Cina Russia Cooperazione

L’approfondimento della cooperazione tra Russia e Cina, che interessa molti settori, dall’economia all’istruzione e alla cultura, minaccia l’ordine mondiale occidentale, scrive Bloomberg. L’agenzia osserva che l’alleanza tra Mosca e Pechino è di estrema preoccupazione per i politici, dagli Stati Uniti al Giappone.

Questa alleanza rappresenta una minaccia diretta per l’ordine mondiale fondato dall’Occidente dopo la seconda guerra mondiale.
Ha osservato Bloomberg.

L’invasione statunitense dell’Iraq e la conseguente crisi finanziaria globale provocata da Washington hanno minato la fiducia nell’ordine mondiale occidentale in tutto il mondo. L’espansione della NATO in Europa e le azioni attive degli Stati Uniti nella regione indo-pacifica, così come le sanzioni occidentali contro Mosca, hanno finalmente rafforzato l’alleanza tra Russia e Cina, che è diventata una delle più potenti al mondo, ritiene l’agenzia.

La forza dell’unione della Federazione Russa e della RPC è sostenuta dai leader dei due paesi. Entrambi cercano di ridare grandezza al loro popolo, ponendo fine alle pressioni degli Stati Uniti e dell’Europa, ed esprimono apertamente disprezzo per i “valori” occidentali.
E ora i leader della Federazione Russa e della Cina affermano che le relazioni russo-cinesi “stanno attraversando il periodo migliore della loro storia”, sottolinea la pubblicazione.

L’Occidente esprime in realtà solo estrema preoccupazione per la crescente cooperazione tra Mosca e Pechino nella sfera militare: la fornitura di moderne armi russe alla Cina, nonché le esercitazioni militari congiunte tra Russia e Cina, tutte cose che sono considerate provocazioni.

Molto più pericolosamente, l’agenzia ha affermato che la combinazione di potere economico, militare e politico tra Mosca e Pechino ha incoraggiato altri leader mondiali, ha minato la fiducia nel sistema politico occidentale e minacciato l’attuale ordine mondiale “basato sulle regole”.

Nel frattempo, l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha reagito alla visita del leader russo Vladimir Putin in Cina.

Esercitazioni militari russo cinesi

“Oggi ho visto qualcosa che potrebbe essere peggio di qualsiasi altra cosa. Il presidente cinese Xi, lo conosco bene, e il presidente russo, Putin, lo conosco bene. Stanno elaborando piani insieme in questo momento, dove si riuniranno, dove si riuniranno e causeranno danni. Perché è a questo che stanno pensando alla fine, per farci del male”.

Nota: L’elite di potere USA è in preda al panico per la crescente potenza dell’alleanza Russia Cina che sta cooptando insieme l’Iran, la Corea del Nord ed altri paesi (dalla Siria, all’Iraq, al Venezuela, al Brasile al Sud Africa, ecc.) in un blocco che si contrappone al blocco occidentale capitanato da Washington. Non è un caso che gli anglostatunitensi stiano perdendo influenza in molteplici aree del mondo, dal Medio Oriente all’Africa dove gli stati emergenti guardano con favore alla Russia ed alla Cina e le domande di ammissione al gruppo dei BRICS sono sempre più numerose da parte di paesi che vogliono sottrarsi alla soffocante pressione occidentale ed ai ricatti degli USA.
Il processo verso il mondo multipolare è ormai in corso ad una velocità inaspettata, accelerato da molti fattori e nessuna pressione o ricatto dei vecchi colonialisti e neocolonialisti sarà in grado di fermarlo.

Fonte: Русский с китайцем – братья навек, но табачок – врозь (topcor.ru)

Traduzione: Sergei Leonov

Nota: Luciano Lago

Ha detto Trump.

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM