Come nasce uno stato di polizia con il pretesto della legislazione anti-Covid

di Craig Murray.

Sabato, una piccola veglia di 18 persone a una buona distanza sociale per Julian Assange a Piccadilly Circus è stata interrotta dal doppio degli agenti di polizia e un uomo anziano è stato arrestato e preso in custodia. Il piccolo gruppo di attivisti ha organizzato la veglia ogni settimana.

Ero appena arrivato per ringraziarli e sono rimasto sbalordito nel vedere otto furgoni della polizia e questa azione di polizia completamente inutile. Non potrebbe esserci un esempio più chiaro dell’uso della “legge Covid” per reprimere il dissenso politico indipendente e del tutto pacifico.

Io stesso sono stato interrogato da un poliziotto che mi ha chiesto dove abitavo, da quanto tempo ero a Londra e perché, cosa avevo fatto al processo di Assange e quando stavo per tornare a Edimburgo. (Puoi vedermi molto brevemente, a 10 minuti e 30 secondi, mentre cerco di ragionare con un poliziotto che era inutilmente impegnato in molestie maschiliste di una simpatica signora anziana).

Manifestazione per Assange


Più tardi quella sera, ho cenato con Kristin Hrafnsson, redattore capo di Wikileaks. Sono tornato al mio hotel verso le 23:00, ho fatto le abluzioni e sono andato a letto. Poco dopo mezzanotte fui svegliato da un battito insistente ed estremamente forte sulla porta della mia camera da letto. Scesi dal letto nudo e cercai di aprire una porta a fessura. Un uomo vestito come il personale dell’hotel (pantaloni neri, camicia bianca) mi ha chiesto quando stavo per partire. Ho risposto la mattina e ho sottolineato che l’hotel sapeva che sarei partito il giorno successivo. Perché me lo chiedeva nel cuore della notte? L’uomo ha risposto: “Mi è stato chiesto di saperne di più”. Ho chiuso la porta e sono tornato a letto.

La mattina dopo mi sono lamentato nel modo più forte possibile, l’hotel mi ha rimborsato per una notte di alloggio. Il manager di turno che ha fatto questo ha aggiunto “Non è stata colpa nostra”, ma ha detto che non potevano dirmi di più sulle ragioni di questa situazione.

Julian Assange arrestato, prigioniero scomodo

La persona alla mia porta aveva un accento inglese. Ero in hotel da più di quattro settimane e penso di conoscere tutti gli ospiti che si affacciano al personale – nessuno ha un accento inglese. Non avevo mai visto quest’uomo prima. Era un hotel a quattro stelle di una grande catena. Penso che “non far alzare i clienti dal letto dopo mezzanotte per chiedere loro a che ora se ne vanno” sia una priorità per la formazione del personale. Non posso fare a meno di associare questa idea al mio incontro con la polizia di oggi e al loro interesse a tornare a Edimburgo, ma non sembra esserci nessun altro scopo ovvio. come molestia.

Forse l’incidente all’hotel dovrebbe essere semplicemente inserito nella categoria degli incidenti strani ma inspiegabili. L’arresto del vigilante di Assange in precedenza è una fase con lo straordinario blackout del pubblico da parte dei mass media e la rimozione di questi rapporti dai social media. Viviamo in tempi pericolosi.
Ora sono tornato sano e salvo a casa a Edimburgo.

fonte: craigmurray.org.uk

Traduzione: Gerard Trousson

u

6 Commenti

  • atlas
    8 Ottobre 2020

    hanno aperto, ci hanno concesso di divertirci un pò (e divertirsi loro) per poi darci la colpa e giustificare quanto avevano già programmato da anni, la menomazione della libertà di locomozione, schiavi in catene virtuali e non

    poi il ricatto: o ci si ‘vaccina’, col ‘vaccino’ che dicono loro, quello che gli procurerà miliardi, quello russo non sarà accettato in Europa, o non ci si muove

    e con quel vaccino tanti anziani non produttivi, destinatari di pensioni per il diritto acquisito di aver lavorato una vita, avranno finito di campare entro 2 o 3 anni. Case di proprietà si libereranno e le daranno a nuovi schiavi di Africa e Asia che si mescoleranno indebolendo il sentimento d’identità nazionale creando una società democratica all’americana

    questo il disegno criminoso della massoneria giudaica democratica internazionale

    ci saranno complicazioni ?

  • giorgio
    8 Ottobre 2020

    Si ….. ci saranno complicazioni ….. dovranno passare sui nostri cadaveri, non si faranno scrupoli, ma opporrò-emo una strenua resistenza, il nemico è un gigante certo, ma ha piedi di argilla …… “il futuro non è scritto” (titolo di un film documentario sui Clash) ….

    • atlas
      8 Ottobre 2020

      mah, credo più al fatto che scenda di nuovo Gesù Cristo

      a dire la Verità

  • giorgio
    8 Ottobre 2020

    Certo Atlas ….. credo di più in lui che nel mio prossimo …… ma nel frattempo OPPORREMO resistenza con tutti i mezzi possibili …… forza invitiamo alla resistenza …….. non cadiamo nel pessimismo (i nostri simili sono quasi tutti gonzi ammaestrati – il nemico è troppo pervasivo e forte, tutto vero, ma questo vuole che pensiamo il nemico) ….. meglio perdere con dignità che non combattere nemmeno …. e il momento si avvicina …..

  • Kaius
    8 Ottobre 2020

    Ma dove sta la resistenza?
    Il nemico?Questi sono i “nemici”
    https://m.youtube.com/watch?v=4rEWmDfxY1E
    Dai su

  • Lavant
    9 Ottobre 2020

    Dobbiamo prima di tutto salvare Assange perché è lui il nostro simbolo e se va a morte la strada è tracciata per tutti!

Inserisci un Commento

*

code