di Medea Benjamin e Ariel Gold (*) L'attacco informatico della scorsa settimana a un impianto nucleare iraniano, secondo quanto riferito dall'intelligence israeliana, è l'ultima mossa della coalizione di leader israeliani, fondamentalisti cristiani e neocon di Washington che vogliono bloccare il ritorno degli Stati Uniti all'accordo nucleare...

Il sabotaggio effettuato da Israele, con il ciberattacco alla centrale termonucleare iraniana di Natanz, ha determinato un irrigidimento ed una ritorsione da parte dell'Iran che ha comunicato di aver proceduto all'arricchimento dell'Uranio al 60% come ritorsione per l'attacco di terrorismo nucleare subito da parte di...

L'Iran afferma che Israele è la parte più preoccupata per un possibile rilancio dell'accordo nucleare del 2015 tra Teheran e le potenze mondiali, poiché il regime sionista beneficia in modo massiccio dell'instabilità nella regione del Medio Oriente. Ali Rabiei, il portavoce dell'amministrazione iraniana, ha fatto le...

Benny Gantz afferma che il programma nucleare iraniano "deve essere bloccato" e avverte che Israele è pronto a "schierarsi in modo indipendente" contro Teheran. Israele sta aggiornando i suoi piani di emergenza per colpire l'Iran se questo dovesse acquisire capacità nucleari, ha avvertito il ministro della...

di Luciano Lago Nonostante la disponibiità manifestata dalle autorità di Teheran a ritornare agli accordi sul nucleare precedenti al ritiro degli USA, a condizione della sospensione delle sanzioni contro il paese persiano, Washington si è arroccato su una posizione di intransigenza, con il richiedere all'Iran di...