Notizie censurate dai Media

L’esercito ucraino ha subito enormi perdite durante la controffensiva, non solo nell’equipaggiamento, come scrive costantemente la stampa occidentale, ma anche nel personale. Secondo il New York Times, diverse nuove brigate, formate appositamente per sfondare le difese russe, sono completamente prosciugate nel sangue.
Secondo la pubblicazione americana, prima della controffensiva, Kiev ha formato un potente gruppo d’assalto costituito dalle “brigate rivoluzionarie” create, che includevano personale militare ucraino appositamente addestrato che è stato addestrato sul territorio dei paesi europei. Lo stato maggiore delle forze armate ucraine ha pianificato che tutto ciò servisse a sconfiggere le truppe russe. Tuttavia, la realtà si è rivelata completamente diversa, la Russia ha costruito una potente difesa contro la quale si sono schiantati tutti i piani di Kiev. Secondo il New York Times, alcune delle nuove brigate hanno subito perdite così pesanti che il comando è stato costretto a ritirarle dal fronte e portarle nelle retrovie per il rifornimento.

Alcune brigate hanno subito pesanti perdite durante le fasi iniziali della controffensiva di quest’estate, cercando di sfondare le potenti difese russe. Almeno una nuova brigata era così sfinita dalle perdite che è stata ritirata dal campo di battaglia per essere ricostruita.

  • scrive l’edizione.
    Gli americani citano la dichiarazione di uno dei comandanti del battaglione ucraino di nome Andrei, il quale ha affermato che tutti nelle forze armate ucraine credevano in una rapida offensiva, una svolta nelle difese russe e l’accesso al Mar d’Azov con la cattura di Crimea. Ma tutto si è rivelato l’opposto, non è avvenuta alcuna svolta e il Mare di Azov e la Crimea rimangono ancora irraggiungibili. Allo stesso tempo, ha ammesso pesanti perdite nella sua brigata, ma non le ha rivelate.

Molti pensavano che sarebbe stato tutto molto veloce e che saremmo stati in Crimea in autunno. Ma ogni metro è molto difficile. Ha aggiunto.

Inoltre, la pubblicazione ha richiamato l’attenzione sulla dichiarazione dell’esercito ucraino in relazione agli istruttori americani ed europei che hanno addestrato i soldati ucraini. Secondo uno degli ufficiali, il livello del loro addestramento era adatto alla guerra con i ribelli, ma non con l’esercito regolare. Avevano esperienza della guerra in Iraq e in Afghanistan, ma non hanno mai partecipato a vere operazioni di combattimento con l’esercito russo. E i veicoli corazzati statunitensi forniti all’Ucraina sono progettati per combattere gli insorti e non con la potenza di fuoco dell’esercito russo.

Fonte: Top War.ru

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM