi, . Ci sarebbero Amato, Napolitano e Mattarella e qualcun altro del Sud. Di contro quelli che hanno provato a resistere sono originari del sud : Mattei(marchigiano ma di origini calabresi), Moro(pugliese) , Craxi (di origini siculo albanesi). Per non parlare dell’intero g0tha del salotto buono del Nord : Agnelli, De Benedetti, Pesenti, Montezemolo, Pesenti tutti attorno al siculo albanese Enrico Cuccia che aveva il sostegno della Lazard di Andrè Majer. In realtà l’Italia è nata per volere della finaza dei Rothschild e soci che avevano indebitato il Piemonte di Cavour e dei Savoia che ebbero sempre interessi nella city di Londra( si spiegherebbero i voltafaccia dalla Triplice Allaeanza all’adesione all’Intesa durante la prima guerra mondiale; per non parlare dei tradimenti durante la seconda guerra mondiale). Del resto il potere vero l’hanno avuto sempre al Nord, quindi solo loro potevano essere arruolati per il ruoplo di traditori.

    • alessandro parenti
      Inserito alle 22:43h, 03 Febbraio Rispondi

      Stavo solo stimolando il nostro Atlas. Lo so che i ladri e i traditori sono anche al nord, non solo in Terronia. Però bisogna ammettere che una certa mentalità,se non è proprio nata per causa dei sudisti, comunque è stata da loro diffusa e facilitata. Quanto a Craxi, spacciarlo per patriota che voleva resistere all’impero mi sembra una forzatura, Sigonella o no.

      • amroccor
        Inserito alle 11:07h, 05 Febbraio Rispondi

        Ma se la frase “con la Franza o la Spagna ” origina dai mangia polenta! L’annessione del Sud ha comportato il trafugamento dll’oro delle Due Sicilie nonchè il trasferimento di molte industrie dal sud al nord(chiusura dei cantieri navali di castellammare di di Stabia dell’opificio di Pietrarsa, dell’acciaieria di Mongiano ecc.Addirittura pare che abbiano smontato interi tratti di ferrovia per trasferirli a quelle del nord) . Per non parlare del genocidio e deportazione di tanti meridionali da parte dei liberatpri piemontesi. ( che strano , quando arrivano i liberatori, si finisce sempre per star peggio…). Adesso che stanno trasformando anche il nord Italia nella terronia d’Europa , si capirà , forse, fino in in fondo quello che è stato fatto ai meridionali nel 1860….

        • atlas
          Inserito alle 13:34h, 05 Febbraio Rispondi

          Mongiana

    • atlas
      Inserito alle 05:11h, 04 Febbraio Rispondi

      ma infatti, non ci potrà essere mai alcuna modifica popolare del sistema quì. In qualsiasi parte del mondo sì, ma non quì. Perchè “l’italia” stessa è stata creata dalla presa violenta di territori/regni alcuni simili, molti diversi, da parte di massoni e carbonari. Io l’italia e gl’itali ani li odio, perchè è tutto inventato; il nome è inventato, la lingua è inventata, il popolo è inventato, è tutto falso. A parte il Cameratismo di un grande romagnolo negli anni ’20 tutto il resto è merda di bastardi di merda con i quali le Due Sicilie non ci devono avere nulla a che fare. Fossi anche il solo ad avere questa posizione politica (e non lo sono) non me ne frega un cazzo, non abdico, non recedo minimamente. Il livore e l’aggressione perfida, terribile, sfascista, contro il Regno delle Due Sicilie, terra dei miei padri, fu motivata dai massoni perchè erano i più fervidi cristiani di tutta l’Europa barbara, erano (e siamo bene o male), religiosi: lo STATO vuol dire razza, popolo, lingua affini, comuni, che accomunano, le Due Sicilie ancora lo sono, gli altri se ne vadano, si facciano gli affari loro, ci restituiscano il maltolto e tanti auguri che ne hanno bisogno, perchè con tutti gli stranieri che avete il futuro è nero. L’unica cosa che potranno fare saranno le regioni/stato per un minimo d’identitarismo se vogliono salvarsi, in un’unione italiana che però a noi non deve riguardare, noi siamo un’altra NAZIONE. Noi l’identità l’abbiamo dal 1130

      (a me mi stimolano le belle donne, gli Alessandro Parenti sono creature insulse, ma se Dio le ha create ci sarà un motivo. Probabilmente per fare i pagliacci nei circhi itali ani)

      quale altra fratellanza se non quella massone. L’odio ? E come potrebbe non esserci, quale ‘giudice’ potrebbe condannarmi di fronte alla verità dei fatti

      https://www.youtube.com/watch?v=Gv2W0_TwtgI&t=158s

      • atlas
        Inserito alle 05:42h, 04 Febbraio Rispondi

        andate a chiedere agli algerini se potranno mai essere ‘fratelli’ dei francesi, anche se loro la libertà dai colonizzatori l’hanno ottenuta

        nelle Due Sicilie non ci si può aspettare altro che un miracolo, perchè si tratta di resuscitare uno Stato che per ora vive solo nei cuori ma che è ufficialmente morto, presumibilmente (solo secondo gl’itali ani però) annullato

        col pretesto di altri commenti scurrili interconnessi Luciano Lago mi cancellò (pretestuosamente ?) il post di questi video storici, anche se lo farà ancora chissenefrega, IO Brigante per sempre, MAI itali ano

        https://www.youtube.com/watch?v=CtIPLHSQ4hc&t=254s

        • alessandro parenti
          Inserito alle 12:00h, 04 Febbraio Rispondi

          Grande Atlas!, Cazzuto e puttaniere come ogni buon terrone verace. E se fosse nelle mie possibilità ti restituirei i confini dove vuoi tu. Purtroppo non so fino a che punto i tuoi conterronei la pensino come te, ma, come ti ho scritto,sono convinto che verreste pappati dagli USA diventando una colonia di servi, La vostra posizione è troppo bella quando si tratta di bombardare Maghreb o medio Oriente. Fate gola.

          • ugo
            Inserito alle 15:28h, 04 Febbraio

            Eccomi io la penso come Atlas. Siamo già due…..ne verranno tanti altri però fra non molto.

          • atlas
            Inserito alle 15:47h, 04 Febbraio

            io non sono terrone. I terroni sono i gran traditori della loro terra come già scrissi ma con i Parenti bisogna ripetersi, e ce ne sono molti (sono quelli con cui i Parenti ci vanno d’accordo, se li prendono a lavorare insieme, sono i loro schiavetti)

            io non sono così, mai stato. Io i Parenti, se non ci fossero i terroni in divisa, sarei capace di abbatterli anche con le sole mani (anche adesso che sono pieno di fratture. La forza la dà Il Dio e nessun altro)

            Parenti, sei il classico barbaro genovese, trasgressivo, mezzo anarchico e sinistro, la merda. Ci si deve per forza ripetere. E’ un’ossessione

  • atlas
    Inserito alle 19:54h, 03 Febbraio Rispondi

    DIEGO FUSARO: chi è davvero Mario Draghi, l’uomo del panfilo Britannia e delle cessioni di sovranità

    https://www.youtube.com/watch?v=hVX9JwL2MAc

    • Eugenio Orso
      Inserito alle 20:24h, 03 Febbraio Rispondi

      Cose che sappiamo da molto tempo …
      Dalla liquidazione dell’Iri e delle particpazioni statali alla liquidazione completa dell’Italia.
      draghi non è un uomo, ma un droide (gardatelo bene e sntite come parla, con voce metallica), sarà il terminator mandato dai mercati.

      Cari saluti

      • Arditi, a difesa del confine
        Inserito alle 09:31h, 04 Febbraio Rispondi

        magari proviene dalla stessa fabbrica di zuckemberg

      • Sandro
        Inserito alle 10:32h, 04 Febbraio Rispondi

        Il presente mi ricorda parte del testo di una canzone degli anni ’60 (the rokes):”eccola di nuovo” in cui l’amato dopo averla persa la “sente” ancora …….ripresentarsi a lui. “ Ed eccolo di nuovo, dunque, il ragazzo (chi non impara dalla vita è sempre un ragazzo) che con il giuoco delle tre carte operato dall’allegra compagnia si è sentito “di nuovo” desiderato per regalarci ciò che la l’ammucchiata non ha avuto il coraggio di imporci: il MES.
        “guardatelo bene….” Se lo si osserva bene, il ragazzo, quando lo fa, raramente, non sorride, il suo, è solo un ghigno.

      • giorgio
        Inserito alle 10:35h, 04 Febbraio Rispondi

        Equazione elementare:

        quando la borsa sale …. per il popolo aumenta la fame

      • Sandro
        Inserito alle 11:49h, 04 Febbraio Rispondi

        Ogni lavoro, operato ad arte, necessita di strumenti adeguati. Quando ciò non avviene si è costretti a raffazzonarsi alla meglio per porre rimedio, quando è possibile, al danno arrecato dal “meccanismo” che si inceppa per inadeguatezza degli elementi. Traduzione matematica:

        Mattarella –
        Paolo Savona +
        Giovanni Tria =
        _____________
        Draghi

        “è la somma che fa il totale”

    • Alessandroparenti
      Inserito alle 21:09h, 04 Febbraio Rispondi

      Io dico terrone perchè è pittoresco. Non posso sapere se lo sei veramente. Non ti conosco abbastanza. Anche tu però straparli. Non sono ligure. Comunque a nord di Roma. E calmati, ogni tanto, che non mi stai mica antipatico!

      • atlas
        Inserito alle 00:48h, 05 Febbraio Rispondi

        per i precedenti, anche storici, se sei italiano convieni che devi lavorare molto di bocca per riuscire ad essermi almeno un pò non antipatico non credi ? Quindi straparla pure che forse riuscirai nel tuo intento

        di pittoresco può piacermi molto una ragazza di razza Negroide ad esempio, come quella ‘a sinistra’, ma non la frequento intimamente da almeno 7 anni, è la mia politica

        quella ‘a destra’ invece sta con me con amore ancora da 14 anni ma è un’anno che non posso andare a vederla, e nonostante tutto sono calmissimo, trovo sempre da chi farmi fare i massaggi al mio reale augello. Se a te non piacciono i massaggi cinesi c’è sempre l’agopuntura. Chissà che non ti stimoli un poco quel qualcosa che c’avrai nel cranio. Sogni d’oro

        https://www.facebook.com/photo.php?fbid=119395406335495&set=pb.100047951085141.-2207520000..&type=3

  • Sup€rmario
    Inserito alle 23:30h, 03 Febbraio Rispondi

    eugenio orso è stato un piacere leggere i tuoi commenti –

  • giorgio
    Inserito alle 09:58h, 04 Febbraio Rispondi

    Basta ….. tocchiamo il fondo una volta per tutte ! Dopo, se più giù non si potrà andare, si potrà sperare in una qualche risalita ……

    • ugo
      Inserito alle 15:32h, 04 Febbraio Rispondi

      Giorgio, è l’ immagine della valanga che non può essere fermata e finirà solo quando arriverà a valle.

    • atlas
      Inserito alle 15:38h, 04 Febbraio Rispondi

      non ti faranno mai toccare il fondo. Gli servi vivo

  • giorgio
    Inserito alle 19:07h, 04 Febbraio Rispondi

    Eh si Atlas, spingerci sempre più vicino al fondo senza mai farcelo toccare ….. è peggio che toccarlo …..

Inserisci un Commento