L'ambasciata del Canada in Giordania si è vista coinvolta in uno scandalo internazionale sul terrorismo e sullo spionaggio, dopo la detenzione in Turchia di un proprio impiegato che reclutava nuovi membri per lo Stato Islamico in Siria. L'impiegato ,di origine siriana, ha confessato di aver lavorato per l'intelligence del Canada. Questa settimana varie agenzie di informazione internazionali hanno rivelato che la Turchia ha detenuto una spia straniera per aver aiutato tre ragazze minorenni britanniche ad unirsi con il gruppo terroristico dello Stato Islamico in Siria.

di Kurt Nimmo I grandi media ignorano la notizia sugli elementi operativi israeliani e statunitensi arrestati mentre aiutavano l'ISIS in Iraq. Un episodio emerso durante lo scorso settimana, riferito a consiglieri militari americani e israeliani che sono stati arrestati in Iraq mentre assistevano l'ISIS non è stato raccontato dai media dell'establishment. Secondo l'agenzia irachena Sarma News e l'agenzia iraniana Tasnim News, i quattro consiglieri militari stranieri sono stati catturati durante un'operazione militare nel deserto Tal Abta, vicino alla città di Mosul, nella provincia settentrionale irachena di Ninive.

Alcune centinaia di persone si sono riunite questo Sabato ad Hannover, nel centro della Germania, per protestare contro l'americanizzazione dell'Europa ed il bellicismo della NATO, per richiedere libertà di espressione di fronte all'avanzare del "Nuovo Ordine Mondiale". "La sr.a Merkel (....) vogliamo vederla in manette e portata in giudizio in Tribunale dove si deve dire la verità su quello che sta accadendo, si deve sapere che il governo tedesco sta appoggiando i neo nazisti in Ucraina"! Questo ha richiesto in un suo intervento il giornalista Christoph Horstel, dirigente del collettivo organizzatore della manifestazione, Endgame (un sigla in tedesco per Democratici Impegnati Contro l'Americanizzazione dell'Europa).

di  Paul Joseph Watson * Il Direttore Generale di un fondo fiduciario di 23 mila milioni di sterline afferma che "conservare la propria ricchezza" è il fattore chiave. Lord Jacob Rothschild  ha voluto  avvisare  gli investitori che il mondo si trova immerso nella situazione geopolitica più pericolosa dai tempi della fine della seconda Guerra mondiale. Il settantenne. direttore della RIT Capital Partners, un fondo fiduciario da 23 mila milioni  di lire sterline, si è avvalso della informativa annuale dell'organizzazione per avvisare gli azionisti che l'obiettivo della società sarà la conservazione del capitale degli azionisti e non la garanzia di guadagni nel breve periodo.

di Luciano Lago L'Italia, paese centrale del Mediterraneo, in un momento di grande instabilità dei paesi che si trovano di fronte alle nostre coste, con una situazione di guerra e di caos in Libia, di guerra in Siria che perdura da 4 anni, di invasione dal mare verso le coste siciliane di migliaia di emigranti e profughi provenienti dai paesi destabilizzati, per effetto delle sciagurate operazioni fatte dalla NATO (vedi Libia), di cosa si preoccupa in questo momento? Il governo italiano si preoccupa naturalmente di inviare proprie navi nel Mar Nero per "sorvegliare" le manovre della flotta russa, considerata la flotta di un "paese aggressore" da parte della NATO e da tenere sotto costante sorveglianza, in base alle direttive che arrivano da Washington.

di Emilio Borelli Quello che Vi propongo oggi è un post che Vi farà perdere un pò di tempo, ma ne varrà la pena, sono sicuro che non resisterete alla curiosità di aprire i filmati, alla fin fine non sono lunghissimi, ed è la Storia che viene raccontata, la Storia contemporanea, quella dei nostri giorni, vissuta sulla pelle, non "raccontata" dai portavoce di un potere sempre meno onesto e sempre meno credibile. Si parla di Libia e di altre lontane missioni di Pace.

di Ulson Gunnar * Chi se ne era sorpreso? I grandi network dei media (i mega media) di tutto il mondo occidentale si erano inventati diverse storie nel tentativo di spiegare perchè i prezzi del petrolio erano caduti in modo conveniente, giusto a tempo per esercitare pressione sulla Russia, sul Venezuela e sull'Iran e, nello stesso tempo, perchè la sovversione politica totale mascherata cercasse di ricorrere alla guerra totale ed altre misure che hanno fallito completamente nell'obiettivo di far valere gli interessi egemonici degli Stati Uniti in tutto il mondo. La risposta ovvia era la manipolazione del mercato, una risposta che gli Stati Uniti ed altre fonti di notizie occidentali non volevano ammettere.......fino ad oggi. Il "New York Times" in un suo articolo, "Il petrolio saudita viene visto come un appoggio contro il sostegno della Russia ad Assad in Siria, "finalmente si ammette che l'Arabia Saudita ha cercato di fare pressione sul presidente russo Vladimir Putin per farlo desistere dal suo sostegno fornito al presidente siriano Bashar al-Assad, utilizzando il suo dominio dei mercati mondiali del petrolio, in un momento in cui il governo russo si sta recuperando dagli effetti della caduta dei prezzi del petrolio".

Il comitato israeliano contro la tortura ha appena rivelato un nuovo scandalo dopo la scoperta di bambini palestinesi rinchiusi ed esposti alle intemperie in luoghi recintati o in gabbie di metallo durante l'inverno. Questo comitato ha pubblicato una informativa che comprova che i bambini sospettati di delitti minori contro le autorità di occupazione sono stati mantenuti all'esterno ed hanno sofferto regolarmente di minacce e di atti violenti o abusi sessuali. Una situazione che può perdurare per dei mesi. Bisogna precisare che si tratta esclusivamente di bambini palestinesi e che nessun bambino israeliano è stato mai sottoposto a tali pratiche. Inoltre i bambini palestinesi vengono deferiti abitualmente ai Tribunali militari, qualunque siano i reati che avrebbero presumibilmente commesso e senza che vi sia la presenza di alcuna rappresentanza legale.

La milizia della Repubblica Autonoma di Dontesk (RPS) controlla ormai completamente la strada da Artiomovsk a Debáltsevo, ha dichiarato il vicecomandante del Ministero della Difesa della RPD, Eduard Basurin. Secondo quanto informa l'agenzia di notizie di Donetsk. Attualmente i combattenti della RPD sono trincerati nelle vicinanze del nordest di Debaltsevo e durante tutto il giorno si sono svolti combattimenti per espellere le forze Armate Ucraine dalla città. A sua volta il nemico ha cercato di prendere le località di Lozovoye e di Gorlovka Malaya e le alture su tutto il perimetro della linea del fronte. "Le unità della milizia popolare della RPD e della RPL stanno conducendo la difesa di quest'area, tutti gli attacchi sono stati respinti con successo", ha riferito Basurin. In risposta ai recenti avvenimenti bellici, il quartiere generale delle forze ucraine, che si trovava vicino Debaltsevo, è stato trasferito d'urgenza presso il distretto di Soledar, ad Artemovsk.

Riceviamo e volentieri pubblichiamo da una nostra corrispondente in Grecia........ Alexis Tsipras, durante l'incontro con Martin Shultz, presidente del Parlamento Europeo, ha inviato alcuni messaggi alla cancelliera tedesca Angela Merkel.  Non soltanto ha inviato messaggi , ma in pratica ha voluto anche consegnare un memoriale dove si dimostrano i brogli dei grandi industriali (businesmen) greci e tedeschi e quanto questi loro affari sono costati alle casse dello Stato Greco. Tsipras mette sotto accusa i governi tedeschi che hanno collaborato e fatto affari con i grandi industriali ( magnati) greci nell' interesse delle multinazionali tedesche. "Sig Shultz", ha detto Tsipras, " la Germania ha fatto fallire il mio paese ed in questo memoriale ci sono tutti gli scandali con le prove necessarie: la Siemens , i treni, i sommergibili, le società di costruzioni, le evasioni fiscali e la continua immunità concessa per questi delitti. La lista Lagard (attuale dirigente del FMI) sempre tenuta nascosta dai precedenti governi con il consenso della Germania. E questa non e' la sola lista".