APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Roma

di Adriano Scianca

Appena ieri davamo conto di come, nelle minacce all’Italia lanciate dal numero due di Al Qaeda nel Maghreb islamico (Aqmi), l’algerino Abu Ubaydah Yusuf al-Anabi, l’immagine della nostra nazione ne uscisse paradossalmente più interessante e attraente di quella reale: l’esponente jihadista parlava per esempio di “Italia romana”, istituiva una continuità tra il Paese odierno e lo Stato che negli anni ’20 e ’30 ambiva a un protagonismo in tutto il Mediterraneo, Libia compresa, ci attribuiva addirittura velleità neo-coloniali. Un quadro ben più esaltante della squallida realtà attuale, francamente.

Leggi tutto…