"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Attacco alla Russia

“Non ti permettere di chiamare il governo russo come ” il regime di Putin “- Nikki Haley viene messa al suo posto all’ONU.
Il rappresentante permanente della Russia presso l’ONU, Vasily Nebenzia, ha richiesto al suo omologo americano Nikki Haley di non chiamare ” regime” il governo della Russia nel suo paese.
Nebenzia ha dichiarato questo in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite dedicata alla carta dell’organizzazione, rispondendo alle parole della Haley.

Leggi tutto…

Il presidente del Comitato del Consiglio della Federazione sulla Difesa e Sicurezza, Viktor Bondarev, ha affermato che le accuse contro la Russia di voler “scatenare una nuova corsa nucleare in Europa” sono lontane da fatti reali.

Lunedì scorso, il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha affermato che la Russia rischia di scatenare una nuova corsa nucleare in Europa, violando il trattato sull’eliminazione dei missili a raggio intermedio e a raggio più corto (INF), lo scriveil  Bild.

Leggi tutto…

di  Eduard Popov *

Negli ultimi giorni, la “disputa” tra NATO e Russia sul dispiegamento di questi ultimi di razzi Iskander-M nella propria regione di Kaliningrad si è surriscaldata. In particolare, il 14 febbraio, il Segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha esortato la Russia a essere “trasparente”, sebbene abbia anche ammesso che Mosca aveva annunciato le sue operazioni di lancio di missili nella sua regione di confine alcuni anni fa. In altre parole, la recente dichiarazione di Stoltenberg sull’argomento non ha fornito alcuna parvenza di trasparenza.

Leggi tutto…

di Paul Craig Roberts

In una folle escalation di provocazioni contro la Russia, Washington ha pubblicato una lista di 210 alti funzionari del governo russo e importanti dirigenti aziendali che sarebbero dei “gangster”, “membri della banda di Putin”, “delle minacce”, “persone che meritano di essere sanzionate” o come la stampa venduta occidentale abbia voglia di chiamare la lista. L’assurdo elenco include il Primo Ministro, il Ministro degli Esteri, il Ministro della Difesa e i dirigenti di Gazprom, Rosneft e Bank Rossiya. In altre parole, il suggerimento è che l’intera dirigenza politica e imprenditoriale russa sia corrotta.

I russi sembrano non capire lo scopo della lista. Il portavoce presidenziale Dmitry Peskov ha detto che il governo vede la lista come un tentativo di interferire nelle elezioni presidenziali russe. Non c’è dubbio che Washington vorrebbe ridurre il consenso a Putin per permetterle di utilizzare le ONG finanziate dall’Occidente operanti in Russia per spacciare i tirapiedi americani come le vere voci della Russia. Tuttavia, è improbabile che il popolo russo sia così stupido da cadere in un simile tranello.

Leggi tutto…

di Paul Craig Roberts

I russi non capiscono la serietà della “lista del Cremlino” rdatta dagli Stati Uniti.
In realtà si tratta di un’escalation molto grave e la risposta russa non provocatoria e responsabile da parte di Putin ha l’effetto di incoraggiare più provocazioni da Washington.

In un atto di folle escalation di provocazioni contro la Russia , Washington ha prodotto una lista di 210 alti funzionari del governo russo e importanti dirigenti aziendali che sono considerati “gangster”, “membri della banda di Putin”, “minacce”, “persone che meritano di essere sanzionate. “In ogni caso i giornalisti occidentali si preoccupano di spiegare la lista. L’elenco assurdo include il Primo Ministro della Russia, il Ministro degli Esteri, il Ministro della Difesa e i dirigenti di Gazprom, Rosneft e Bank Rossiya. In altre parole, il suggerimento è che l’intera leadership politica e imprenditoriale russa sia corrotta.

Leggi tutto…

Il comando delle forze russe ha consigliato agli Stati Uniti di fornire “a tutti gli equipaggi mappe aggiornate che mostrino i confini corretti dello spazio aereo della Russia” al fine di evitare incontri/scontri sul Mar Nero e sui confini delal Federazione Russa in generale.

Il commento ha fatto seguito alle recenti notizie di un’intercettazione dell’aereo di sorveglianza radioelettronica EP-3 degli Stati Uniti da parte di un jet Sukhoi Su-27 sulle acque internazionali del Mar Nero, nei pressi della penisola di Crimea il 29 gennaio.

Leggi tutto…

di Luciano Lago

Le ultimissime  sanzioni varate da Washington che colpiscono gli esponenti della nomenklatura russa si vanno ad aggiungere a quello che è stato il documento presentato dalla Casa Bianca pochi giorni prima sulle strategia degli USA nel prossimo futuro.

In quel documento la Russia e la Cina vengono indicate come le due potenze “revisioniste” che cercano di erodere la prosperiità nordamericana, presentate anche come quelle che vogliono creare un mondo agli antipodi rispetto ai “valori” americani.Vedi: Trump avverte: Russia e Cina rivali degli Stati Uniti

Leggi tutto…

di Inessa Sinchougova

L’ex comandante dell’esercito americano in Europa, il tenente generale Ben Hodges, ha riconosciuto che le tattiche russe di combattimento nell’est dell’Ucraina dimostrano la complessa integrazione di veicoli aerei senza equipaggio (droni), apparati elettronici, sistemi di mortaio e artiglieria, che creano seri problemi per le truppe ucraine.

Come riporta la radio Liberty, questo commento è stato pronunciato da Hodges a Washington, durante un discorso alla Commissione sulla sicurezza e la cooperazione in Europa, nota come la Commissione di Helsinki.

Leggi tutto…

di  Jonas E. Alexis

Quali agenti del nuovo ordine mondiale non ti diranno peste e corna di Vladimir Putin e della Russia?
Sapete  perché gli agenti del Nuovo Ordine Mondiale e della sovrastruttura neocon odiano la Russia e i suoi leader, in particolare Vladimir Putin? Sapete perché semplicemente non sopportano il fatto che la Russia sta sfidando molti dei principi perniciosi che costituiscono l’ideologia del Nuovo Ordine Mondiale?

La risposta è abbastanza semplice. Vladimir Putin è stato eletto nel 2000, e dopo quasi diciotto anni, cosa ha prodotto? Verifica  questi risultati che seguono:

Leggi tutto…

Il “German Contra Magazin” ha invitato le autorità della NATO a capire che una guerra contro la Russia è “suicidio”. I lettori della pubblicazione hanno notato che la Germania lo ricorda particolarmente bene ….

Nella NATO, ci sono forze che sono convinte della correttezza di una “soluzione militare” nel confronto con la Russia. Tuttavia, chiunque voglia attaccare i russi “si va a suicidare a tutti gli effetti” a causa della forza delle armi russe e della prontezza di Mosca a usarle in caso di minaccia alla sua sicurezza. Un autore di Contra Magazin, Ernst Planner, individua i complessi Iskander-M, capaci di “volare a Varsavia in due minuti e quattro a Berlino”.

Leggi tutto…