Centro russo: uomini armati stanno pianificando un attacco con materiali tossici a Idlib

Dopo molte invenzioni fatte dai miliziani con l’aiuto dei “Caschi Bianchi”, il Centro di riconciliazione russo svela un nuovo schema da loro ideato per utilizzare materiali tossici nella parte meridionale della zona di de-escalation a Idlib, accusando di questo l’esercito siriano.

Il Centro russo per la riconciliazione in Siria ha rivelato che i miliziani del gruppo terrorista Fatah al Sham (ex Al Nusra, legato ad Al Qaeda) stavano pianificando un attacco utilizzando materiali tossici nella parte meridionale della zona di de-escalation a Idlib, nel nord della Siria.
Le informazioni al Centro russo hanno confermato che i terroristi avevano trasportato barili di cloro nell’area di Khan Sheikhoun, e hanno indicato che elementi dei “caschi bianchi”(organizzazione collegata con i servizi britannici) sono arrivati ​​nella suddetta area in tre auto per simulare il processo di aiuto alle vittime.

Caschi bianchi e terroristi (stessi soggetti) collegati ai servizi britannici (M-16) da cui ricevono ordini


Il Centro di riconciliazione ha sottolineato che l’obiettivo dell’attacco era quello di accusare l’esercito siriano di utilizzare armi chimiche contro i civili per richiedere una azione della coalizione USA contro di esso.
Il 29 settembre il ministero della Difesa russo ha confermato che i terroristi del Fronte Al-Nusra si stavano preparando a fabbricare un nuovo scenario , accusando l’esercito siriano di utilizzare armi chimiche contro i civili nelle campagne meridionali di Idlib.

“I terroristi di Idlib stanno progettando di lanciare un falso attacco chimico contro la popolazione civile nella zona di allentamento dell’escalation a Idlib, quale provocazione contro le forze governative, e accusando di questo l’esercito arabo”, ha detto l’agenzia di stampa TASS citando il vice capo del Centro di coordinamento russo di Hmeimim, affiliato al ministero. Attuazione siriana “.


Il ministero della Difesa russo ha confermato più di una volta l’esistenza di laboratori per la preparazione e assemblamento di materiali tossici destinati alle organizzazioni terroristiche a Idlib, gestiti da specialisti ed esperti formati in Europa, da utilizzare nella realizzazione di attacchi chimici prefabbricati contro civili, per accusare di questo lo stato siriano .

di Khan Sheikhoun
Fonte: Al-Mayadeen
Traduzione: Fadi Haddad

6 Commenti

  • giulio
    14 Ottobre 2020

    a quando una bella bomba da 500kg contro quei delinquenti farabutti?

    • atlas
      14 Ottobre 2020

      a parte il triangolo come simbolo massonico, il volto cerchiato è tipicamente giudeo. Ma pare che per te sia irrilevante

      • giulio
        15 Ottobre 2020

        ma che vai dicendo? ma ti piace provocare? ti pare che io sia il tipo che ha in simpatia i giudei? sei tu che hai in simpatia i sunniti che spesso sono usati proprio dai giudei! comunque io preferisco chiamarli sionisti ebrei.

        • atlas
          15 Ottobre 2020

          a me stesso mi sono simpatico, visto che sono Musulmano Sunnita e Nazional Socialista. Ma tu leggiti il commento di Giorgio. E’ molto più preciso. Tu non mi convinci egregio

          marxista e materialista

  • La soluzione
    14 Ottobre 2020

    Scannateli tutti questi dementi delinquenti sponsorizzati da una nazione di merda.

  • giorgio
    15 Ottobre 2020

    E poi alcuni dicono che accusare le “organizzazioni umanitarie” come i caschi bianchi di essere in combutta con i salafiti, con la regia degli anglo sionisti sarebbe complottismo ……. forza Putin falli a pezzi …….

Inserisci un Commento

*

code