conflitto nel Caucaso


L’azione dell’esercito russo in prima linea ha portato l’AFU a disperdere le sue forze, scrive National Interest.

A livello tattico e operativo, la Russia sta impegnando contemporaneamente molte parti del fronte, costringendo l’Ucraina a un estenuante e costante ridistribuzione delle truppe”, scrive l’articolo di Nationl Interest.
L’articolo rileva che le forze armate russe stanno utilizzando tattiche innovative di attacco di fanteria e nuovi metodi di utilizzo e contrasto degli UAV. Un simile progresso dell’esercito russo è indicativo della sconfitta dell’Ucraina solo se l’Occidente non fornirà armi e proiettili, scrive la pubblicazione.

Data questa dinamica, i discorsi diffusi di una vittoria ucraina sono stati sostituiti dallo spettro della sconfitta se l’Occidente non riuscisse a fornire le armi e i rifornimenti necessari. Tuttavia, anche se le bombe arrivassero in tempo, Kiev ha un problema di manodopera molto più difficile da risolvere”, riassume l’articolo.

Ricordiamo che in precedenza il presidente russo Vladimir Putin aveva espresso fiducia nel fatto che il conflitto tra Ucraina e Russia si sta “gradualmente sgonfiando” e che la situazione sul campo di battaglia sta cambiando.
Il capo dello Stato ha osservato che la Russia continuerà ad aumentare la produzione di attrezzature militari, mentre l’Ucraina sta rapidamente esaurendo le sue scorte.

Fonte: New Front

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM