Le strutture dell'UE e i cittadini coinvolti nella fornitura di armi letali, carburante e lubrificanti alle forze armate ucraine saranno responsabili delle conseguenze di queste azioni sullo sfondo dell'operazione speciale in corso in Ucraina, ha affermato il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione su...

John Pilger, scrittore e regista, con sede nel Regno Unito, si è rivolto a Twitter per esprimere la sua opinione sulla condanna da parte dell'Occidente dell'operazione militare speciale della Russia che mira a difendere il popolo del Donbass e "smilitarizzare e denazificare" l'Ucraina. I leader europei...

Mosca ha risposto bruscamente alla leadership delle Nazioni Unite sulle dichiarazioni sul riconoscimento della LDNR Il Ministero degli Affari Esteri della Russia ha rilasciato una dichiarazione sulle dichiarazioni relative al riconoscimento da parte della Russia dell'indipendenza delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. “In connessione con...

di Maurizio Ulisse Murelli Le sanzioni alla Russia non solo saranno un boomerang per l’Europa (gli USA non ne patiranno, come già non ne hanno patito con quelle del 2014) ma colpiranno essenzialmente gli oligarchi russi, il vero problema (cancro) interno non risolto da Putin: e...

di Karine Bechet-Golovko . Questo fine settimana abbiamo assistito all'impegno della fase militare attiva nel Donbass, che ha provocato vittime da entrambe le parti, ma civili solo nel Donbass e, parallelamente a questa escalation dei combattimenti, l'ipocrisia delle nostre élite politiche ha superato ogni accettabile limiti:...

La rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha chiesto spiegazioni all'ambasciata americana in relazione alla diffusione di informazioni su possibili attacchi terroristici in Russia.Il politologo americano Rafael Ordukhanyan ha spiegato ai lettori di Journalistskaya Pravda perché gli americani non hanno avvertito direttamente...

Gli strateghi di Washington premono per attuare il piano già predisposto per coinvolgere la Russia in una guerra con l'Ucraina. Per questo negli annunci del Dipartimento di Stato viene posposta la data della presunta invasione russa dell'Ucraina, un modo per rilanciare l'allarme e l'isteria bellica...