Conflitto in Siria

Russia e Siria affermano che gli Stati Uniti ospitano e addestrano militanti dell’ISIS e altri gruppi nella zona cuscinetto di 55 km che circonda la loro base ad Al-Tanf

I militanti dell’Isis hanno lanciato il 3 maggio un massiccio attacco contro diversi punti appartenenti alle forze che sostengono l’esercito siriano nel deserto di Al-Sukhna, nella campagna di Homs, nella Siria orientale, ha riferito Sputnik .

Un corrispondente di Sputnik a Homs ha affermato che l’esercito siriano e le sue forze ausiliarie sono riusciti a respingere l’attacco con l’aiuto di rinforzi, uccidendo e ferendo 40 militanti dell’Isis. Allo stesso tempo, nella battaglia sono stati uccisi 13 membri delle forze ausiliarie dell’esercito siriano.

L’Isis ha lanciato l’attacco agli avamposti militari siriani nel deserto di Al-Sukhna, che si trova a nord dell’area cuscinetto di 55 chilometri che circonda la base illegale americana di Al-Tanf, sul confine siriano-giordano-iracheno.

Gli Stati Uniti affermano di occupare la base di Al-Tanf per combattere l’Isis. Tuttavia, i governi russo e siriano affermano che le forze statunitensi utilizzano la zona cuscinetto di 55 chilometri attorno alla base per ospitare e addestrare militanti dell’ISIS e altri gruppi mercenari, tra cui i commandos rivoluzionari siriani, Ahrar al-Sharqiya e l’esercito di Ahmed al-Abdo. .

Gli aerei da guerra statunitensi bombardano tutte le forze siriane che tentano di entrare nella zona cuscinetto di Al-Tanf per combattere questi gruppi.

Esercito siriano

Il 19 aprile, almeno 20 combattenti di Liwa al-Quds, un gruppo armato palestinese che sostiene l’esercito siriano, sono stati uccisi quando il loro autobus è caduto in un’imboscata da parte dei militanti dell’Isis ad Al-Sukhna.

I militanti dell’Isis hanno attaccato l’autobus con mitragliatrici pesanti e proiettili di artiglieria B7 mentre viaggiava tra il villaggio di Al-Koum e la città di Al-Sukhnah nel deserto orientale di Badia vicino a Palmira.

Martedì scorso, il vice capo del Centro russo per la riconciliazione tra le parti in guerra in Siria, il maggiore generale Yuri Popov, ha annunciato che l’aviazione russa ha distrutto due basi di militanti che avevano lasciato la zona di Al-Tanf e si nascondevano in posti difficili da raggiungere. raggiungere le aree montuose del Governatorato di Homs, nella Siria centrale.

Aviazione russa

Popov ha detto: “Gli attacchi dell’avizione russa hanno distrutto due basi di militanti che hanno lasciato l’area di Al-Tanf e si nascondevano in aree inaccessibili nella catena montuosa di Al-Amur nella provincia di Homs”.

L’ISIS è emerso in Siria come parte della guerra segreta statunitense e israeliana contro Damasco iniziata nel 2011. Attraverso l’operazione Timber Sycamore, la CIA e le agenzie di intelligence alleate hanno incanalato miliardi di dollari in armi e aiuti ai militanti legati ad Al-Qaeda in Siria dall’Iraq. , Arabia Saudita, Regno Unito e Libia nel tentativo di rovesciare il governo del presidente siriano Bashar al-Assad.

Fonte: The Cradle

Traduzione: Luciano Laho

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM