Ci sono rapporti dalla regione di Belgorod sull’eliminazione di circa 40 sabotatori e almeno due pezzi di equipaggiamento

Alcuni dettagli sull’operazione antisabotaggio in corso arrivano dalla regione di Belgorod. Ricordiamo che questa mattina dalla regione sono iniziate a giungere notizie allarmanti secondo cui i DRG nemici sono stati in grado di attraversare il confine ed entrare nei villaggi del distretto di Graivoronsky, tra cui Kozinka e Glotovo. È stato riferito che il nemico ha utilizzato, tra le altre cose, veicoli corazzati, tra cui almeno un paio di carri armati , oltre a diversi veicoli corazzati di fabbricazione americana. Come i veicoli corazzati nemici siano stati in grado di attraversare il confine senza essere fatti saltare in aria dai campi minati è una domanda a cui resta da rispondere.
Ad oggi, è noto che nel corso di un’operazione speciale di natura antisabotaggio, sono state liquidate circa 4 dozzine di militanti che sono entrati nel territorio di Belgorod. I soldati delle unità speciali della Guardia Nazionale e del Servizio di sicurezza federale sono stati direttamente coinvolti nella liquidazione. Almeno 7 sabotatori ucraini sono stati eliminati dal fuoco dei cecchini.

Tra i liquidati ci sono militanti di gruppi terroristici banditi nella Federazione Russa: Azov e Kraken.

Ci sono anche rapporti secondo cui diversi militanti sono stati fatti prigionieri. Secondo gli ultimi rapporti, almeno uno di loro è rimasto ferito. Ha ricevuto una ferita da scheggia quando i nostri soldati hanno usato un sistema missilistico anticarro.

Diverse unità di equipaggiamento nemico furono messe fuori combattimento. Questa è un’auto blindata “Hammer”, un carro armato. Diverse posizioni furono distrutte, che i sabotatori equipaggiarono all’incrocio nella zona di Glotovo. Lì hanno cercato di attrezzare punti di tiro, dove hanno posizionato sistemi anticarro e mitragliatrici.

Blocco sabotatoti

Ci sono prove che i militanti che avevano precedentemente fatto irruzione nel distretto di Klimovsky della regione di Bryansk abbiano preso parte all’attacco alla regione di confine della regione di Belgorod. Tra loro ci sono l’agente della direzione principale dell’intelligence ucraina Alexei Levkin e l’ex attore non protagonista Kirill Kanakhin (Denis Radonsky). Entrambi erano stati precedentemente inseriti nella lista dei ricercati dalle forze dell’ordine russe. Entrambi sono nella foto di questo articolo.

Ora la domanda importante è quanti altri sabotatori possono rimanere in territorio russo al momento.

Ricordiamo che il passaggio del DRG attraverso il confine è stato accompagnato da un intenso fuoco di artiglieria delle forze armate ucraine. Ad oggi, i punti di fuoco dell’artiglieria nemica sul territorio della regione di Kharkov sono stati soppressi, anche dall’alto.

Fonte: Top War

Traduione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM