Comunicato del Ministero della Difesa della Federazione Russa sulla situazione attorno alla centrale nucleare di Zaporozhye

04/03/2022

Il 28 febbraio le Forze armate russe hanno preso il controllo della città di Energodar, della centrale nucleare di Zaporozhye e della zona circostante. I militari ucraini di guardia alla centrale sono fuggiti.

Stanotte sul territorio adiacente alla centrale nucleare il regime di Kiev ha tentato di mettere in atto una terribile provocazione. Circa alle due di notte la pattuglia mobile della Rosgvardia ha subito un attacco da parte di un gruppo di sabotaggio ucraino – dalle finestre di alcuni piani del complesso di addestramento, che si trova al di fuori della zona della centrale, è stato aperto un fuoco violento con armi leggere contro i militari russi. In risposta le postazioni di sabotatori ucraini sono state neutralizzate con l’impiego di armi da fuoco. Il gruppo di sabotaggio ucraino in fuga ha appiccato l’incendio alla struttura.

Le squadre di vigili di fuoco arrivate sul posto hanno potuto estinguere le fiamme. Al momento della provocazione nessuno dei dipendenti della centrale si trovava nella struttura. La centrale continua ad operare in modo regolare. Il livello di radioattività è nella norma.

Scelto per la redazione da Eliseo Bertolasi: https://roma.mid.ru/it/press-centre/comunicato_del_ministero_della_difesa_della_federazione_russa_sulla_situazione_attorno_alla_centrale/

Nota: Nonostante il mainstream sostenga il contrario, grazie alle Forze armate russe è stata evitata una catastrofe nucleare continentale. ——————————————————

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM