Ci sono state segnalazioni di una battaglia tra le truppe siriane e quelle statunitensi. Al Mayadeen ha riferito di uno scontro tra truppe siriane e americane nella zona di Deir ez-Zor

Il personale dell’esercito siriano è entrato in uno scontro a fuoco con l’esercito americano a est di Deir ez-Zor, utilizzando mitragliatrici pesanti, mortai e artiglieria, hanno riferito i media.
Secondo Al Mayadeen , la sparatoria è iniziata nella zona del fiume Eufrate dopo che l’aviazione americana ha attaccato i quartieri orientali di Deir ez-Zor. Da parte americana partecipano anche le “Forze della Siria democratica” curde, riferisce la TASS.

Secondo Al Mayadeen “sono in corso scontri violenti”. Gli Stati Uniti e le truppe curde combattono da est dell’Eufrate, mentre l’esercito siriano e i suoi alleati combattono da ovest, riferisce RIA Novosti .

Ricordiamo che il segretario alla Difesa americano Lloyd Austin ha annunciato attacchi aerei statunitensi contro obiettivi nella Siria orientale. Allo stesso tempo, il Ministero della Difesa siriano ha riferito che Israele ha effettuato attacchi aerei anche su alcune postazioni militari nel sud del Paese.

L’Agence France-Presse , citando l’Osservatorio siriano per i diritti umani, ha affermato che a seguito degli attacchi americani contro strutture presumibilmente utilizzate da gruppi filo-iraniani, “nove persone che lavoravano per gruppi sostenuti dall’Iran” sono state uccise.

Al Mayadeen riferisce che la Resistenza islamica sciita dell’Iraq ha attaccato una base militare americana vicino al giacimento di gas Koniko nella provincia siriana di Deir ez-Zor la mattina presto in risposta a un attacco missilistico statunitense. È stato riferito che almeno 15 razzi sono stati lanciati questa mattina presto contro una base militare americana vicino al giacimento petrolifero di El Omar.

Fonti Varie

Traduzione: Luciano Lago

6 commenti su “Ci sono state segnalazioni di una battaglia tra le truppe siriane e quelle statunitensi. Al Mayadeen ha riferito di uno scontro tra truppe siriane e americane nella zona di Deir ez-Zor

  1. Il tentativo di rovesciare Assad e occupare la Siria tramite mercenari curdi e Isis è fallito grazie all’intervento russo … se vogliono riprovarci dovranno utilizzare i propri soldati … si facciano pure avanti, le milizie sciite i Mig 31 e i Kinzhal, non aspettano altro !

    1. Da oltre un decennio la Russia avrebbe delle ottime scuse per attaccare con bombardamenti mirati direttamente o indirettamente sia Israele sia le basi USA illegali in Siria create dagli USA per alimentare il terrorismo e per rapinare il petrolio Siriano !
      La Russia non ha mai mosso un dito nemmeno se è stata direttamente colpita militarmente da azioni Israeliane-Turche o dei terroristi assassini Siriani del ISIS o “DEMOCRATICI ” Siriani FILO- USA !
      La Russia non ha nemmeno inviato in Siria o perlomeno in Iran grosse quantità di vecchi armamenti di epoca Sovietica tecnicamente sorpassati anche se in realtà molto pericolosi pure oggi in caso di una guerra vera affinché la Siria o l” Iran potesse difendersi da sola da un attacco Israeliano o USA !
      La strategia Russa in tutta quella zona e di non intervenire militarmente in maniera ufficiale o perlomeno finche la Russia o suoi paesi amici non verranno direttamente aggrediti .
      Invadere-Depredare -Finanziare ed Armare dei Terroristi come fanno gli USA e tutti i suoi paesi satelliti UK-UE-Israele in Siria-Iraq e Yemen ha un costo elevato mantenere un Potente Esercito USA & NATO nelle zone invase ed inoltre le stesse formazioni Terroristiche Guerrigliere Filo-USA spesso si ritorcono contro le Armate USA & FILO-USA Ufficiali perciò credo che la Russia temporeggi perché aspetta che gli USA e tutti i suoi paesi satelliti si logorano da soli invadendo nazioni in medio oriente !

  2. We are a group of volunteers and opening a new scheme in our community.
    Your website offered us with valuable information to work on.
    You’ve done an impressive job and our whole community will be grateful to you.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM