"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Attacco alla Russia

di  Alex Gorka

Nonostante tutte le lodi decantate per il partenariato tedesco-statunitense, spesso descritto come il fondamento delle relazioni transatlantiche, il nuovo governo tedesco sta cercando di resistere alle pressioni degli Stati Uniti. Deve farlo. Il paese è stato duramente colpito dalle sanzioni contro la Russia e sta cercando di porvi fine.

La cancelliera Angela Merkel si recherà in visita a Washington il 27 aprile – il suo primo incontro di alto livello da quando è stata nuovamente eletta per il suo quarto mandato a marzo. Le potenziali esenzioni dalle sanzioni statunitensi contro la Russia saranno una delle questioni all’ordine del giorno dei colloqui. La nuova lista delle sanzioni del Tesoro degli Stati Uniti è stata pubblicata il 6 aprile.

Leggi tutto…

(The Morning After e What Is Next)

di  Gilbert Doctorow

Come abbiamo “Joint Chiefs of Staff General”, Joe Dunford da una parte, e tra loro entrambi e il presidente Donald Trump e il suo ultra-falco Consigliere per la sicurezza John Bolton dall’altra parte, si è conclusa con la decisione di lanciare “attacchi di precisione” ieri sera contro obiettivi a Damasco e vicino alla città di Homs.

Circa 103 tomahawks e altri missili cruise sono lanciati da navi della marina statunitense e aerei da guerra britannici. Settantuno di questi sono stati abbattuti dalle batterie di difesa aerea dell’esercito siriano. I più moderni ed efficaci sistemi S400 con equipaggio russo nella base navale di Tartus e nella base aerea di Khmeimim non sono stati messi in gioco.

Leggi tutto…

di  Damian Martinovich

Nuove sanzioni anti-russe, mercati finanziari russi in crisi, un rublo in caduta, minacce occidentali per bombardare le forze siriane ei suoi sostenitori in Siria, la “false flag” di Skripal in Inghilterra- che cosa sta succedendo?
Benvenuti al quarto mandato presidenziale, signor Putin! Tutte queste azioni fanno parte della campagna attentamente pianificata che funge da “pacchetto di accoglienza” per molto probabilmente l’ultimo mandato presidenziale del presidente russo.

Leggi tutto…

LAVROV: prove irrefutabili sull’l’attacco chimico di Douma che è stato una messa in scena organizzata da servizi segreti di una potenza esterna.
La Russia possiede dati indiscutibili sul fatto che l’attacco chimico Douma del 7 aprile in Siria è stato organizzato da servizi speciali di un paese straniero, che non ha nominato ma che ha qualificato come “in prima linea nella campagna russofoba”, ha riferito il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov il 13 aprile.

Inoltre Lavrov ha affermato che Mosca dispone di prove irrefutabili di questo fatto e che le autorità della Russia e della Siria non hanno alcun dubbio che esiste una campagna propagandistica contro entrambi i paesi.

Leggi tutto…

La decisa reazione russa ai piani di attacco USA contro la Siria, in primo luogo con la risposta dell’ambasciatore russo a Beirut, sembra che abbia indotto l’Amministrazione Washington a maggiore cautela.
L’ambasciatore russo a Beirut, Alexander Zasypkin, nel corso di una intervista alla tv Al-Manar, aveva detto che la Russia avrebbe risposto ai raid e colpito le basi di lancio dei missili, cioè le navi al largo di Libano e Siria.

A questo avviso è seguito nella giornata di ieri una improvvisa esercitazione della flotta russa nel Mediterraneo che ha lascato la base di Tartous in Siria per procedere ad esercitazioni a fuoco reale al largo delle acque territoriali della Siria, quindi in posizione di attacco, inclusi i sottomarini russi che si trovano a breve distanza dalle unità navali USA.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

Si sapeva che i personaggi dell’attuale Governo (ormai sfiduciato dagli elettori) sono tutti sudditi e proni agli interessi esterni all’Italia ma non si poteva prevedere che un governo transitorio e sfiduciato dagli elettori si arrogasse il diritto di portare di sua iniziativa l’Italia in guerra, in violazione della Costituzione (art. 11- “L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa della libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali;…”) e in spregio del Parlamento, mai consultato.

Come volevasi dimostrare il Parlamento italiano non conta più nulla nell’attuale assetto istituzionale, le direttive si ricevono da fuori, dalla NATO, da Washington dalla UE ed il principale ruolo consentito al Parlamento italiano è quello di ratificare le decisioni prese dalle centrali transnazionali, anche quando queste (gravissime e foriere di effetti negativi) sono in palese contrasto con la Costituzione e con la volontà espressa dai cittadini.

Leggi tutto…

Il comando militare russo mette improvvisamente le truppe in piena allerta, si osservano in quasi in tutto il paese movimenti dei veicoli da combattimento e dei sistemi missilistici.

Un’attività insolita delle truppe russe è più notevole nella parte occidentale della Russia, vicino ai confini con l’Ucraina e la Repubblica di Bielorussia, così come nella regione Transbaikal e in Estremo Oriente. L’8 aprile e il 9-04, sono stati osservati movimenti attivi di un gran numero di veicoli e carri armati militari ed anche lo spostamento dei sistemi missilistici Iskander con il supporto della difesa aerea.

Leggi tutto…

di Alex Gorka

No, non si tratta di un ritorno a George Kennan e alla sua politica di contenimento . Sembra più un lento strangolamento, con una crescente pressione ovunque. Il furore sul caso di avvelenamento di Skripal è stato sollevato in un momento in cui le mosse dell’Occidente stanno passando quasi inosservate, eclissate come lo sono dalla narrativa circa la nefanda Russia. Anche se tutto è iniziato in Europa, e in gran parte presenta l’impronta americana.

 

Rapporti recenti messi insieme da diverse fonti portano alla conclusione che è in corso una campagna ben ponderata e ben orchestrata. Mentre le tensioni crescono, gli Stati Uniti invitano la NATO a intensificare la sua preparazione al combattimento. Almeno 30.000 truppe alleate , accompagnate da oltre 360 ​​aerei da combattimento e circa 30 navi da guerra, dovrebbero essere pronti per il dispiegamento in un punto problematico entro 30 giorni dopo che i comandanti della NATO hanno messo in allerta le loro forze. Questa proposta è stata discussa, ma la posizione degli Stati Uniti è stata generalmente accettata. Non c’è alcun dubbio che sarà approvato al vertice della NATO a luglio.

Leggi tutto…

Johnson Sarà Licenziato Per Umiliazione Della Gran Bretagna?

Il politico britannico, giornalista ed ex membro del parlamento George Galloway in un’intervista con RT ha detto che il ministro degli esteri britannico Boris Johnson dovrebbe dimettersi a causa delle sue dichiarazioni sul caso Skripal.

Secondo Galloway, il governo britannico, in particolare il Primo Ministro Teresa May e Boris Johnson, “si trovano in una posizione estremamente umiliante. Penso che Boris Johnson dovrebbe essere licenziato non solo per essersi unito al coro di voci che accusano la Russia, ma è andato anche oltre, facendo dichiarazioni false sulla televisione di stato “, ha detto Galloway.

Leggi tutto…

di  Luciano Lago

Resistenza al Mondialismo della Chiesa Ortodossa Russa

Per stabilire un nuova forma di egemonia globale ed avere il controllo delle masse, i mondialisti dovevano necessariamente espandere quanto più possibile la loro ideologia progressista, “liberal e modernista” basata sul relativismo e individualismo.

Non si poteva quindi prescindere dall’annichilimento delle grandi tradizioni spirituali che rappresentavano e tuttora rappresentano la guida spirituale dell’umanità. Da questo deriva la campagna di scristianizzazione dell’Europa e in parallelo l’infiltrazione graduale e costante della Chiesa Cattolica per vanificare il messaggio evangelico ed adattarlo ai nuovi dogmi del credo progressista e mondialista.

Leggi tutto…