Cina e Russia promettono di portare la cooperazione militare a un nuovo livello


Cina e Russia sfidano l’Occidente, sempre più critico nei confronti della vicinanza tra i due Paesi, e promettono di portare la cooperazione militare a un nuovo livello.

Martedì i ministri della Difesa russo e cinese Sergei Shoigu e Li Shangfu hanno inviato rispettivamente un messaggio chiaro all’Occidente esprimendo la loro ferma determinazione a intensificare la cooperazione militare tra i due Paesi e portarla a un nuovo livello durante un incontro a Mosca, capitale russa.

“Attendo con impazienza la più stretta e fruttuosa cooperazione [possibile] nello spirito di incrollabile amicizia tra i nostri paesi, popoli e forze armate”, ha detto il ministro russo, ringraziando la sua controparte cinese per la sua decisione di scegliere la Russia come prima destinazione del viaggio dopo aver assunto la carica di capo della Difesa.

Shoigu ha ricordato che i presidenti di Russia e Cina, Vladimir Putin e Xi Jinping, rispettivamente, “hanno confermato che il partenariato globale russo-cinese e la cooperazione strategica sono ai massimi livelli” durante il loro vertice di Mosca a marzo, e hanno sollecitato la necessità di svilupparle ulteriormente, “anche in materia di sicurezza nazionale”.
La cooperazione tra Russia e Cina ridurrà il potenziale di conflitto
Il ministro della Difesa russo ha anche affermato che l’interazione e la cooperazione tra Russia e Cina in tutti i campi ha un effetto stabilizzante nel mondo e aiuta a ridurre le tensioni.

“Il coordinamento dei nostri sforzi nell’arena internazionale ha un effetto stabilizzante sulla situazione nel mondo e aiuta a ridurre il potenziale di conflitto”, ha sottolineato.

Il ministro della Difesa cinese, a sua volta, ha sottolineato che il viaggio in Russia come meta della sua prima visita all’estero dopo l’insediamento ha lo scopo di mostrare al mondo intero la ferma intenzione della RPC di rafforzare la cooperazione strategica con la Federazione Russa.

Ministri Difesa Cina Russia con Putin

Li ha respinto tutti gli avvertimenti occidentali e le campagne di propaganda contro il riavvicinamento Russia-Cina in un momento in cui Mosca è coinvolta in un conflitto con l’Ucraina, affermando che i due alleati sono determinati a “portare la cooperazione militare a un nuovo livello” .
Russia e Cina sempre più allineate, nel mezzo dell’escalation delle tensioni in vari settori tra il gigante asiatico e gli Stati Uniti, nonché il deterioramento dei legami Mosca-Washington, soprattutto dopo l’inizio del conflitto in Ucraina nel febbraio 2022 .

Mentre la Cina si è offerta di mediare la pace in Ucraina e ha mantenuto una posizione neutrale sulla questione, è stata accusata, senza alcuna prova, dall’Occidente di fornire armi alla Russia. Il gigante asiatico rifiuta tali bugie e considera gli Stati Uniti e l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) colpevoli di aver provocato la Russia e di aver iniziato la guerra.

Nota: il ministro della Difesa della RPC, Li Shangfu, è stato sanzionato personalmente da Washington prima ancora di prendere il suo incarico. Questo fattore ha spinto il ministro a considerare gli Stati Uniti come un nemico personale ed a studiare una collaborazione sempre più stretta con la Russia in ambito militare. Non a caso i due paesi hanno deciso di intensificare le esercitazioni congiunte nel Pacifico per dare un segnale preciso agli USA. Un attacco alla Cina sarà considerato anche un attacco alla Federazione Russa e viceversa.
A Washington dovranno ben riflettere prima di compiere qualsiasi mossa avventata.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM