di Alfredo Jalife Rahme Le Monde e altri 16 media hanno innescato l' accensione dei riflettori (Open Lux) sul paradiso fiscale del Lussemburgo ( http://bit.ly/3aKsBEY ): una vera cassaforte nell'Unione Europea dove “circa la metà delle attività commerciali registrate sono“ holding finanziarie ”: le società offshore,...

Il BENVENUTO viene dato a Biden dalle élite americanizzatedell'Occidente che hanno avuto l'opportunità di salutare il candidatodel Deep State e del Partito Democratico - Joe Biden - come neoelettoPresidente degli Stati Uniti. "America, è un grande onore per me essere il leader eletto del nostro grande...

La nuova legge sulle manifestazioni sarà in grado di vietare le proteste previste se i pubblici ministeri greci vedono queste come una minaccia di disordini. I cittadini greci hanno ripetutamente protestato ad Atene contro una nuova legge sulle manifestazioni che viene vista come una svolta repressiva....

L'Europa dell'est, si trova in crescita come ricchezza e meglio posizionata nei suoi disaccordi con le autorità di Bruxelles. Il conflitto tra l'Europa dell'Est e Bruxelles si va aggravando sempre di più,  per quanto non sia abbastanza evidenziato dai media europei. La situazione è divenuta più tesa dopo che si è riscontrato che la maggiore crescita economica è venuta proprio da questi paesi dell'est Europa che si sono sottratti alle direttive di Bruxelles, come è stato segnalato da vari centri di ricerca economica e dagli stessi organismi della UE.

Sale la tensione fra Belgrado e Pristina per l'assassinio di Oliver Ivanovic abbattuto da un killer a Kosovska Mitrovica. L'assassinio del leader serbo Oliver Ivanovic rende nuovamente tese le già difficili relazioni tra Pristina e Belgrado. Il leader politico serbo, rispettato e riconosciuto anche dalle autorità kosovare, è stato freddato con 5 colpi di arma da fuoco nel settore nord di Kosovska Mitrovica. L'agguatoLe circostanze dell'omicidio sono oggetto di indagine ma, dalle prime risultanze, sembra che Il killer incappucciato abbia usato un'arma col silenziatore colpendo Ivanovic alle spalle mentre si accingeva ad entrare nella sede del suo partito "Iniziativa Civica".

Il ministro degli Esteri della Serbia ha respinto il richiamo fatto da Washington al Governo serbo di scegliere una parte con cui schierarsi (fra la NATO e la Russia) ed ha optato per proteggere i suoi buoni rapporti di cooperazione con la Russia. Questi rapporti sarebbero inevitabilmente compromessi nel caso che la Serbia dovesse entrare nella NATO. Ivica Dacic ha respinto la proposta USA lo scorso Giovedì per iniziare la procedura di adesione all'Alleanza Atlantica ed ha dichiarato in modo chiaro che la Serbia continuerà a mantenere buone relazioni con la Russia e con qualsiasi altro Stato che favorisca i suoi interessi.

Il primo ministro ungherese Viktor Orban,conosciuto per le sue politiche di opposizione alla politiche migratorie della UE che hanno determinato l'arrivo nel continente delle ondate migratorie fra cui si celano numerosi islamisti disposti ad uccidere, ha manifestato l'idea che l'anno 2017 sarà l'anno della "Ribellione". Lo stesso Orban ha dichiarato che la sua formazione politica, Fidesz, è nata ad opera di persone che sono ribellate contro il mondo che le circondava e che si sono proste di cambiarlo e che vede molte somiglianze con altri leaders europei e leaders mondiali come Donald Trump. "Trump possiede la mentalità dell'uomo che si è fatto da solo". Lui è una persona di successo che inizia i suoi discorsi dicendo: "io ho fatto questo".