APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Chi era veramente il senatore John McCain, celebrato come un eroe

Non ci si rallegra per la morte di un nemico, soltanto i vili lo fanno, noi non siamo come la Hillary Clinton che si rallegrò esultando per il brutale assassinio di Mohamed Gheddafi, ma non è possibile dimenticare i crimini commessi da un personaggio come John McCain che oggi viene incensato come un eroe dai media atlantisti.
La condotta da “super falco” del senatore McCain ha prodotto la morte di milioni di persone: lo afferma Walt Peretto, analista statunitense.
Il senatore statunitense , John McCain, che è morto sabato all’età di 81 anni, era un membro dell’élite militare statunitense le cui posizioni di politica estera aggressive portarono alla morte di milioni di persone, lo scrive, senza remore, un analista sociopolitico americano, Walt Peretto.

L’ex candidato alla presidenza degli Stati Uniti, veterano della guerra del Vietnam ed ex prigioniero di guerra, aveva dichiarato a luglio 2017 che gli era stato diagnosticato un glioblastoma, un tipo aggressivo di tumore al cervello.

McCain ha rappresentato lo stato dell’Arizona come membro del Partito Repubblicano in entrambe le camere del Congresso per 35 anni.

Il senatore McCain era il figlio e il nipote degli ammiragli della Marina degli Stati Uniti. Divenne un pilota da combattimento durante la guerra del Vietnam. Fu fatto prigioniero dai soldati vietnamiti del nord dopo essere stato abbattuto durante un attacco di bombardamento su Hanoi e tenuto in prigionia per quasi sei anni.

“La maggior parte delle persone che sono apertamente critiche nei confronti di John McCain in questo giorno saranno accusate di danzare sulla tomba dei morti. Riflettiamo invece sulla vita dei milioni di vittime delle guerre per profitto che persone come McCain hanno incoraggiato apertamente sotto falsi pretesti “, ha dichiarato Walt Peretto, scrittore, ricercatore e analista politico a Washington.

“Mentre i media tradizionali elogiano e mantengono le abitudini di lode per un uomo che ha desiderato ardentemente la guerra per il profitto e che ha ostacolato il riconoscimento ufficiale di operatori di pace come il Dr. Martin Luther King Jr. – tutti noi dobbiamo mettere la vita di quest’uomo nella giusta prospettiva nonostante la propaganda incessante nei media controllati “, lo ha dichiarato Peretto a Press TV in un’intervista telefonica di domenica.

McCain con Poroshenko

McCain era un ‘top dog’ che ha sacrificato il suo personale militare per uccidere uomini innocenti, donne e bambini in tutto il mondo per decenni al fine di far avanzare l’agenda di Washington del dominio psicopatico organizzato su tutte le persone e le risorse del mondo”, ha aggiunto.

Dopo la sua elezione al Senato degli Stati Uniti nel 1987, in rappresentanza dello stato dell’Arizona, McCain ha appoggiato gli interventi militari statunitensi, dalla prima guerra del Golfo, nei primi anni ’90, fino alle successive invasioni statunitensi di Iraq e Afghanistan.

In una apparizione in South Carolina, durante la sua campagna presidenziale statunitense del 2008, ha risposto ad una domanda del pubblico sull’azione militare contro l’Iran dicendo “[avete sentito parlare di] quella vecchia canzone dei Beach Boys, ‘Bomb Iran’.” Bombardare tutti i paesi non conformi alla politica ed agli interessi degli USA era la sua ossessione.

Il senatore era anche un devoto sostenitore di Israele ed è stato pronto a sostenere la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, presa a maggio, di spostare l’ambasciata degli Stati Uniti in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme al-Quds.

“Ho sempre creduto che Gerusalemme fosse la vera capitale di Israele”, ha scritto in una dichiarazione sul suo sito web dopo l’annuncio di Trump.

Il califfo al-Baghdādī con McCain e funzionari USA in Siria

Il sostegno aperto di McCain è stato esteso alle numerose campagne militari israeliane contro i palestinesi, tra cui il bombardamento di Gaza del 2014, che ha ucciso oltre 2.250 civili, residenti nel territorio assediato.

Anche i media statunitensi lo hanno etichettato come un “anticonformista” per le sue posizioni apparentemente indipendenti, ma è stato anche notato per il suo temperamento feroce, aggressivo, che ha risparmiato pochi, anche a chi gli era vicino.

Nota: Non mancano comunque coloro che lo rimpiangeranno e fra questi i terroristi della Siria e dell’Iraq per cui il senatore si era prodigato a far arrivare armi, finanziamenti ed equipaggiamenti vari. in particolare lo rimpiangerà il famigrato califfo Abū Bakr al-Baghdādī, califfo dell’autoproclamato Stato Islamico (ISIS), sovvenzionato dagli USA ed amico personale del senatore McCain con cui compare in varie fotografie nel corso delle sue visite ai terroristi in Siria che, come noto, erano sostenuti ed armati dai servizi di intelligence USA.
Non si può escludere che Abū Bakr al-Baghdādī possa aver inviato un telegramma di condoglianze alla famiglia di McCain.

L’opera di McCain non rimarrà senza seguito, il suo fido collega e compagno di ideologia, il senatore Lindsey Graham, continuerà la sua opera in prima fila fra gli esponenti neocon per seminare guerre e per bombardare. Naturalmente per “portare la democrazia”.

Fonte: Press TV

Traduzione e nota: Luciano Lago

*

code

  1. Farouq 3 settimane fa

    È un criminale, quindi ci si rallegra e come per la sua morte

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Silvia 3 settimane fa

    Pero’ non credo che lo facesse per un profitto. E’ che non si era piu’ riavuto dal colpo ricevuto quando venne abbatuto il suo aereo in Vietnam (ovviamente con un’arma fornita dai Russi)ne vietnam

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 3 settimane fa

      Concordo con Silvia ! Molto probabilmente era rimasto rincretinito dalla prigionia in Vietnam. Non avendo potuto ricorrere alla droga ,come facevano gli altri ameri-cani liberi, diventò alterato cerebralmente e divenne aggressivo-compulsivo.
      Bisognerebbe indagare sul suo comportamento in famiglia. Potrebbero venir fuori altre notizie interessanti oppure la sua carica di rincretinimento usciva solo all’esterno; chissà.
      Sapendo di crepare avrebbe dovuto essere più docile e gentile, invece il rincretinimento fu tale che proseguì nella sua linea fino alla fine.Amen, se n’è andato; meglio !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 3 settimane fa

        morto un porco se ne fa un’ altro. E’ sempre stato così in usa

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Mardunolbo 3 settimane fa

        Putin risponde sul sen. Mc Cain, quando era vivo:

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Fabio Franceschini 3 settimane fa

      Ha sempre condiviso la scelta di quella guerra e ha scelto quella carriera .chi è causa del suo mal pianga se stesso.milioni di vietnamiti uccisi dalle bombe e dai defoglianti usa non lo hanno scelto ma solo subito. quindi se ha fatto della sua vita solo una enorme vendetta verso la Russia questo lo rende ancora più meschino e cialtrone.e mi spiace che non sia morto in quella prigionia senza di lui il mondo sarebbe stato un posto sicuramente migliore è più sicuro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Silvia 3 settimane fa

        Io non volevo certo giustificarlo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. XD 3 settimane fa

    Vabbè…ma si parla di militari no? E quindi che brave persone possono essere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Woland 3 settimane fa

    Adesso è davanti a una Corte Marziale nei cui confronti la stampa non potrà aiutarlo, proprio per niente.
    E neppure potrà ricusare la Giuria, neanche per idea.
    E il guaio è che sarà accusato senza rancora ma sulla cristallina verità, che anche lui non potrà fare a meno di riconoscere.
    Non vorrei essere al suo posto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Eugenio Orso 3 settimane fa

    “Non ci rallegra per la morte di un nemico” neppure se questo è un criminale che “ha prodotto la morte di milioni di persone”?
    Spiacente, ma questa non la condivido proprio …

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Fabio Franceschini 3 settimane fa

    Da cristiano dovrei pregare per lui ma davvero non ce la faccio. questo è un criminale terrorista traditore del suo stesso popolo e la storia penso e spero saprà dire la verità su questo repellente personaggioo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Brancaleone 3 settimane fa

    Quello che sconcerta di soggetti così è in fondo la completa incapacità di coscienza. La vita è breve e assumersi responsabilità talmente atroci, qualifica la pochezza della percezione e delle conseguenze del proprio agire. Il dolore e la morte procurata rimangono ma in un ottica molto più ampia fa pena il suo spirito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 3 settimane fa

      Stanotte mi e’ venuto in sogno:si trovava in un posto buio,caldo e soffocante,mi ha incaricato di portare un messaggio,aspetta con ansia soros,kissinger e la vecchia abortista pazza,perche’ gli serve i quarto,non si puo’ giocare a tressette col morto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Mardunolbo 3 settimane fa

        Animaligebbia, non esageriamo ! E’ divertente sì, il tuo sogno,ma ho letto che il rincretinito si è dato da fare come non mai per ristabilire buoni rapporti tra Usa e Vietnam.
        Forse la sindrome di Stoccolma ? Forse. Comunque è stata una buona azione, no ? Quindi l’ipotesi del rincretinimento post-prigionia diventa ancor più valida.
        Che poi ci si aspetti soros,kissinger e la vecchia abortista sionista, non ci piove, Aggiungiamoci anche quei tali che ora tacciono di fronte all’evidenza di prove che li vede coinvolti nel cedere industrie italiane ed enti statali ai privati dal 1990 in poi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Animaligebbia 3 settimane fa

    Anche loro hanno un posto riservato di la’,speriamo che il buon Dio ci riservi un trattamento diverso perche’ li “E’ pianto e stridore di denti”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. atlas 3 settimane fa

    critico (costruttivamente) la redazione che anch’ essa si unisce al gregge il quale ancora definisce ‘abu Bakr al baghdadi’ colui il cui nome e cognome sono Shimon Elliot, funzionario giudeo del mossad

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mardunolbo 3 settimane fa

      ISIS = Israeli Secret Service= Mossad. Si sa., si sa !

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 3 settimane fa

        I srael S ecret I ntelligence S ervice

        più precisione Tedesca grazie

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Paolorikonev 3 settimane fa

    sta marcendo all’inferno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace