Cina: “La strategia Usa nell’Indo-Pacifico è essenzialmente progettata per fomentare il confronto e minare la pace nella regione”

Il ministro degli Esteri cinese ritiene che Washington stia progettando di provocare e giocare la “carta Taiwan” e la “carta del Mar Cinese Meridionale”.

La strategia indo-pacifica degli Stati Uniti è essenzialmente progettata per fomentare il confronto e minare la pace, ha affermato domenica il ministro degli Esteri cinese Wang Yi in una conferenza stampa dopo un incontro con il suo omologo pakistano Bilawal Bhutto .

Gli Stati Uniti affermano di aver bisogno di un nuovo modello di interazione economica nella regione indo-pacifica
“I fatti dimostreranno che la cosiddetta ‘strategia indo-pacifica’ serve essenzialmente a creare divisione. È una strategia per fomentare il confronto e minare la pace”, ha detto Wang.

“Il popolo della regione deve dire agli Stati Uniti che il copione della Guerra Fredda, ora obsoleto, non deve essere ripetuto in Asia e che i disordini e la guerra che stanno avvenendo nel mondo non devono essere incentivati a verificarsi nella regione”, ha aggiunto.

Forze cinesi

Il ministro degli Esteri ha anche sottolineato che la strategia statunitense è incentrata sul “cambiare l’ambiente del vicinato cinese” e mira a “circondare la Cina e fare in modo che i paesi dell’Asia-Pacifico agiscano come ‘pedine’ dell’egemonia statunitense”.
Per questo, Washington prevede di “provocare e giocare la ‘carta Taiwan’ e la ‘carta del Mar Cinese Meridionale'”.
La RPC si riserva di rispondere in modo adeguato alle provocazioni degli Stati Uniti nel Mar Cinese Meridionale come a Taiwan.

Fonte: RT Actualidad

Traduzione: Luciano Lago

Nessun commento

Inserisci un Commento