"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Scienza e tecnologia

di  Marcello Veneziani

Dopo la Vacca Sacra degli indù venne il Vaccino Sacro dell’industria. Il vaccino è il nuovo dogma di fede del momento. Dogma di Stato, salutismo coatto. Obbligatorio, indiscutibile, non prevede obiezione di coscienza di alcun tipo.

Come ogni fede assoluta suscita le eresie e soprattutto le ribellioni atee e le diserzioni agnostiche. Scatena i fanatici del versante opposto, i No-Vax a oltranza, con tutte le narrazioni fantasy e horror che ne seguono sul web.

Finora sui vaccini ho preferito tacere, professandomi ignorante in senso socratico, non amo le semplificazioni e le dietrologie ma nemmeno gli allineamenti forzati, le dittature sanitarie.

Leggi tutto…

L’allarme si sta diffondendo in tutto il continente americano per causa della nuova epidemia del Zika che sembra venga diffusa dal virus portato da  una zanzara che vive in zone tropicali. Questo virus è particolarmente pericoloso per le donne gravide e per i neonati in quanto potrebbe provocare forme di danni celebrali e microefalea.

Alcuni ricercatori indipendenti stanno indagando sulle cause e sulle relazioni di questa epidemia con la massiccia presenza di pesticidi diffusi nell’agroalimentare, come anche  nei cibi industriali geneticamente modificati per mezzo degli OGM e quanto abbia a che fare con gli interessi delle grandi multinazionali farmaceutiche (Big Farma) che sono alla ricerca di un vaccino contro questa infezione.

Leggi tutto…

Oligarchia accademica: 6 grandi multinazionali controllano tutte le pubblicazioni scientifiche-

L’oligarchia accademica, questa è la definizione corretta che si può attribuire ad un gruppo di società editoriali che decidono quello che si può pubblicare all’interno del mondo della conoscenza scientifica.
Il controllo della conoscenza è una vecchia pratica ancestrale. Se verifichiamo nella storia dell’umanità la cosa più probabile è che rimandiamo all’esempio della Chiesa cattolica che un tempo si accaparrava tutti i libri che, nel Medio Evo, costituivano allora la principale fonte della conoscenza esistente, nel corso della Età Media e delle decadi successive.

Leggi tutto…

Il timore che l’intelligenza artificiale potrebbe finire male ha spinto oltre mille studiosi e personaggi pubblici (fra cui il fisico teorico Stephen Hawking; il fondatore di SpaceX, Elon Musk; e il cofondatore di Apple, Steve Wozniak) a firmare una lettera aperta, ammonendo che la corsa agli armamenti autonomi è una “cattiva idea” e rappresenta una grave minaccia per l’umanità.
La lettera (Futureoflife.org), presentata lunedì alla Conferenza Internazionale Congiunta sull’Intelligenza Artificiale, tenuta a Buenos Aires dall’Istituto Life, avverte dei pericoli connessi con i moderni sistemi robotici, che renderanno possibili le armi autonome in pochi anni, e che “una corsa globale verso tali armi è pressoché inevitabile”.

“Al contrario delle armi nucleari, [i sistemi autonomi] non richiedono materie prime costose o difficili da ottenere, perciò potrebbero diventare onnipresenti ed economici; tutte le potenze militari potrebbero produrne in massa. E’ solo questione di tempo prima che compaiano nel mercato nero e nelle mani di terroristi, dittatori desiderosi di controllare la popolazione (vedi USA e UE -ndt), signori della guerra che perseguono la pulizia etnica, ecc.”

Leggi tutto…

di Anacronista

Titolo catastrofista? Non direi; anzi dovrei usarlo al passato, visto che per molti aspetti la tecnologia ci ha già distrutto. L’annientamento totale dell’essere umano è solo questione di tempo. Quello che appare surreale, ma che in realtà conferma come abbiamo ormai perso ogni umano buon senso e istinto di sopravvivenza, è che siamo in preda a un febbrile raptus suicida: se ancora ci resta qualche soldo in tasca lo spendiamo per comprare il “telefono intelligente”, il computer più potente, l’automobile che parcheggia da sola.

Da una parte ci lamentiamo di come i posti di lavoro siano sempre più scarsi e di come tutto sia sempre più inquinato; dall’altra parte diamo soldi e diffusione proprio alle tecnologie che eliminano il lavoro e causano l’inquinamento. Quando si parla di schizofrenia.

Leggi tutto…

Di Simon Black

La settimana scorsa il Brasile ha annunciato che costruirà un cavo di fibre ottiche di 3.500 miglia fino al Portogallo, per evitare la morsa della NSA. Inoltre, non un centesimo dei 185 milioni di dollari preventivati per il progetto andrà a ditte americane, in quanto il Brasile non intende rischiare in alcun modo che il governo statunitense intercetti il sistema.

E’ incredibile cosa sono disposti a fare gli individui, le aziende e perfino i governi per proteggersi dal governo della cosiddetta “Terra dei liberi”. Il governo tedesco, turbato dalla scoperta dello spionaggio statunitense nel suo paese, ha escogitato una gamma di metodi singolari per chiudere fuori le orecchie troppo curiose. Sono arrivati a mettere musica classica ad alto volume durante gli incontri ufficiali, per coprire la conversazione agli ascoltatori esterni. Hanno anche considerato l’idea di tornare alle macchine da scrivere, per eliminare la possibilità di sorveglianza computerizzata.

Leggi tutto…

Christina Sarich

Pagherà alla fine Bill Gates e la sua fondazione di eugenetica per i suoi crimini contro l’umanità? Se questo dipende dal giudizio del Tribunale Supremo dell’India, dovrà affrontare le conseguenze per l’avvelenamento di milioni di bambini indiani procurato  mediante le vaccinazioni.

Una informativa pubblicata su “Health Impact News”  dimostra che un impero basato sulla produzione di vaccini e di menzogne non può durare in eterno. Di seguito si presenta un estratto di questa informativa:

“Nonostante che quasi ogni giorno si scoprano frodi e corruzione nell’industria dei vaccini, i principali media degli Stati Uniti continuano ad ignorare in gran misura queste storie. Fuori del paese, tuttavia, l’impero dei vaccini (Big Farma) inizia a sgretolare ed i principali media dispongono ormai di una versione digitale in inglese di queste notizie”. Vedi: Bill & Melinda Gates Foundation Vaccine Empire on Trial in India 

Leggi tutto…

Di Michael Snyder

La gente è più stupida di una volta? Le generazioni precedenti erano più acute di noi? Forse è da un po’ che sospettate che la gente stia diventando più stupida, ma ora in effetti abbiamo prove scientifiche che dimostrano che è proprio così.

Come leggerete di seguito, i quozienti intellettivi medi stanno diminuendo in tutto il mondo, i punteggi dei test scolastici statunitensi sono in declino da decenni, e gli scienziati hanno perfino scoperto che i nostri cervelli nel tempo sono diventati più piccoli. Perciò se in alcuni giorni vi sembra di svegliarvi nel bel mezzo del film “Idiocrazia”, forse non siete molto lontani dalla realtà. Molti ingredienti del nostro cibo-spazzatura non beneficiano lo sviluppo celebrale, il nostro sistema educativo è una barzelletta totale, e la maggioranza degli americani sono assolutamente dipendenti da fatui intrattenimenti.

Per fortuna ai nostri giorni abbiamo un sacco di tecnologia che pensa al posto nostro, perché se dovessimo dipendere dalle nostre capacità mentali saremmo quasi tutti nei guai.

Leggi tutto…

Di Paul Craig Roberts

I costi sociali, o esterni, sono i costi di produzione non compresi nel prezzo dei prodotti. Per esempio, le zone morte nel Golfo del Messico dovute all’uso della chimica in agricoltura non vengono incluse come costi nel prezzo dei prodotti agricoli. Il prezzo del cibo non comprende il danno al golfo.
La produzione di cibo è fonte di vasti costi sociali. Sembra davvero che, più i produttori sono capaci di abbassare i costi misurati di produzione, più aumentino i costi imposti alla società.
Pensiamo all’allevamento industriale. La densità delle operazioni risulta in una concentrazione di germi, e gli animali devono venire nutriti con antibiotici. Abbassare i costi in questa maniera contribuisce alla comparsa di supergermi resistenti agli antibiotici, che imporranno alla società costi maggiori del risparmio ottenuto con prezzi degli alimentari bassi.

Leggi tutto…

Riceviamo e pubblichiamo un documento esclusivo

No, non è teoria della cospirazione. La geoingegneria è davvero realtà.
Fino ad ora non se ne era parlato, e la questione era rimasta in gran parte invisibile nel discorso politico mainstream, o perfino in quello ambientale.
Il ricercatore accademico britannico David Lim (www.naturalskies.org) sta lavorando duramente per sollevare l’argomento nel dibattito pubblico.  Parlerà questo fine settimana alla Conferenza AV5 (dettagli sotto).
La geoingegneria può essere divisa in due aree: la modificazione del tempo atmosferico (un affare consolidato da decenni), e le operazioni militari. Entrambe, afferma Lim, costituiscono “manipolazione ambientale”.

Leggi tutto…