"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Antifascismo

di  Luciano Lago

Alla fine è riuscito a raggiungere il suo obiettivo. Parliamo di Emanuele Fiano, il noto esponente del PD, il quale aveva presentato alla Camera, ed ha ottenuto di far approvare in questi giorni , un testo di legge per sanzionare in modo pesante le manifestazioni nostalgiche o parafasciste, dal saluto romano alla vendita dei gadget di Mussolini e calendari con fascio, dalle manifestazioni para nostalgiche alla propaganda di immagini e richiami al fascismo fatti via web (questi ultimi con aggravante).

In particolare nel testo di legge si prevede di far sparire ogni memoria storica del ventennio, dalle scritte Dux sull’obelisco al Foro Italico a Roma, al cancellare ogni scritta inneggiante al Fascismo sul Palazzo della Civiltà e del Lavoro all’EUR , il quartiere fatto edificare da Mussolini a Roma in stile neo romanico e poi deturpato durante la Repubblica con gli orrendi gratteceli dei Ministeri (oggi già ridotti a ruderi abbandonati). Altrettanto si dovrà fare con la Stazione Ferroviaria di Milano, con la Stazione Termini a Roma, con i palazzi edificati a Latina (ex Littoria) a Sabaudia , a Brescia, a Trieste e con decine di altri palazzi e munumenti edificati durante il periodo fascista che portano le firme di illustri architetti dell’epoca, come Piacentini e Giovannoni. Cancellare e demolire, queste le parole d’ordine degli “smemorizzatori” Fiano e compagni.

Leggi tutto…