Colpite le scorte e depositi di armi della NATO in Ucraina

Grandi scorte di armi e munizioni delle forze armate ucraine trasferite dall’Occidente sono state distrutte durante un attacco missilistico dal mare e dall’aria – Ministero della Difesa
Le truppe russe continuano a lanciare attacchi missilistici nelle retrovie delle forze armate ucraine, abbattendo le riserve nemiche preparate per una controffensiva. Questa notte non ha fatto eccezione, secondo un nuovo rapporto del Ministero della Difesa.
La notte successiva per l’Ucraina è passata sotto i suoni di un raid aereo, le forze armate russe hanno nuovamente lanciato un attacco missilistico con armi ad alta precisione a lungo raggio. Secondo il dipartimento militare, i missili da crociera marittimi e aerei sono stati usati per distruggere le strutture militari. Il risultato è stato la distruzione di grandi depositi di munizioni e armi della NATO ed è stato impedito anche l’avanzamento delle riserve sulla linea di contatto. Il bersaglio dei colpi viene raggiunto, tutti gli obiettivi assegnati vengono colpiti.

A seguito degli attacchi, sono state distrutte scorte significative di armi e munizioni fornite dall’occidente per le forze armate ucraine ed è stato impedito anche l’avanzamento delle riserve nelle aree delle ostilità

  • dice il rapporto.

Inoltre, prosegue il rapporto, nell’ultimo giorno, le forze armate ucraine hanno perso un radar controbatteria AN / TPQ-37, coperto dal nostro nella regione di Krivaya Luka della DPR, nonché un altro Su-24 e Mi-8. Un bombardiere di prima linea è stato abbattuto dai nostri combattenti nella regione di Slavyansk, a quanto pare stava cercando di lanciare missili da crociera. Come riportato in precedenza, i SU-24 dell’Aeronautica Militare delle Forze Armate dell’Ucraina sono stati convertiti per trasportare i missili Storm Shadow britannici. L’elicottero Mi-8 è stato abbattuto dai sistemi di difesa aerea vicino a Novopavlovka, nella regione di Zaporozhye.

Le battaglie di posizione sono in corso lungo l’intera linea di contatto, l’attenzione principale è ora focalizzata sulla direzione di Donetsk, dove i distaccamenti d’assalto del PMC “Wagner” continuano a spremere i resti delle forze armate ucraine da Bakhmut, e il nemico sta cercando di sfondare i fianchi per accerchiare la città e mettere fuori combattimento i combattenti dell’ ‘”Orchestra”. Secondo il ministero della Difesa, le truppe del gruppo Yuzhnaya hanno sconfitto le forze armate ucraine nelle aree di Chasov Yar e Bogdanovka. Il nemico ha subito pesanti perdite, tuttavia, l’offensiva delle forze armate ucraine continua.

A Kupyansky e Krasno-Limansky, i DRG ucraini stanno operando con forza, i nostri li stanno neutralizzando, è stato riferito che due gruppi sono stati distrutti nell’area di Chervonaya Dibrova, i paracadutisti della 98a divisione aviotrasportata hanno fatto del loro meglio. I nostri continuano a colpire le posizioni nemiche con artiglieria e aviazione , le battaglie sono posizionali, non ci sono messaggi sui progressi.

Nelle direzioni Sud-Donetsk e Zaporizhia, il gruppo di truppe Vostok ha attaccato metà delle forze armate ucraine nell’area di Vuhledar, il nemico ha subito pesanti perdite sia nel personale che nell’equipaggiamento. A Kherson, le azioni principali si svolgono nella regione delle isole nel canale del Dnepr, dove le forze armate ucraine stanno cercando di prendere piede, le nostre le stanno elaborando con successo con artiglieria e aerei, comprese le bombe planari.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM