Come ha reagito il sistema dei media occidentali al discorso di Putin

Le osservazioni del presidente Putin sui progressi della Russia nel suo riarmo nucleare hanno scatenato il panico in Occidente sui presunti piani di Mosca di dare il via a una corsa agli armamenti e di iniziare una nuova Guerra Fredda. Ma quello che gli osservatori hanno ignorato era il nucleo centrale del suo messaggio – ovvero che è stato lo stesso Occidente a costringere la Russia a sviluppare le sue capacità militari tra le infinite provocazioni.

Vladimir Putin ha reso chiaro che Mosca è sulla difensiva, anni dopo aver inutilmente chiesto ai suoi “partner” occidentali di smettere di circondare la Russia con una rete di armi strategiche, basi e conflitti che cambiano l’equilibrio di potere – dal Medio Oriente all’Europa dell’Est.

Commentando quanto detto dal presidente russo: “Nessuno voleva ascoltarci. Quindi ascoltateci ora “, che ha accompagnato la presentazione delle nuove armi strategiche svelate nel suo discorso del giovedì, il Guardian e Voice of America hanno accusato Putin di ” minacciare ” gli Stati Uniti con una corsa agli armamenti, mentre The Washington Post ha accusato il leader russo di scavare” echi agghiaccianti “della Guerra Fredda.

Il Pentagono si è vantato di essere “pronto” a reagire a “tutto ciò che può venire sulla nostra strada.” La Casa Bianca, a sua volta, ha accusato Mosca di “sviluppo di sistemi d’arma destabilizzanti … in diretta violazione dei suoi obblighi derivanti dal trattato.”

Nel discorso di giovedì, Putin ha ricordato un avvertimento fatto nel 2004 per costruire una nuova generazione di armi strategiche per contrastare il dispiegamento del sistema di difesa missilistica globale degli Stati Uniti.

“Come potete vedere, non abbiamo fatto mistero dei nostri piani e ne abbiamo parlato apertamente, principalmente per incoraggiare i nostri partner a tenere negoziati. Lasciatemelo ripetere, questo era nel 2004 “, ha sottolineato Putin. Sfortunatamente, nonostante lo status di potenza nucleare di Mosca, “nessuno voleva davvero parlarci del nocciolo del problema. Nessuno voleva ascoltarci. Quindi ascoltate ora “, ha scherzato, prima di passare a una serie di presentazioni sulle ultime armi strategiche della Russia.

Per tutti i mega- media mainstream che vorrebbero incolpare la Russia per le nuove armi e di provocare il colpo d’inizio in uno scontro con la guerra fredda 2.0, ci sono alcune cose che vale la pena tenere a mente.

N. 1: Non è stata Mosca a ritirarsi dal Trattato missilistico anti-balistico nel 2002 e quella che ha iniziato a dispiegare un sistema di difesa missilistica sui suoi confini occidentali, da parte dei rivali strategici, sotto la pretesa di una minaccia immaginaria dall’Iran.

Nel 2016, Putin ha ricordato che Washington aveva continuato il suo accumulo di difesa missilistica in Polonia e Romania anche dopo la firma dell’accordo nucleare iraniano nel 2015, eliminando così ogni pretesa che il sistema fosse una risposta a qualsiasi tipo di minaccia iraniana.

Putin ha fatto notare che Mosca aveva fatto una serie di proposte a Washington sulla creazione di uno scudo di difesa missilistica congiunta, Putin ha sottolineato che tutte le proposte della Russia “sono state respinte ... Tutto è stato fatto unilateralmente, senza tenere conto delle nostre preoccupazioni”.

Nuovo missile russo

In quello che ora può essere visto come un ovvio cenno alle armi strategiche che sono state svelate questa settimana, Putin ha sottolineato nelle sue osservazioni fatte nel 2016 che Mosca non si sarebbe lasciata trascinare in una corsa agli armamenti, ma ” avrebbe fatto a modo suo, lavorando molto attentamente, senza superare i piani di finanziamento del programma di riarmo che abbiamo già. Ma modificheremo questi piani per tener conto delle minacce emergenti alla sicurezza della Russia.

2 #: Sono gli Stati Uniti e la NATO che stanno invadendo i confini della Russia e stanno circondando il paese con basi militari, non il contrario.

L’alleanza occidentale ha da tempo dimenticato le promesse fatte a Mosca nei primi anni ’90 di non espandersi verso est (James Baker) , spingendosi invece sempre più a est in diverse fasi, nel 2000, nel 2004, nel 2017 e nel 2017, e guardando le prospettive di adesione all’alleanza per Georgia, Finlandia, e Svezia.

Il colpo di stato di Maidan del 2014 a Kiev ha solo accresciuto le preoccupazioni della Russia, portando la prospettiva delle truppe e delle armi della NATO di stanza nel cuore della Russia, un passo più vicino alla realtà.

Con la Mappa delle alleanze militari di Cold War in Europa. Dopo il crollo sovietico, la NATO ha inghiottito tutti i paesi che una volta erano parte del Patto di Varsavia, e persino iniziato a fare progressi nell’ex Unione Sovietica.

Mappa della NATO v.s Russia

MAPPA DELLE ALLEANZE MILITARI CC BY 3.0 / SAN JOSE / COLD WAR EUROPE
Mappa delle alleanze militari di Cold War in Europa. Dopo il crollo sovietico, la NATO ha inghiottito tutti i paesi che una volta erano parte del Patto di Varsavia, e persino iniziato a fare progressi nell’ex Unione Sovietica.

N. 3: Sono gli Stati Uniti, non la Russia, che ha recentemente adottato una pericolosa recensione sul posizionamento nucleare che approva l’uso di armi nucleari per reagire a minacce non nucleari, fino alle minacce informatiche incluse.

Il presidente Putin ha detto altrettanto nel discorso di giovedì, sottolineando che la Russia era “molto preoccupata” per le implicazioni del documento e ha avvertito che la nuova dottrina “riduce la soglia per l’uso di armi nucleari”.

“Dovrei notare che sotto la dottrina militare degli USA, la Russia si riserva il diritto di usare le armi nucleari solo in risposta a un attacco nucleare, o un attacco con altre armi di distruzione di massa contro gli USA o i suoi alleati, o un atto di aggressione nei nostri confronti (della Russia) usando armi convenzionali che minacciano l’esistenza stessa dello stato “, ha sottolineato Putin.

4 #: A differenza di Washington, non è stata Mosca che ha trascorso gli ultimi due decenni e mezzo tentando di stabilire un ordine mondiale unipolare attraverso l’uso della forza militare, dalla Jugoslavia e dall’Afghanistan all’Iraq, la Libia, lo Yemen, la Siria e altrove.

RS 24- yars

Putin ha riassunto la ricerca di Mosca di nuovi sistemi d’arma strategici nel discorso di giovedì:

“Non stiamo minacciando nessuno, non stiamo per attaccare nessuno o prendere nulla da nessuno con la minaccia delle armi …. Proprio l’opposto … La crescente potenza militare della Russia è una solida garanzia di pace globale, poiché preserva e continuerà a preservare le strategiche la parità e l’equilibrio delle forze nel mondo, che, come è noto, è stato e rimane un fattore chiave della sicurezza internazionale dopo la seconda guerra mondiale e fino ai giorni nostri “.

N.B. Il messaggio di Putin non è stato quindi recepito nel suo significato dai governi e dai media occidentali.

Fonte: South Front

Traduzione: Sergei Leonov

4 Commenti

  • Dario
    4 Marzo 2018

    Allora se il messaggio di Putin non é stato recepito, siamo veramente immersi nello sterco fino al collo! Dio ce ne scampi!

  • HERZOG
    5 Marzo 2018

    Pane o cannoni ? I russi sono sensibili pari ad un africano che esce Dalla Savana ,pero’ che gran popolo ! E Putin che gran condottiero ex spia del KGB che fece piscine si sangue umano , da ricordare che la Ceka polizia segreta ebraica che precedette il kgb con ottimi risultati ( fece mambassa di poveri patrioti russi) fece milioni di morti e con metodi per accoppare all’avanguardia .Piuttosto vedevo Salvini che giurava sul Talmud sono d’ accordo ,e che non si dimentochi di recitare il Kol Nidre assieme ai suoi padroni circoncisi Mentana Debenedetti Elkann Augias Saviano ecc ecc ecc. Forse non tutti sanno ma per I senza prepuzio vige LA regola Della Santita’ del peccato e Della Menzogna !!!!!Vi siete beccati proprio dei bei Padroni,non c’e’ che dire

  • Nicholas
    5 Marzo 2018

    Secondo me, Putin ha sbagliato a rivelare le proprie armi. Non doveva cadere nel tranello……speriamo bene

  • Mardunolbo
    5 Marzo 2018

    Articolo perfettamente condivisibile sia per le analisi sia per le citazioni esatte nella loro cronologia !

Inserisci un Commento

*

code