Cina – L’ordine guidato dagli Stati Uniti è governato dalla legge della giungla

di Markku Siira.

Il vicesegretario di Stato americano Wendy Sherman si è recato a Tianjin, in Cina, dove è stata ricevuta dal ministro degli Esteri Wang Yi e dal viceministro degli Esteri Xei Feng.

Un portavoce del ministero degli Esteri cinese ha descritto i colloqui come ” profondi, franchi e vantaggiosi per le relazioni tra i due Paesi “.

Tuttavia, durante il briefing, il viceministro degli Esteri Xie Feng ha criticato aspramente la “ retorica americana di competizione, cooperazione e confronto ” , che “ sottolinea davvero il confronto, perché la cooperazione è un obiettivo e la competizione una trappola narrativa ”. Xie ha anche chiamato gli Stati Uniti “l’ inventore e titolare del brevetto della diplomazia coercitiva “.

La Cina considera giustamente l’intero “ordine internazionale basato su regole” come un travestimento che avvolge le regole stabilite da alcuni paesi occidentali per imporle agli altri. Questa è una ” versione americana della legge della giungla ” , dove Washington ” rifiuta il diritto internazionale ampiamente accettato e calpesta il sistema per trarne vantaggio e intimidire gli altri ” , ha detto Xie.

Commentando le questioni relative ai diritti umani, Xie ha affermato che gli Stati Uniti ” dovrebbero affrontare i propri problemi prima di puntare il dito contro gli altri “. Gli Stati Uniti affermano di essere i campioni della democrazia e dei diritti umani, nonostante il fatto che hanno commesso genocidi contro le popolazioni indigene e hanno condotto guerre in tutto il mondo sotto la copertura di menzogne ​​inventate (armi di distruzione di massa e altre).

In passato, la Cina ha sottolineato l’importanza di creare una buona atmosfera per i negoziati con gli Stati Uniti. Anche se le due parti fossero impegnate in accese discussioni, la Cina non le renderebbe necessariamente pubbliche. Questa volta, la Cina si è affrettata a rilasciare la dura dichiarazione di Xie riguardo all’incontro di Tianjin. Questa è una ripetizione del cambiamento nell’atteggiamento della Cina nei confronti degli Stati Uniti iniziato con i recenti colloqui di Anchorage.

Questi cambiamenti si basano sul fatto che Pechino ne ha abbastanza di una Washington autoritaria e che i politici cinesi non immaginano più che le relazioni tra i due Paesi miglioreranno sensibilmente nel prossimo futuro.

Il messaggio della Cina è chiaro: le politiche feroci e conflittuali delle ultime amministrazioni statunitensi hanno portato il popolo cinese a essere pronto a formare un fronte unito contro le intimidazioni occidentali. Come sottolinea il quotidiano cinese Global Times, l’arroganza americana ha bisogno di una risposta più franca.

I falchi della guerra americani credono ancora che sia possibile contenere lo sviluppo della Cina e portare la Repubblica popolare allo stesso tipo di caos interno e collasso che ha sperimentato il precedente partner di combattimento degli Stati Uniti, l’Unione Sovietica.

Esercitazioni aeree cinesi vicino a Taiwan

In questo modo, gli Stati Uniti non faranno altro che sconvolgere l’ordine mondiale e inasprire le relazioni tra le grandi potenze. Il regime cinese si assicurerà di avere una maggiore tolleranza per l’instabilità rispetto agli stessi Stati Uniti.

La Cina deve accelerare lo sviluppo del suo potere globale e prepararsi allo scenario peggiore di uno scontro con gli Stati Uniti e i suoi principali alleati che degenererebbe in uno scontro militare.

Nel frattempo, gli Stati Uniti stanno cercando di utilizzare il contenimento strategico per sconfiggere la Cina, mentre la Cina, attraverso il suo continuo sviluppo, cerca di dimostrare che le fantasie di supremazia dell’America non contano più nel mondo reale.

L’obiettivo di Pechino è far capire agli americani che la loro amministrazione non deve fare della Cina un “nemico fabbricato”. Gli Stati Uniti dovrebbero abbandonare la loro politica di sanzioni e conflitti e imparare a convivere pacificamente con una Cina forte e sovrana.

fonte: https://markkusiira.blogspot.com

tramite http://euro-synergies.hautetfort.com

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM