Estetica antisistema, volto mascherato, sciarpa del movimento gay....Si vanno a conoscere sempre più dati significativi delle manifestazioni di piazza che si sono svolte a Mosca la scorsa Domenica (" Mascherata occidentale nelle strade di Mosca: omosessuali, liberali, borghesi, rinnegati della Patria, antifascisti, progressisti, sionisti e neonazisti, tutti assieme contro la Russia di Putin").

Venerdì a Milano, Aleksandr Dugin e Nicolai Lilin parlano di Eurasia Venerdì 4 Luglio alle ore 15, all’Hotel Cavalieri di Milano si terrà un interessante convegno sulla sfida eurasiatica della Russia, organizzato dall’associazione Lombardia-Russia. Presenti – oltre all’autore del noto libro ‘Educazione siberiana’ Nicolai Lilin – il filosofo Aleksandr Dugin, leader internazionale del “Movimento eurasiatista” e autore di ‘Fondamenti di geopolitica’. Giusto per farvi capire, ecco di seguito una sua intervista pubblicata sul periodico Stato & Potenza. -Prof. Dugin, i media mainstream e le dirigenze politiche occidentali descrivono la recente situazione in Ucraina come un conflitto tra l’alleanza dell’opposizione democratica e liberale pro-europea e un regime autoritario con un dittatore come presidente. È d’accordo? Conosco tale storia e ritengo che questo tipo di analisi sia totalmente sbagliato. Non possiamo dividere il mondo di oggi come nella Guerra Fredda. Non c’è un “mondo democratico” che si erge contro un “mondo antidemocratico”, come molti media occidentali riportano.